mercoledì 8 LUGLIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Amicar sharing: Napoli diventa smart city

amica r aharing

Riduzione dei costi, libertà di parcheggio, possibilità di circolare nella ZTL, riduzione dell’inquinamento ambientale e acustico, riduzione del traffico urbano. Si può chiedere tutto questo ad un’auto? Amicar Sharing è la risposta.

Napoli ha 535.000 autovetture immatricolate; 551 auto per ogni mille abitanti, più di un’auto ogni 2 abitanti. La regione Campania è la prima in Italia dove si trascorre più tempo in auto: 20 giorni l’anno ovvero ogni abitante usa mediamente l’auto per quasi 300 giorni all’anno. Per non parlare della densità abitativa in città e del costo del parcheggio.

La soluzione unica a tutti questi problemi che fa bene alle persone e all’ambiente e avvia Napoli ad essere una smart-city futura è Amicar Sharing il primo servizio cittadino di car-sharing elettrico ad emissioni zero che integra il trasporto pubblico e quello dei taxi e offre una valida alternativa all’uso dell’auto privata.

Ecologico, sicuro, comodo, sociale, il servizio è promosso dal gruppo di imprese sociali Gesco, che lo rilancia estendendolo in tutta la città dopo una prima sperimentazione durata circa un anno. Tutte le novità del nuovo sistema Amicar Sharing sono state illustrate questa mattina in una conferenza stampa all’aperto, in piazza del Gesù (di fronte alla chiesa del Gesù, lato ufficio del turismo) insieme alla madrina d’eccezione Marisa Laurito. Sono intervenuti il presidente di Gesco Sergio D’Angelo, il direttore creativo della campagna di comunicazione Antonello Colaps dell’agenzia Dopolavoro e lo sviluppatore della piattaforma di sharing Mario Cuollo Conforti della società Be Smart.

Amicar foto 1

Il car sharing conviene a tutti: riduce il numero di auto in circolazione (ogni auto condivisa sostituisce in media 8 autoveicoli); decongestiona il traffico; riduce i problemi di parcheggio.

Con l’esperienza accumulata e le risposte fornite in termini di servizi e di sviluppo tecnologico, Gesco con Amicar sharing risponde alla domanda di mobilità intelligente e innovativa che la città ha espresso. E lo fa con l’intento di allineare Napoli alle principali città europee, anche con una campagna di comunicazione che punta a ribaltare in chiave ironica alcuni luoghi comuni, affinché il concetto di sostenibilità venga assorbito e diventi parti integrante dell’immaginario collettivo. Inoltre Amicar sharing risponde alle nuove e diverse esigenze di mobilità imposte dal rischio Coronavirus e, allo stesso tempo, offre la possibilità di disincentivare l’uso dell’auto privata per evitare l’inquinamento e il congestionamento del traffico.

La flotta di Amicar Napoli è composta da 35 auto Peugeot 208 totalmente elettriche con cambio automatico. In autunno 2020 la flotta si amplierà ulteriormente fino ad arrivare a 50 e a 80 nel primo semestre 2021.

Amicar Napoli dispone di un parco auto elettriche dislocate nelle principali strade di Napoli e in punti nevralgici della città. Il servizio offre la possibilità: di spostarsi liberamente a costi molto contenuti, di parcheggiare ovunque nelle strisce blu e nei parcheggi convenzionati della città di Napoli, di circolare liberamente nelle zone a traffico limitato e le corsie preferenziali. Con Amicar Napoli, puoi muoverti liberamente entro i confini del territorio cittadino, con un’autonomia fino a 250 km, l'importante è riportare l'auto entro i confini della città.  

Le auto sono distribuite su tutto il territorio della città di Napoli e possono essere prelevate e riconsegnate nelle aree di parcheggio comunale (strisce blu) o all’interno dei parcheggi convenzionati.

Il parcheggio è totalmente gratuito, sia nelle strisce blu che nei parcheggi convenzionati, che si trovano in:

Via Epomeo 85, Via Cilea 224, Via Orazio 96, Via Morelli 40 (Parcheggio Morelli), Via Cupa Nuova Cintia 249 (Centro Azzurro), Piazza Nazionale, Vico Degli Scoppettieri 47 (Zona Porto), Piazza San Francesco (Porta Capuana), Corso Arnaldo Lucci (Metropark Stazione).

Per utilizzare il servizio occorre scaricare la app Amicar Napoli (disponibile per iOS e Android) o registrarsi sul sito www.amicarnapoli.it

Il costo è di 0,30 centesimi al minuto ma sono previste agevolazioni e convenzioni, che saranno comunicate sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram del servizio: Amicar Napoli.

È già attiva una convenzione con l’Ordine dei Giornalisti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Da Commesse a le Ragazze di Piazza...Dalle famiglie difficili ai drammi adolescenziali, dagli...
settimo sensoSettimo senso di Nadia Baldi a...Chi non è riuscito a garantirsi un posto dal vivo, potrà...
Galleria borbonicaRiapre la Galleria BorbonicaLa Galleria Borbonica dopo 4 mesi di chiusura a causa...
napoli 5337054 960 720Street art al centro storico: tutti...Ogni venerdì di luglio un tour diverso sulla street art...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500