giovedì 22 GIUGNO 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Cinema

Napoletano a Barcellona

barcellona spiaggeVenerdì 2 ottobre alle 17.30 nel PAN, in via dei Mille 60via dei Mille 60, proiezione del documentario “Napoletani en Barcelona” di Marco Rossano per la XVII edizione del Napoli Film Festival.

Barcellona sbarcherà al Palazzo delle Arti di Napoli grazie a “Napoletani en Barcelona”, film del  documentarista e sociologo visuale Marco Rossano (Napoli, 1976) selezionato nella XVII edizione del Napoli Film Festival. Alla presenza dell’autore, che dal 2002 vive in Spagna dove si occupa di sociologia e antropologia visuale all’Università di Barcellona, si discuterà del sentimento di appartenenza e identità di chi vive all’estero e del vincolo che, da lontano, si continua a mantenere con la propria città e il proprio paese.

Il documentario “Napoletani en Barcelona” è un saggio sociologico visuale, integrato nell’ambito di un più ampio progetto di ricerca che Marco Rossano sta svolgendo all'Università di Barcellona.
Cosa significa essere napoletano all’estero? Cosa fanno i napoletani che hanno deciso di vivere a Barcellona? Quali sono le occasioni di incontro? Quali attività svolgono? Perché hanno lasciato Napoli? Che rapporti mantengono con la propria città? Quali sono le differenze e quali le analogie tra le due città?
Protagonista dell’opera è la comunità napoletana che risiede nella Catalogna, parte dei movimenti migratori transnazionali che caratterizzano la nostra epoca e che, a differenza di quanto accadesse in passato, grazie alle nuove tecnologie e ai mezzi di trasporto più veloci e più economici, mantiene il legame con la propria terra d’origine alimentandolo quotidianamente e, spesso, rafforzandolo attraverso la rielaborazione della propria identità nel nuovo contesto.
Tra calcio, pizza, sasicce e friarielli, cornetti portafortuna, ma anche teatro, musica, attività politica e vita quotidiana, il saggio sociologico visuale ‘Napoletani en Barcelona’ descrive uno spaccato di napoletanità lontano da Napoli, senza la presunzione di analizzare il fenomeno nella sua globalità, ma solo con la volontà di puntare l’obiettivo su una parte della vita dei napoletani che vivono a Barcellona e raccontarne i momenti di aggregazione e socialità e il forte sentimento identitario che in molti casi si riscopre lontani dalla propria terra. Senso di continuità con le proprie origini, la nostalgia rafforza il senso di identità personale, alimentando la speranza che si traduce in progetto. Il progetto diventa una storia.
Anzi tante storie. Quella di Chiara, tifosa del Napoli, di Matteo, ricercatore, di Alex pizzaiolo e di Diego, proprietario di un piccolo ristorante, ma ci sono anche gli attori Sergio, Stefania e Daniela e Pasquale che, invece, fa il drammaturgo, mentre Sandra è architetto, Emanuele farmacista, Marcello ha una società di comunicazione.
Il documentario racconta i loro sogni, le loro speranze, i successi e gli insuccessi, gli aspetti positivi e quelli negativi legati alla scelta di vivere in un paese straniero. 

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

Articoli correlati

Tete a tete con l'architet(to)

La rubrica è dedicata a chi è in cerca di consigli e suggerimenti su come arredare casa, ristrutturarla, ma anche a coloro che hanno bisogno di indicazioni su come risolvere piccoli grandi problemi domestici, come la manutenzione degli impianti, le autorizzazioni da chiedere, i tecnici specializzati a cui rivolgersi, i negozi e i mercati dove trovare prodotti unici.
fa3 2015 banner
il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
UzbekistanSai dov’è l’Uzbekistan?Già dal nome sembra ostico, poi metti che non ha il...
foja 3'O treno che va - IlluStazioniSabato 24 giugno il treno ripassa per casa con " 'O...
tony servilloWinckelmann: reading on facebookIn occasione della mostra su Winckelmann del MANN, in...
THE GREAT TAMERPapaioannou a NapoliUnica tappa italiana THE GREAT TAMER di Dimitris...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca