lunedì 16 DICEMBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Il Click di NapoliClick

La notizia del giorno a Napoli messa in evidenza come un’istantanea, con immagine e testo: tratta di eventi di rilievo in città, curiosità, anticipazioni, punti di vista.

Field recording e legni incisi per la mostra che riscopre il senso dell'essere napoletani

parteno e bastimenteUn universo parallelo e senza tempo è quello ricreato dal duo di ariste Stefania Raimondi e Angela Colonna, una napoletana l'altra pugliese e di adozione veneziana, che uniscono un comune sentire sebbene espresso attraverso codici differenti nella mostra “Parteno 'e Bastimente” che, con il sostegno dell'Assessorato alla Cultura e al Tursimo del Comune di Napoli, inaugura domenica 15 dicembre, alle ore 10,30, presso la suggestiva Sala delle Carceri di Castel dell'Ovo. La mostra è visitabile fino al 5 gennaio 2020.

Leggi tutto...

Natale a Napoli 2019: voglia 'e turna'

natale2019 890Ha inizio il Natale a Napoli. La città si veste di luci. Mostre, concerti, spettacoli, performance, visite guidate ed altri suggestivi eventi in programma in città fino al 6 gennaio 2020, per una agenda fittissima, dimostrazione plastica di una città in costante ed incontenibile fermento. Il programma dell’assessorato alla Cultura e al Turismo per il Natale 2019 è dedicato non solo ai napoletani residenti in città e alle migliaia di turisti che da ogni parte del mondo affolleranno le nostre strade e le nostre piazze, ma anche a tutti quelli che sono dovuti andar via e che durante il periodo natalizio ritornano a casa. 

Il Natale dedicato a chi è andato via e ritorna per le feste

Il rapporto Svimez di quest'anno ci ha restituito un dato davvero sconcertante: dal duemila ad oggi sono più di due milioni le persone che hanno lasciato il mezzogiorno. Una emigrazione che nella stragrande maggioranza dei casi non è volontaria. Leggendo però gli stessi dati e traducendo questi numeri in storie, biografie, vite, osserviamo ogni anno, durante le feste, la nostra città moltiplicare la sua popolazione e viviamo queste giornate come una occasione collettiva di ricongiungimento, di ricostruzione di una comunità “nomade”.

In questo senso, evento emblematico è la kermesse “Bentornati a casa”, in programma domenica 22 dicembre nel cortile del Convento di San Domenico Maggiore. Un cast tutto al femminile si esibirà per l'occasione: Teresa De Sio, la cui storica canzone Voglia ' e turna' ha ispirato il titolo della manifestazione, il duo Ebbanesis e la giovane rapper Leslie. A condurre la serata saranno gli artisti di Casa Surace, testimonial della manifestazione che hanno declinato da tempo i temi del Sud e del Natale al Sud con garbo e ironia. L’evento sarà anticipato da un workshop promosso dall’assessorato alla Cultura e al Turismo e dall’assessorato al Lavoro del Comune di Napoli che si terrà a Palazzo Venezia il 21 dicembre dalle 17 in cui sarà affrontata, con il supporto di esperti del settore, la tematica dell’emigrazione meridionale e delle sue ricadute socioeconomiche e culturali. 

Il decalogo per un turismo responsabile

Il programma per il Natale promosso dal Comune di Napoli per i turisti che invadono pacificamente la nostra città tutto l’anno, ha pensato a un “decalogo che vuole essere una guida alle buone pratiche per un turismo responsabile”. Il decalogo sarà distribuito nei siti museali di gestione comunale nonché nei due infopont comunali di piazza Cavour nei pressi del Museo Archeologico Nazionale e di piazza Capuana, che resteranno aperti nei giorni feriali dalle ore 9 alle ore 16 e nei giorni festivi dalle ore 9 alle ore 14. Gli assessorati alla Cultura e al Turismo e alla Creativita' Urbana promuovono anche una ricognizione delle oltre 100 opere di street art presenti sul territorio cittadino fornendo la loro ubicazione e le modalità di raggiungimento tramite i mezzi di trasporto pubblico cittadino. 

Notte d'arte 2019

Sabato 14 dicembre 2019 si celebrerà la VII edizione della Notte d’Arte, un format ideato e promosso dalla II Municipalità. La distruzione di tutti i muri è il tema scelto per il 2019: abbatterli per annullare le distanze, le differenze e le discriminazioni, per raggiungere una totale inclusione.  L’organizzazione di Break Napoli, settima edizione della Notte d’arte, è a cura di Francesco Chirico, presidente della Seconda Municipalità e di Marino D’Angelo, presidente dell’Associazione “Abili Oltre” e capofila della RTI con “First Social Life”, la direzione artistica è affidata all’attore, regista e autore napoletano Gianfranco Gallo. Una serata speciale con musica, cinema, aperture straordinarie di musei, performance e open stage per nuove proposte e incontri, tra gli artisti che hanno aderito alla filosofia di Break Napoli sono stati annunciati Tony Esposito, Maurizio de Giovanni, Maurizio Capone, Marco Zurzolo, Vincenzo Danise, Roxy in the Box (autrice del logo che rappresenta la manifestazione), Peppe Quintale, Maldestro, Rosaria De Cicco e Marina Rippa. 

Il programma natalizio

In programma il Festival Sacro Sud Anime Salve 2.0, che vedrà la partecipazione di diversi artisti provenienti da diverse parti della terra dal 15 dicembre al 6 gennaio. Una rassegna di 12 concerti per la direzione artistica di Enzo Avitabile, seconda edizione di un progetto musicale ideato per essere un dialogo della pace e della tolleranza, della solidarietà e dell’aggregazione, sensibilmente importante per tutte le genti, vissuto e sentito in tutte le forme e le sfaccettature della vita, che si materializza in quel crocevia di comunità multietniche che Napoli rappresenta; il mare che porta l’eco di voci lontane, tesori immensi e segreti immersi, alta e bassa marea.

La programmazione natalizia si compone inoltre di un altro importante festival dedicato alla scuola musicale napoletana del Settecento: il Festival internazionale del '700 musicale napoletano, che quest’anno realizza la sua ventesima edizione, sotto la direzione del Maestro Enzo Amato e organizzato dalla associazione Domenico Scarlatti, per ridare centralità a uno dei tanti tesori sviliti dell’immenso patrimonio partenopeo, riscoprendo compositori e musicisti che furono nel loro tempo punto di riferimento fondamentale per i grandi musicisti mitteleuropei oggi tuttora celebri.

I concerti si svolgeranno dal 21 dicembre al 24 gennaio.

Altri eventi

Visite guidate

Maggiori informazioni su www.comune.napoli.it

Natale alla Cappella Sansevero

Cappella Sansevero primadellospettacoloEvento speciale per salutare le festività natalizie 2019 alla Cappella Sansevero. Martedì 10 dicembre alle ore 20 il monumento barocco che custodisce il celebre Cristo velato ospiterà lo spettacolo musicale “Fermarono i Cieli” che ripropone canti popolari religiosi del Settecento e altri appositamente composti da Ambrogio Sparagna, affidandoli all’originale interpretazione di Peppe Servillo e alla musica di Erasmo Treglia (ciaramella, ghironda, torototela), Marco Tomassi (zampogna gigante) e Marco Iamele (zampogna melodica, ciaramella).

Leggi tutto...

Ti regalo una storia: per Natale libri in dono ai bambini del Santobono

coverPer Natale, arriva l’iniziativa solidale “Ti Regalo una storia”: per tutto il mese di dicembre sarà possibile acquistare, anche a distanza, libri per bambini presso Bibi Libreria dei Ragazzi, realtà indipendente nel centro storico di Napoli (via Raimondo de Sangro di Sansevero 6, a pochi passi dal Cristo Velato), da donare a tutte le bambine e i bambini ricoverati al Santobono e al Pausilipon.

Leggi tutto...

Sanità Tà Tà

sanitatataTorna l’evento ha visto dal 2016 la partecipazione di oltre 150 mila persone, coinvolgendo centinaia di musicisti, artisti di strada, operatori culturali, che insieme agli abitanti del quartiere hanno trasformato per una notte il rione in un enorme palcoscenico. Sanità Tà Tà.

Leggi tutto...

Cyrano, ovvero la magia del teatro

Gennaro Cannavacciuolo CYRANO«Avete un po’ di nebbia nel cervello?/Fatevi forza... come uno stracchino!/Non siete che un pappone da bordello!/Andate a casa prima del rintocco,/perché quel vostro naso da becchino/a fine della licenza io tocco». Buffo, divertente, ironico, sentimentale, indimenticabile Cyrano de Bergerac! L’opera di Rostand arriva a Napoli con Cyrano, la rivisitazione sotto forma di musical in teatro con testi di Riccardo Pazzaglia e musica di Domenico Modugno, in scena dopo 40 anni dall’ultima rappresentazione, da venerdì  6 a domenica 15 dicembre al teatro Augusteo.

Leggi tutto...

Notre Dame de Paris: l’opera moderna più famosa al mondo al Palapartenope

coverL’opera moderna più famosa al mondo, uno spettacolo imponente che in Italia ha già appassionato più di 4 milioni di persone, diventando un vero e proprio cult. Un’ascesa incredibile quella di Notre Dame de Paris, tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, musicato ad arte da Riccardo Cocciante, che torna a far sognare anche a Napoli. La magia di questo racconto senza tempo prenderà nuovamente vita sul palcoscenico del teatro Palapartenope dal 3 all’ 8 dicembre 2019.

Leggi tutto...

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
gattusoBabbo Natale, la maglia nuova, e il...Constatazione amara e dolorosa: credo che sia la prima...
parteno e bastimenteField recording e legni incisi per...Un universo parallelo e senza tempo è quello ricreato...
farielloFondazione Bideri recupera Vincenzo...Un 45 giri che rilancia un capolavoro dimenticato di...
bonomoReality: online il videoclip del...E’ online il videoclip di ‘Reality’, il nuovo singolo...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500