martedì 16 LUGLIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

La prima donna sulla Luna? Si chiama Urania

ufo uraniaBen prima di Samantha Cristoforetti a galleggiare nello spazio è stata un’altra eroina nostrana, Urania. E la sua missione risale al 1857.

A raccontare la sua vicenda, fantastica, è Ernesto Capocci, astronomo, studioso, letterato, direttore dell’Osservatorio Astronomico napoletano nella seconda metà del 1800. Dalla sua penna fantasiosa è nata, nel 1857 la ‘Relazione del primo viaggio alla Luna fatto da una donna nell’anno di grazia 2057’ un’operetta piena di brio che mescola elementi fantastici e scientifici per una narrazione verosimile e affascinante. Ben prima di  Jules Verne che nel 1864 manda virtualmente in orbita i protagonisti del suo ‘Viaggio al centro della Terra’, Capocci immagina –a ragione- l’allunaggio in gonnella in anni a noi vicini, e lo fa con una incredibile capacità di prevedere la realtà. Ad avventurarsi in orbita a bordo del Giordano Bruno (il filosofo che non a caso ha teorizzato l’esistenza di infiniti mondi) è Urania: condotta dal Vesuvio all’Antisana (in Ecuador) Urania parte con la Compagnia della Luna per il suo viaggio interstellare, e avida di sapere e conoscenza appunta tutti i dettagli del suo viaggio: dal panorama che la circonda alla complessa struttura dell’astronave, passando per i crateri lunari che l’audace esploratrice descrive come una ‘miniatura dei Campi Flegrei’. Al termine del suo viaggio, Urania, ritornata coi piedi per terra racconta la sua straordinaria avventura ad una cara amica. Il talento visionario e letterario di Capocci è al centro di una mostra in corso all’osservatorio di Capodimonte (lunedì-venerdì, ore 14-17, ingresso libero)  nell’ambito della quale  martedì 31 marzo alle ore 20.30 si terrà una conferenza dal titolo: ‘Viaggio al centro della Terra’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Sarah Galmuzzi
Author: Sarah Galmuzzi
Giornalista, mamma, grafomane, gattara, storica dell'arte, non necessariamente in quest'ordine, polemica fino alle bolle, odia le sopracciglia ad ala di gabbiano e i sottaceti, ma ama praticamente tutto il resto, soprattutto gli accessori king size. A memoria d'uomo nessuno è uscito vivo da una discussione con lei.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Premio Napoli 2019Premio Napoli c’è, la premiazioneEdizione straordinaria per il Premio Napoli c’è 2019,...
fontanelleCovMusica alle Fontanelle, un viaggio...L’associazione Mousike e Nomea Srl presentano ‘Musica...
IlPopolodel bosco fotoPinoMiragliaI luoghi delle fiabeFino al 27 luglio, tutti i giorni, escluso sabato e...
BarcellonaBarcellona oniricaBarcellona è una delle città più magiche del mondo dove...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500