domenica 18 AGOSTO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

La follia è una condizione umana

cuboh plebisicitoDodici CuBOH che hanno fatto il giro delle municipalità in nome della Salute Mentale comporranno un’opera collettiva in piazza Dante, il 12 maggio diventando cornice di una festa con musica, parole e pensieri contro il pregiudizio nei confronti della follia.

“La follia è una condizione umana. In noi la follia esiste come esiste ed è presente come lo è la ragione. Il problema è che la società per dirsi civile dovrebbe accettare tanto la follia che la ragione, invece incarica una scienza, la psichiatria, di tradurre la follia in malattia, allo scopo di eliminarla. Il manicomio ha qui la sua ragion d’essere”. Grazie all’esperienza e al coraggio di criticare la vecchia psichiatria di Franco Basaglia, il 13 maggio del 1978, la legge 180 decretò la chiusura dei manicomi e considerò la sofferenza psichica e i disturbi mentali come tutte le altre condizioni di sofferenza, senza barriere e segregazioni, restituendo alla persona i suoi diritti, compreso il diritto alla cura.

cuboh plebisicito 1

Alla vigilia del 39° compleanno della “Legge Basaglia”, venerdì 12 maggio 2017 dalle 16 alle 23 in piazza Dante saranno installati dodici coloratissimi parallelepipedi giganti, a costituire una grande opera d’arte collettiva che offrirà al pubblico la testimonianza concreta di come si possono superare i pregiudizi e le discriminazioni legati alla sofferenza psichica. E’ l’evento-spettacolo conclusivo del progetto CuBOH realizzato dagli operatori sociali della cooperativa Era del gruppo Gesco, con gli operatori della Asl Napoli 1 Centro. Al progetto voluto dal Dipartimento di Salute Mentale e patrocinato dal Comune di Napoli  hanno contribuito tutte le municipalità e oltre ottanta enti, scuole e associazioni del territorio. L’evento CuBOH si apre alle 16 con la presentazione di una mostra fotografica sulle attività dei centri di salute mentale. Dalle 19 noti artisti sensibili al tema trattato si esibiranno gratuitamente in uno straordinario concerto-spettacolo collettivo: il Quintetto Accademia di Santa Sofia dell’Ancem, Valerio BrunerFabio FiorilloCuore a SudOMM Ensamble e Simone Spirito. All’evento, condotto da Rosa Criscitiello e da Alessandra del Giudice, interverranno per i saluti il direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl Napoli 1 Centro Fedele Maurano, il presidente di Gesco Sergio D’Angelo e il presidente di Era Giacomo Smarrazzo. Alle 21 la giornalista Ida Palisi intervisterà lo scrittore Maurizio de Giovanni sul tema della follia.

cuboh allestimento

I CuBOH, alti 2 metri e venti e larghi 1 metro e mezzo, simboleggiano ognuno un palazzo della città, con i rumori tipici di un condominio e sono stati installati a partire dal 30 marzo scorso in diversi luoghi del centro e della periferia perché i cittadini li modificassero con frasi e disegni sul tema della salute mentale. I CuBOH dipinti esternamente dai cittadini per l’occasione verranno aperti e al loro interno sarà installata una mostra fotografica a testimonianza dei laboratori e dei percorsi artistici e lavorativi realizzati nei Centri Diurni della Asl Napoli 1. «Cuboh è una scommessa – ha detto lo psichiatra Michele Gargiulo, coordinatore del progetto - è il tentativo di coinvolgere tutti su tematiche che non sono troppo conosciute, come la salute mentale. Allo stesso tempo vuole essere un momento di allegria e partecipazione creativa, perché ognuno lasci un segno, di qualunque tipo. I vari Cuboh, con la loro ‘storia’ grafica, dopo avere fatto il giro delle dieci municipalità di Napoli, si incontreranno nella giornata conclusiva a piazza Dante».

cuboh 2

I parallelepipedi cuBOH sono stati realizzati con materiali di recupero dagli utenti e dagli operatori del laboratorio di riciclo creativo del Centro Diurno Dipartimentale di Riabilitazione Psicosociale “L’Aquilone” che ha recentemente attivato un percorso di inserimento lavorativo di persone svantaggiate con borse lavoro grazie alla cooperativa di tipo B Aquilone services. E’ proprio alla promozione e valorizzazione di percorsi di inserimento sociale e lavorativo delle persone ancora escluse dalla società (nonostante la legge 180 abbia quasi 40 anni) perché ritenute “folli”, che si vogliono sensibilizzare cittadini e istituzioni. Gli obiettivi del progetto sono quelli di educare alla salute, di sconfiggere lo stigma, di promuovere la salute mentale di comunità e di sviluppare la messa in rete di tutte le risorse disponibili, formali e informali, della comunità locale per rendere concretamente esigibili i diritti di cittadinanza delle persone con disagio psichico. «Così come chiudemmo anni fa l’Ospedale psichiatrico Leonardo Bianchi– ha detto il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale della Asl Napoli 1 Centro, Fedele Maurano – oggi apriamo le porte della città, attraverso l’invasione dei Cuboh, sempre nella direzione di promuovere il prendersi cura delle persone non in luoghi chiusi ma nei luoghi di vita. Confidiamo che il CuBOH possa essere un modello anche per altre città una sorta di “Marco Cavallo” della psichiatria napoletana che parte dai nostri territori e diventa itinerante».

cuboh 3

Quello della salute mentale è un tema che riguarda direttamente o indirettamente tantissime famiglie italiane: circa 8 milioni di persone in Italia soffrono di ansia e panico. Di depressione unipolare circa 4 milioni, 1,5-2 % di disturbi bipolari. Le statistiche indicano un aumento delle condizioni di disagio psichico nella popolazione: si calcola ad esempio che solo nel periodo 2006-2013 il numero delle persone che presentano sintomi di interesse psichiatrico (ansia e depressione, innanzitutto) sia cresciuto di oltre 1 milione. Se questa tendenza, come abbiamo detto, riguarda tutta Italia, la situazione in Campania è aggravata da una percentuale inferiore di spesa per i servizi per la salute mentale rispetto ad altre Regioni del centro-nord Italia. Il dato della spesa di Napoli, in linea con il resto del sud Italia, è meno del 3 % del bilancio dei fondi sanitari aziendali, molto al di sotto del 5%, ovvero la soglia di spesa prevista per le attività di tutela per la salute mentale. A Napoli i servizi di psicosociali sono svolti in 14 strutture protette (SIR), 10 centri diurni, un gruppo appartamento e un ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario. L’età media degli utenti è di 35 anni, quindi molto bassa. Attualmente le 10 UOSM (Unità Operative di Salute Mentale) di Napoli riescono a far fronte con difficoltà alle richieste di assistenza e di cura seguendo direttamente 15 mila persone con programmi di presa in carico.

piazza dante 2

In piazza Dante venerdì dalle 19.00 alle 23.00 si esibiranno in ordine:  

Fabio Fiorillo Ensamble (Fabio Fiorillo, Lello Russo, Angelo Nocerino, Gaetano Battista sono le voci, alla chitarra Antonio Zuozo e alle percussione Gabriele Borrelli) porta sul palco le note di DEA, Di Eterna Armonia, omaggio all’eternità partenopea tratto dalla produzione de simoniana. Fabio Fiorillo si occupa di tradizione musicale napoletana, ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Scarlatti e l’Orchestra di Matera. Dal 2014 lavora nella compagnia di Peppe Barra: nella Cantata dei Pastori è il pescatore Ruscelio.

Valerio Bruner, autore teatrale e musicista con la compagnia teatrale professionista TeCo - Teatro di Contrabbando. Nel 2013 pubblica il testo teatrale “La Ballata del Drago e del Leone (Alba Gu Brath)” e nel dicembre 2016 “None But The Brave, un viaggio immaginario nell’America di Bruce Springsteen”. Attualmente porta avanti un progetto musicale che mescola musica e parole attraverso delle letture drammatizzate tratte dalle sue storie, edite e inedite, e un repertorio inedito di canzoni, che saranno presto comprese in un disco.

Cuore a Sud con una performance teatrale di Alex Capasso, Rosaria Iadevaia, Jessica Abbate. Cuore a Sud è un gruppo di musica e danza popolare creato da Alessandro Colmaier che dopo l'incontro con gli attori Alex Capasso, Mariarosaria Iadevaia, Giuliana Pinelli e Serena Russo e dopo una lunga collaborazione degli stessi con Delirio Creativo nel campo dell’improvvisazione teatrale, nel 2016 diviene collettivo teatrale, fucina di giovani talenti, officina di sperimentazioni.

L’OMM Ensamble (Romilda Bocchetti, Giovanni Guarrera, Gianluigi Sperindeo, Edera Alfama, Enzo Perrone Babacar Sow) è una formazione ridotta dell'Orchestra Multietnica Mediterranea, un progetto che nasce dall’idea di proporre Napoli come crocevia di culture diverse che possano  esprimersi  attraverso il linguaggio plurale  ed universale della musica.  L’OMM è composta da musicisti delle più diverse origini e tradizioni culturali presenti sul territorio e trae linfa vitale dai rifugiati e richiedenti asilo presenti nell’orchestra ponendosi come base di ricerca di lavoro e riscatto sociale. L’Orchestra intende farsi portavoce di tutte le manifestazioni a favore dei diritti umani.

Il Quintetto d’archi dell’ “Accademia Santa Sofia dell’A.N.C.E.M. L’Associazione Napoli Capitale Europea della Musica (ANCEM)  è presieduta dal Maestro Filippo Zigante e opera da oltre venticinque anni con lo scopo di diffondere capillarmente la cultura musicale sul territorio cittadino e regionale. LOrchestra da Camera Stabile Accademia di Santa Sofia di recente costituzione si rifà idealmente ai complessi storici che hanno segnato l’interpretazione musicale: da “I Virtuosi di Roma” a “I Solisti Veneti” con lo scopo di preservare i fasti di un’epoca musicale esemplare.

Simone Spirito suonerà i brani di cui è autore con la band formata da Marco Penza alla chitarra elettrica, Pierluigi Patitucci al basso elettrico e Walter Marzochella alla batteria. Simone Spirito cantautore e chitarrista ha iniziato il suo percorso artistico come attore, solcando alcuni tra i teatri più prestigiosi d' Italia. Dal 2011 la sua inclinazione ha deviato nettamente verso la scrittura di canzoni e grazie all'etichetta napoletana Polosud Records nel 2013 ha pubblicato il suo primo EP dal titolo "La luce del Mattino". Dal 2014 fa parte del collettivo di cantautori "Be Quiet", per il quale conduce un programma radiofonico per l'emittente radiofonica Radio CRC. Per i primi di giugno è in uscita il suo nuovo singolo "di ridere" con annesso videoclip, singolo che anticipa l'uscita del suo primo LP previsto per fine settembre 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
123cozzeUNO, DUE, TRE… COZZECari amici, è arrivato finalmente il momento del...
sancarkoIl San Carlo Dentro e FuoriDopo il grande successo dello scorso anno, torna...
Enzo Gragnanirello"Lo chiamano vient' 'e terra" il...Fresco della vittoria della Targa Tenco 2019, la quarta...
MigrationsAl Pan le "Migrations" di Francesca...Migrations è un’esperienza artistica che analizza i...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500