lunedì 17 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

E sfuog Tonì, che t'aggia dì: schizz

troisi-sfogatoniIn quanti ci siamo chiesti, ridendo a crepapelle di fronte al siparietto tra Tonino e Vincenzo, dove fossero quelle scale?

Piazza Roffredo Beneventano, nel cuore del quartiere Chiaia. Una luogo come tanti, probabilmente destinato all’anonimato se Massimo Troisi non avesse scelto, 32 anni fa di girarci una delle scene più esilaranti della sua produzione, quella, per intenderci, in cui Vincenzo, rassegnato e fradicio d’acqua accoglie -suo malgrado- lo sfogo delirante di Tonino in pena per amore. La semplicità disarmante e lo straordinario, innato talento comunicativo rendono ancora oggi, a vent’anni dalla morte, l’attore sangiorgese uomo amatissimo, attore rimpianto, persona familiare anche a chi non ha avuto il piacere di conoscerlo. Mai stanca di celebrare al meglio l’attore scomparso, la città di Napoli torna periodicamente ad indire manifestazioni ed iniziative in suo nome, non ultima, quella di intitolare la famosa, succitata scala, proprio a Massimo Troisi. La petizione, avviata su facebook ha raccolto oltre 50 adesioni in pochissime ore e continua a macinare consensi tra i cittadini napoletani -e naturalmente sangiorgesi- che si riuniranno il 4 novembre (a partire dalle ore 17) assieme a tutti i fan di Massimo e dei suoi film, proprio sotto la famosa scalinata, così da avviare un dialogo col Comune di Napoli al fine di portare a termine questa piccola rivoluzione toponomastica.

Per informazioni andare alla pagina Fb dell’Associazione “NapoliEvviva” / Evento: “Caro Massimo scusaci per il ritardo”  oppure scrivere a napolievviva@libero.it  o telefonare al 3464023867

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Sarah Galmuzzi
Author: Sarah Galmuzzi
Giornalista, mamma, grafomane, gattara, storica dell'arte, non necessariamente in quest'ordine, polemica fino alle bolle, odia le sopracciglia ad ala di gabbiano e i sottaceti, ma ama praticamente tutto il resto, soprattutto gli accessori king size. A memoria d'uomo nessuno è uscito vivo da una discussione con lei.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Orioli 2018 otto turni al timone tra Melita Walley e Birsa BankNoi di qua, voi di làConfini, frontiere e identità: le barriere fra i popoli...
pino daniele 10“Mal di te”, lo spettacolo-ricordo...“Mal di te”  è il nuovo spettacolo dei Lazzari Felici,...
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500