venerdì 14 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Manioca d’autunno

manioca frittaVolete stupire con effetti speciali grandi e piccoli? Ecco a voi la manioca fritta con salsa stuzzicante cocco e paprika. Una ricetta in perfetta veste autunnale accompagnata dalla salsa ai peperoni.

La manioca anche nota come tapiocacassava o yuca è una pianta della famiglia Euphorbiaceae originaria del Sudamerica. Ha una radice a tubero commestibile, coltivata in gran parte delle regioni tropicali e subtropicali del mondo. La radice di manioca è in effetti la terza più importante fonte di carboidrati (e senza glutine per cui adattissima anche ai celiaci) nell'alimentazione umana mondiale nei Paesi tropicali, assieme all'igname e all'albero del pane, ed è una delle principali fonti di cibo per molte popolazioni africane. La radice viene preparata e cucinata in moltissimi diversi modi; tra l'altro, se ne ricava una fecola nota come tapioca. La manioca è lunga e si assottiglia a una estremità, come una carota; contiene una polpa dura, bianca o giallastra, racchiusa in una scorza spessa pochi millimetri, ruvida e marrone. Le varietà di manioca coltivate per la commercializzazione possono essere lunghe fino a 80 cm, con un diametro di circa 5 centimetri. Ne esistono due tipi, quella dolce, che può essere consumata anche cruda, e quella amara, che invece va lavata e cotta a lungo prima di essere mangiata per eliminare l’acido cianidrico, sostanza molto velenosa contenuta al suo interno. A scanso equivoci, visto che comunque ha una pasta molto dura, la bolliamo cambiando l'acqua di cottura due volte.

Ma vediamo un po’ la ricetta che vi stupirà con effetti speciali. Si compone di manioca fritta e di una gustosa salsa di accompagnamento. Ideale come antipasto è anche ottima per sostituire un primo o un secondo vegano.

Manioca fritta x 4

  • Una o due manioche per un peso totale di 1 kg
  • 1 litro di olio di arachidi
  • sale q.b.

Preparazione

Predente la manioca, sbucciatela con il pelapatate, fatela a grossi pezzi lunghi e bollitela in acqua poco salata fino a che non ci potrete infilare una forchetta senza però che si spappoli. Cambiate l'acqua di cottura dopo una ventina di minuti. Una volta cotti tagliate i pezzi grandi a fettine oppure a strisce o a tocchetti. Friggeteli in olio bollente e scolateli su carta assorbente.

salsa ai peperoni

Salsa stuzzicante

  • due peperoni rossi non piccanti
  • una cipollina fresca
  • 1 barattolo di latte di cocco da mezzo litro
  • olio di oliva extra vergine qb
  • paprica piccante un cucchiaino
  • sale q.b.
  • la buccia di mezza arancia grattugiata

 

Preparazione

Soffriggete in una casseruola 4 cucchiai di olio evo la cipollina fino a farla diventare appassita, mettete dentro i peperoni tagliati a tocchetti e fate cuocere senza bruciare con il coperchio. Quando si è asciugata l'acqua aggiungete mezzo barattolo di latte di cocco e continuate a cuocere  (in totale una trentina di minuti) e ad aggiungere tutto il latte di cocco e far cuocere i peperoni fino ad ottenere una consistenza cremosa e semi liquida, senza che si asciughi troppo il tutto. Aggiungete la paprica piccante poco prima di spegnere il fuoco. Fate raffreddare e passate al mixer. Potete utilizzare la salsa fredda o tiepida asseconda della stagione.

La manioca va servita fritta al momento oppure scaldata in forno su un largo piatto colorato (blu intenso, rosso o un altro colore a piacimento) in cui poserete anche la ciotola con la salsa aranciata con una grattugiata di arancia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
pilatesTornare in forma dopo le feste senza...Non sono ancora passate le feste che già state cercando...
PutipuPutipù, l'amore al tempo degli SquallorPutipù è uno spettacolo teatrale sulla poetica degli...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500