martedì 2 MARZO 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

ppe devoziòn'

la-scena-delle-donneTutte le donne hanno un segreto. Un ricordo che non passa, un piccolo peccato, un sogno mancato, una speranza. Sacro o profano che sia, ciò che conta è il rito che le incatena e le libera.

Si chiama ppe devoziòn', liturgie sacre e profane nella vita di tutti i giorni, lo studio teatrale aperto al pubblico venerdì 19 e sabato 20 dicembre alle 20.00 a piazza Forcella (ex supercinema) in via Vicaria Vecchia, 23frutto del laboratorio teatrale "La scena delle donne" di f.pl. femminile plurale a cura di Marina Rippa e Alessandra Asuni.

Il progetto che esplora l’universo femminile attraverso le arti sceniche, realizzato in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e l'associazione culturale I Teatrini, raccoglie e racconta in modo onirico le storie sui riti quotidiani, familiari e non, relativi al vivere il sacro di 18 donne, la maggior parte di Forcella, ma anche di altri quartieri della città.Devozione alle sante partenopee, fioretti non rispettati, furti materiali e immateriali rimorsi, i temi della religiosità sacra e quelli della “liturgia” nella vita di tutti i giorni animano le donne che attraverso la danza, le immagini, la composizione, la manualità e la recitazione si riappropriano della loro identità di donne. Non più solo badanti, non più solo mogli, mamme, non più solo casalinghe o solo figlie di una cultura in cui esistono solo per gli altri. Ma persone, amiche, protagoniste del proprio vissuto, che si riprendono il loro tempo e il loro spazio.

“La mia santa è santa Rita - dice Anna M. di 37 anni- , ma perché mi ha scelto lei; io manco ne conoscevo l'esistenza sacra. Il mio fioretto (mai rispettato) è stato quello di non fumare per un mese: ma peccato che l'ho mantenuto per due tre ore e poi...  bla, bla, bla.... Però a pensarci bene un fioretto l'ho fatto: per circa tre anni ho promesso di non bere caffè il venerdì fino a grazia ricevuta, e così è stato. 'O patetern' è lungariell' ma nun è scurdariell'. (trad,: Dio è anziano ma non dimentica).

"Per devozione" nasce dal laboratorio bisettimanale aperto ad un gruppo di 18 donne che si è svolto dal 6 ottobre al 18 dicembre, ma che continuerà fino a maggio affrontando un nuovo tema attraverso la partitura scenica. Negli anni almeno 400 donne hanno partecipato a "La scena delle donne", progetto che esplora l’universo femminile attraverso le arti teatrali. L'idea del teatro con le donne di Marina Rippa infatti vede i primi passi già nel 1999, nella Comunità alloggio per donne anziane "Cardinale Mimmi" di Napoli, dove va avanti fino al 2006. Nel 2007 nasce il laboratorio teatrale “Donne con la folla nel cuore” al Teatro Trianon di Napoli con la direzione artistica di Nino D'Angelo a Forcella e per Forcella, quartiere complesso della città di Napoli, contenitore ed elaboratore di storie di donne, grandi e piccole. Dopo le alterne vicende che hanno visto il teatro Trianon prima senza fondi e messo all'asta, nel 2012, a novembre, il laboratorio teatrale di Forcella, è stato realizzato nell'ambito del progetto PIAZZA BELLA PIAZZA che ha visto coinvolte una rete di associazioni, cooperative,  l'Istituto Comprensivo "A. Ristori", l'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli ed altri Enti Pubblici, e che ha vinto un bando delle Fondazioni Con il Sud ed Enel Cuore.

Ppe devoziòn' vede in scena donne dai 34 ai 78 anni: Amelia Patierno, Anna Liguori, Anna Marigliano, Anna Patierno, Antonella Esposito, Elena Schiattarella, Flora Faliti, Flora Quarto, Gianna Mosca, Giorgia Dell'Aversano, Manuela Della Corte, Melina De Luca, Patrizia Ricco, Rosa Lima, Rosa Tarantino, Rosalba Fiorentino, Susy Cerasuolo, Toti Carcatella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
arte francesconiDisturbatori OrmonaliLa Galleria Umberto Di Marino presenta, sabato 6 marzo,...
Arisa inaugura Sanremo 2021, ecco...Sarà Arisa la prima cantante in gara a salire sul palco...
Rappresaglia italianaRappresaglia italiana, il libro...S'intitola “Rappresaglia Italiana”, il nuovo libro di...
ROSA PIETRA STELLAIl cinema del pensieroFilm e incontri per riflettere su grandi temi...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500