mercoledì 18 SETTEMBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Insalata orientale al vapore

insalata di gamberiSiete tornati dalle vacanze e volete restare in forma e magari preservare l’abbronzatura? Ideale la cottura al vapore che conserva inalterati vitamine e gusto. Provate l’insalata orientale.

Da sempre la cottura a vapore è considerata il modo più sano di mangiare. Consente di preservare al meglio le proprietà organolettiche dei cibi, il loro apporto vitaminico e i sali minerali perché evita la dispersione delle sostanze che normalmente rimangono nell’acqua di cottura, anche delle vitamine termolabili. E anche il gusto ne guadagna tanto che potete evitare di usare condimenti e la linea ne guadagna.

Come cucinare al vapore

Se non avete un’apposita vaporiera oppure un forno a vapore potete comunque cucinare pietanze non troppo abbondanti ponendo un piatto con dentro l’alimento su una pentola piena d’acqua messa sul fuoco a bollire. Il piatto va coperto ma non completamente (lasciando passare l’aria). Quando usate una vaporiera vera e propria le spezie possono essere aggiunte direttamente nel cestello o nella pentola in modo che gli alimenti ne acquisiscano gli aromi e i profumi attraverso il vapore. I tempi di cottura variano a seconda della quantità e dello spessore degli alimenti: molto rapidi per le verdure a foglia (2-3 minuti circa), un po’ più lunghi per patate, carote, ecc. (10 minuti).

Insalata orientale

Più che un’insalata questo piatto- rivisitazione di una ricetta tailandese- può essere servito sia come antipasto a modi finger food, sia come secondo o piatto unico fresco. Si tratta infatti di una composizione di verdure croccati appena cotte (negli ingredienti ci sono le verdure ideali ma se non le trovate tutte potete realizzare la ricetta comunque) e gamberi anche essi quasi crudi, il tutto condito con erbe e spezie tailandesi (che potrete trovare in un negozio di articoli orientali o in un negozio cinese).

Ingredienti per 4

  • 400 grammi di gamberi o mazzancolle grandi (di 4, 5 cm) e freschissimi senza testa e guscio e puliti.
  • 3/4 carote (se trovate sia quelle normali sia quelle viola prendetene due viola così da avere un effetto scenografico migliore)
  • 2 zucchine verde chiaro
  • 1 peperone rosso
  • 5, 6 asparagi (privati di tutta la parte bianca)
  • Una fetta di sedano rapa (150-200 grammi)
  • Una piccola papaya verde (non matura)
  • ½ finocchio
  • 150 grammi di germogli di soya
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipollina fresca
  • 1 pezzetto di zenzero
  • Qualche foglia lunga di lemon grass (se non la trovate potete prendere anche la buccia di un limone non trattato, anche se non è la stessa cosa)
  • 2 cucchiai di salsa di pesce (o salsa di soia)
  • 2 cucchiai di salsa di ostriche
  • 2 cucchiai di olio di oliva extra vergine
  • Il succo di un lime (se non lo trovate di mezzo limone)
  • 200 grammi di anacardi tostato e fatti a pezzettini.

Preparazione

  • Preparate la salsa di condimento del piatto. In un recipiente tondo e alto versate: salsa di pesce, olio, salsa di ostriche, lime, zenzero, lemon grass tagliato a pezzetti (o la buccia di limone a listarelle), lo spicchio di aglio tagliato in quattro parti. Mischiate il tutto e lasciate macerare in frigo per almeno due ore. 
  • Lavate e pulite tutte le verdure e tagliatele a listarelle sottili o a scaglie con l’apposito attrezzo o con una grattugia a maglie larghe. In particolare: il peperone a striscioline sottili, gli asparagi a tocchetti di 2 cm e la cipollina tagliatela a fettine sottili. Mescolate tutte le verdure e cuocetele al vapore per massimo 10 minuti: dovranno restare croccanti.
  • Una volta cotte le verdure cuocete i gamberi che avrete condito con poco olio extra vergine per 2, 3 minuti. Devono essere appena cotti (quasi crudi).
  • Condite le verdure al vapore con metà della salsa lasciata a macerare (l’altra metà mettetela in una conchetta a parte per chi desidera più condimento) e mettetela in un bel piatto da portata. Sopra le verdure disponete i gamberi e gli anacardi sbriciolati. Come piatto unico può essere accompagnato da riso venere servito a parte o anche come insalata di riso: in questo caso il riso va mescolato alle verdure aggiungendo tutto il resto del condimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Angkor Wat Alessandra del Giudice Angkor What?Vado ad Angkor Wat! Non so in quanti abbiano scosso la...
RalphPRalph P, il rapper al Cinema...Il giovane rapper Ralph P sarà presente all’anteprima al...
un figlio è pocoUn figlio è poco, due sono troppiAngelica Massera, l’attrice e web creator romana,...
obsObsolete&Discontinued ai Magazzini...Un affascinante progetto che esalta a tutto tondo il...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500