giovedì 15 APRILE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

La Galleria Borbonica è un set!

galleria borbonica 3La Galleria Borbonica si è trasformata in un set per Hollywood per tre giorni: alcune scene di "Mary Magdalene" sono state girate nei cunicoli della galleria. Un motivo in più per visitarla.

La Galleria Borbonica di Napoli si è trasformata per 3 giorni nel set esclusivo dello spettacolare kolossal Hollywoodiano “Mary Magdalene”, il film diretto dal giovane regista Garth Davis prodotto dalla Porchlight Films con Universal, See-Saw e Film4 che ha visto Napoli quale terza location italiana dopo la provincia di Trapani e Matera.  A interpretare Gesù è un trasfigurato Joaquin Phoenix, già noto come lo spietato imperatore di “Il gladiatore” e il violento Freddie in “The Master”; la protagonista femminile è Rooney Mara, candidata all’Oscar per “Millennium – Uomini che odiano le donne” e “Carol”. Il progetto a Napoli è curato dalla Rapa Agency e dal Film Commission. La troupe di oltre 300 persone ha occupato per 3 giorni alcuni dei cunicoli più belli e misteriosi della Galleria che ha già ospitato diversi set cinematografici e documentari italiani ed esteri, dalle prestigiose produzioni Rai "Ulisse" e "Voyager" al prestigioso e spettacolare documentario della BBC "Invisibile city" che ha scelto la Galleria Borbonica come principale location cittadina per mostrare al pubblico inglese la Napoli sotterranea e che sarà trasmessa in esclusiva europea nelle prossime settimane. Dopo la Galleria Borbonica la troupe ha girato a Piazza Plebiscito sotto il colonnato della Basilica di San Francesco di Paola  trasformata nel Tempio di Gerusalemme per la scena biblica della cacciata dei mercanti. Il lancio mondiale di “Mary Magdalene” è previsto per l’autunno del 2017.

Garth Davis Gianluca Minin

Garth Davis al centro, Gianluca Minin a destra.

Se non esistesse bisognerebbe inventarla, la Galleria Borbonica, di fatto fino al 2010 nessuno era a conoscenza di questa parte del sottosuolo napoletano tanto suggestiva ed in un certo senso la possibilità di visitarla è stata realmente "inventata".  L'artefice della scoperta, della direzione della bonifica e del restauro (realizzate insieme a tantissimi volontari) è il geologo Gianluca Minin, presidente dell'Associazione Borbonica Sotterranea e direttore tecnico della Ingeo S.r.l. che si occupa di indagini geofisiche e geognostiche. Ed è l'Associazione Borbonica Sotterrane a che oggi gestisce, in comodato d'uso, la Galleria Borbonica che su Trip Advisor è al secondo posto su 381 luoghi da vedere assolutamente a Napoli, subito dopo Cappella San Severo.  La Galleria Borbonica è il più affascinante percorso del circuito della Napoli Sotterranea e rappresenta il vanto dell'ingegneria civile borbonica nel sottosuolo; all'interno della Galleria sono stati rinvenuti numerosi veicoli e motoveicoli degli anni '40, '50 e '60 nonché statue e residuati della Seconda Guerra Mondiale che sono visibili durante le visite guidate. La Galleria offre un "Percorso Standard", che consente di passeggiare all'interno della Galleria, nei settori del ricovero bellico e nelle cisterne dell'acquedotto. Il "Percorso Avventura" consente di ammirare pregevoli cisterne del '500 e del '600 e di navigare su una zattera all'interno di una galleria della metropolitana abbandonata ed invasa dall'acqua. Il "Percorso Speleo" consente di addentrarsi, dotati di tute, caschi e luci, nei cunicoli e nelle cisterne dell'acquedotto alla ricerca di simboli realizzati nel tufo e di volare con una teleferica all'interno di un'enorme cisterna seicentesca. E poi, l'ultimo arrivato, la "Via delle Memorie", un viaggio incredibile nelle cave e nelle cisterne del Palazzo Serra di Cassano. Tutti i percorsi sono stati preparati garantendo standard di sicurezza elevati all'interno di ambienti caratterizzati dai minori tassi di umidità e maggiore temperatura tra tutti i percorsi visitabili a Napoli; ciò consente la realizzazione di concerti e spettacoli teatrali in totale confort. Attualmente la Galleria Borbonica è l'unica cavità del circuito della Napoli Sotterranea con due accessi attivi di cui uno a raso che consente le visite anche a portatori di handicap o con difficoltà motorie.

click 01 2016.12.03

Potete approfittare di visitare la Galleria nel primo week-end di dicembre quando sono previsti due interessanti eventi:

Sabato 3 dicembre 2016, con due repliche a disposizione, alle 19.15 e alle 20.30, l’Associazione Culturale NarteA scende nel ventre napoletano della Galleria Borbonica con “Sub Urbe, emozioni sottovoce”, una travolgente visita guidata teatralizzata (testi e regia di Febo Quercia) concepita per condurre i visitatori lungo ben cinque secoli di storia, abbracciando al percorso turistico anche l'aspetto ludico-interattivo del teatro, alla scoperta del misterioso sottosuolo partenopeo. Staccando la spina dal caos e dall'inquinamento di “sopra”, gli ospiti potranno addentrarsi nel silenzio delle meravigliose grotte di tufo giallo: una vera e propria immersione nella storia, un viaggio nel tempo per incontrare personaggi d’altre epoche, che interpreteranno le vicende vissute nell'ombra delle viscere di Napoli. Si entra nella Sub Urbe, accompagnati da una guida esperta del sito a cui si alterneranno gli attori professionisti che, vestiti in abiti d'epoca, daranno vita agli avvenimenti e ai personaggi di un passato tradizionale ma anche storico. L'appuntamento al pubblico è presso l’ingresso in Vico del Grottone n° 4 della Galleria Borbonica – ossia, la seconda traversa a sinistra salendo via Gennaro Serra, zona piazza Plebiscito, mentre la fine del percorso prevede l'uscita in via Domenico Morelli, all'interno dell'omonimo Parcheggio. Costo € 15,00 adulti. Prenotazione obbligatoria: 339.7020849 / 334.6227785. 

click 02 2016.12.03

Domenica 4 dicembre nel corso della visita guidata in serale della Galleria Borbonica (dalle 20.00 alle 22.00) verrà offerto un percorso-degustazione per tutti coloro che si prenoteranno. L'iniziativa realizzata in collaborazione con l'Istituto Comunicazione Pubblica, nell'ambito degli eventi previsti da "Alla tavola dei Borbone", prevede tre piatti di epoca borbonica, unitamente ad un ottimo vino, che saranno proposti e degustati lungo il percorso. Prenotazione obbligatoria possibile fino a venerdì 2 dicembre: 3917117768-3662484151. Costo: 10 euro (Costo normale della visita percorso Standard/Via delle Memorie), ingresso da Via Domenico Morelli c/o Parcheggio Morelli.

Per essere al corrente delle visite guidate e degli eventi organizzati nella Galleria Borbonica: www.galleriaborbonica.com/it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
libro per amicoUn libro per amico, consegna...Verranno donati agli ammalati, ancora più soli in questi...
Come cambia la culturaDialoghi sul futuro. Come cambia la...“Dialoghi sul futuro -Come cambia la cultura: i musei e...
The Real Housewives di Napoli, in...Dopo una sorprendente prima stagione arrivano le nuove...
Di PietrantonioAdotta uno scrittore arriva in CampaniaSaranno Diego De Silva e Tiziana Triana ad aprire in...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500