mercoledì 20 FEBBRAIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Lasagna prato di Pasqua

lasagna pestoPasqua è (per religiosi e non) la festa della rinascita. Festeggiamola con una lasagna verde che ricorda i prati primaverili.

La Pasqua coincide con l’inizio della Primavera e la voglia, anche in cucina, di colori vivi e sapori freschi, perciò per festeggiare la festività sacra per religiosi e non vi proponiamo una “Lasagna verde” che ricorda il prato. Originale e gustosa a base di asparagi, questa è la seconda ricetta pasquale che dedichiamo a questo ortaggio primaverile dopo gli asparagi al gratin. La ricetta è vegetariana, ma di certo i vegani sapranno sostituire gli ingredienti “incriminati” con valide alternative vegane (come latte e formaggi vegani).

Ingredienti x 4/6 persone

  • 500 grammi di lasagne precotte (metà bianche e metà verdi)
  • 500 grammi di asparagi già puliti (lasciando solo la parte commestibile)
  • 4,5 cucchiai di olio evo
  • 200 grammi di Asiago morbido (poco stagionato) o di Fontina
  • 100 grammi di stracchino
  • 100 grammi di parmigiano
  • 50 grammi di pesto di basilico (ingredienti e preparazione sotto)
  • 5-6 foglie di basilico fresco
  • 1 cucchiaio di burro (o di margarina) per ungere la teglia
  • Besciamella (ingredienti e preparazione sotto)
  • Violette di campo per decorare

Per il Pesto di Basilico

Ingredienti per circa 150 grammi (per la Lasagna ne pesate 50 grammi e il resto lo conservate)

  • grammi di foglie di basilico DOP
  • 2 spicchi d'aglio (eliminando la parte verde del germoglio)
  • 15 grammi di pinoli.
  • 70 grammi di Parmigiano Reggiano
  • 30 grammi di Pecorino Fiore Sardo
  • 100 gr di olio extravergine di buona qualità
  • un pizzico di sale marino grosso

Preparazione

La preparazione ideale, come saprete, è quella di usare il mortaio pestando insieme il basilico con l’aglio, l’olio, il sale e i pinoli e aggiungendo alla fine i formaggi, ma se non avete il mortaio o la pazienza potete frullare insieme tutti gli ingredienti. Per la Lasagna verde ne pesate 50 grammi e il resto lo conservate in frigo o nel congelatore (asseconda che lo vogliate usare entro pochi giorni o meno)

Per la besciamella:

  • 1 litro e mezzo di latte intero
  • 70 grammi di burro (o di margarina se siete vegetariani)
  • 50 grammi di farina
  • sale q.b
  • noce moscata due bei pizzichi
  • 100 grammi di parmigiano grattugiato

Preparazione

Fate sciogliere la farina in un po’ di latte a freddo, cercando di evitare di formare grumi (altrimenti usate mixer o frullatore), aggiungete altro latte e il burro e ponete sul fuoco, girando costantemente. Dopo l'ebollizione, continuate a girare per altri 5 minuti circa (usando anche il mixer se serve), fino a che la salsa si asciuga. Fate attenzione che non si addensi troppo. Quasi alla fine aggiungete il parmigiano e la noce moscata.

PREPARAZIONE LASAGNA

Cuocete le lasagne in abbondante acqua bollente e salata per 2 minuti e lasciatele asciugare su un panno pulito. Prendete gli asparagi (solo la parte verde, escludendo la parte bianca) e togliete le cime. Le cimette saltatele in padella in olio e un pizzico di sale e uno di pepe bianco per qualche minuto e mettetele da parte, la restante parte verde sbollentatela per 5,6 minuti in acqua poco salata bollente e poi frullatela con un cucchiaio di olio evo fino ad ottenere una crema. Ora mischiate molto bene con una spatola la besciamella che avete preparato con la crema di asparagi e metà del pesto di basilico (circa 25-30 grammi).Tagliate il formaggio a tocchetti. Prendete una teglia rettangolare o quadrata e ungertela con il burro o la margarina. Fate un sottile strato con la besciamella e poi uno strato con la lasagna bianca e poi ponete altra besciamella, metà cimette di asparagi, metà del formaggio tagliato a tocchetti, posizionate ora uno strato di lasagna verde (o un altro di lasagna bianca) e sopra un altro sottile strato di besciamella, lo stracchino a tocchetti, il resto delle cime di asparagi, metà parmigiano grattugiato e chiudete con un altro strato di lasagna (verde o verde e bianca alternata). Sopra ricoprite con la restante besciamella, il pesto e il parmigiano e decorate con le foglie di basilico e qualche cima di asparago al centro. Infornate nel forno già caldo e cuocete per una ventina di minuti a 180 gradi. Servite calda o tiepida decorando con violette di campo (che sono fiori edibili come calendula, lavanda, iris, margherita, malva, rosa, violetta, primula, fiore di zucca, fiore del rosmarino, fiore del limone o fiore del mirto e tanti altri che potrete abbinare ai piatti controllando prima che non siano tossici)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
allenamento napoliVoglia di “segnare” saltami addossoChiudere la pratica Zurigo al San Paolo il prima...
frontieraFrontiera, il corto premiato ai...Frontiera, regia di Alessandro di Gregorio, è il...
Ogni bellissima cosaOgni Bellissima Cosa: Al Teatro Nest...Chiunque può riconoscere parti più o meno nutrite della...
scartoLo Scarto, il libro-diario de ò...È finalmente nelle migliori librerie Lo scarto, il libro...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500