sabato 27 NOVEMBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Giovani Architetti Cercasi: a Capodimonte laboratori gratis per bambini

Riflettere sull’ambiente e il rispetto della natura già da bambini.

E' questo lo scopo dei laboratori gratuiti promossi dall'associazione Amici di Capodimonte ets, a cura di Archipicchia! Architettura per bambini.

Durante le attività, tutte nel Museo e Real Bosco di Capodimonte, i bambini scopriranno alcuni elementi naturali con cui può dialogare un edificio per farsi architettura sostenibile e sensibile al proprio habitat.

Sfruttando la luce naturale e le posizioni del sole, il variare del vento, l’acqua come risorsa rinnovabile e la terra come materia di costruzione, i bambini costruiranno case che riflettono una rinnovata idea di abitare, rispettosa dell’ambiente.

La casa che ama l’acqua / Domenica 17 ottobre  ore 11.00/12.30

Età consigliata: 9-11 anni

L'acqua è elemento fondamentale, risorsa preziosa e vitale per l’uomo e da sempre elemento usato in architettura: via di trasporto, elemento attrattore per fondare una città, parte integrante di un edificio, ornamento. Ma l’acqua non è una risorsa illimitata e rinnovabile, ed è importante che non vada sprecata. Nel tempo l’uomo ha inventato sistemi per poterla riutilizzare: guardando alle case pompeiane e a soluzioni costruttive contemporanee, capiremo come l’acqua può essere “utilizzata”in un edificio. Partendo da queste suggestioni i bambini costruiranno piccole case in cui l’elementodell’acqua è elemento fondante e riutilizzabile.

La casa che abita la TERRA / Domenica 24 ottobre ore 11.00/12.30

La terra cruda è il materiale da costruzione più antico, il più ecologico e sostenibile, presente nella storia dell’architettura: un composto di argilla e inerti naturali lasciato semplicemente a essiccare all’aria, senza bisogno di cottura, che non richiede energia primaria nella produzione. Partendo da questo elemento per discutere di costruzioni a basso impatto ambientale, nel rispetto della natura, e si costruiranno piccole architetture usando l’argilla.

La casa che ascolta il VENTO / Sabato 6 novembre

Età consigliata: 9-11 anni

Degli elementi naturali scelti per pensare un modo sostenibile di abitare, il vento è certamente l’unico invisibile, immateriale, impalpabile. Avvolge e alimenta. Lo si percepisce soprattutto i suoi movimenti: usarlo come materiale per parlare di architettura sembra uno scherzo! Eppure partiremo proprio da qui per costruire una casa che funzioni come un organismo vivente, percependo i movimenti del vento, aprendosi e chiudendosi per adattarsi al clima, per essere rifugio accogliente per chi le abita.

La casa che segue il SOLE / Domenica 7 novembre  ore 11.00/12.30

Età consigliata 6-8 anni

Il sole è energia, luce, calore, colore. Si discuterà di temi importanti come l'orientamento rispetto al sole e alla luce naturale, il controllo dell'ombreggiamento, le fonti di calore naturali per il riscaldamento della casa e degli ambienti. Si proverà a lavorare con luce, ombre e colore per costruire un piccolo modello di casa, che riassuma l'idea sostenibile di abitare! Sarà una casa speciale che percepisce il variare della luce, per la quale si progetteranno numero di aperture, luci artificiali, fonti di riscaldamento. Potrebbe essere addirittura una casa sull’albero per avvicinarci al sole e godere di ombra: si potrà così affrontare anche lo spinoso tema del rapporto tra città e natura responsabile del labile equilibrio tra suolo naturale e suolo costruito. Come il barone rampante, si salirà su un albero per discutere di tutto questo?

Informazioni per partecipare

Ingresso libero, con prenotazione obbligatoria per ogni singolo appuntamento tramite mail a prenotazione@amicidicapodimonte.org precisando per ogni singolo bambino:

nome e cognome - età -  - num. telefono genitore referente - nome e cognome genitore o accompagnatore - inviare copia firmata della liberatoria allegata

Sarà data conferma di partecipazione rispettando l'ordine cronologico di arrivo delle richieste.

Per l’incontro di domenica 17 ottobre è necessario prenotare entro giovedì 14 ottobre,

I genitori o accompagnatori devono affidare i bambini (muniti di biglietto gratuito) agli operatori alle ore 10.45 in punto presso l'ingresso della biglietteria e non potranno partecipare o assistere alle attività.

Alle ore 12.30 i genitori potranno ritirare i bambini alla fine delle attività all’ingresso della Sala Sol Lewitt (adiacente all’auditorium). Si prega di segnalare per tempo eventuali rinunce, al fine di consentire la partecipazione ad altri bambini.

MeLe Progetto 6 locandina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
coverPietrarsa: i mercatini di Natale tra...Al via i mercatini di Natale al Museo nazionale...
Premio Napoli 2021Premio Napoli, rush finaleIl Premio Napoli si avvia verso la fase finale della...
CANNAVACCIUOLOIl ritorno di Lino Cannavacciuolo al...“Lino Cannavacciuolo – Experience” è lo spettacolo che...
Ipogeo chiesa Santa Maria la Sanità Barra NapoliAlla scoperta dell'ipogeo della...Ultimo appuntamento di “Barra sotterranea” domenica 28...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500