sabato 23 SETTEMBRE 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Il Click di NapoliClick

Il mercante in fiera dell’arte

il mercato dell arteChi non hai mai giocato a mercante in fiera non capirà “Primo Mercato”. Lo capirà chi ha un’irrefrenabile passione per l’arte e un grande intuito. Il progetto di acquisto d’arte “al buio” è geniale.

Acquisteresti un’opera al buio? L’artista ti piace, è giovane ma promettente, e ti promette descrivendotela per linee essenziali un’opera futura che sarà solo tua. A patto che tu faccia la scommessa di acquistarla sulla carta. Questa l’idea di “Primo Mercato” progetto curato da Marcello Francolini, docente di Storia dell'Arte presso Aban Accademia Belle Arti per lo Spazio NEA, la galleria di Luigi Solito. Primo Mercato ha l’obiettivo di maturare un nuovo collezionismo d’avanguardia nella città. Così come fu al tempo di Lucio Amelio, nasce l’esigenza di investire sull’arte corrente, ritrovare il piacere di scovare il talento celato dando quindi fiducia e sostegno allo stesso mercato dell’arte italiana, sempre più capace di confrontarsi con quello internazionale. E allo stesso tempo facilitare l’incontro tra l’artista ed il collezionista nella fase in cui lo scambio, dal punto di vista finanziario, è ancora “affordable”.

il mercato dell arte 1

Il Nea, spazio d’arte affacciato su piazza Bellini e sul futuro, da maggio a dicembre 2017 ospita cinque nomi emergenti della scena artistica contemporanea su cui si sta concentrando l’attenzione del mercato. Gli artisti invitati a far parte di Primo Mercato sono: Dario Agrimi a maggio, segue Giuseppe Biguzzi a giugno, Elio Varuna a settembre, Roberto Marchese a ottobre e, chiude la rassegna, G Olmo Stuppia a novembre. Ognuno degli artisti oltre a proporre una mostra personale, inviterà gli appassionati d’arte ad acquistare un’opera inedita ancora da realizzare. Ha inaugurato la rassegna, giovedì 18 maggio, la personale “tremilionidilire” di Dario Agrimi (Atri, 1980) artista poliedrico già presente alla 54^ Edizione della Biennale di Venezia che lavora tra Trani e Torino. La serie inedita di 30 opere in mostra fino al 13 giugno è costituita da 30 banconote da centomila lire per la somma complessiva di tre milioni di lire: banconote che l’artista acquisì durante la crisi finanziaria del 2009 e con le quali, seguendo la deriva monetaria di quegli anni, intravide e anticipò la possibilità di un disgregamento del mercato economico europeo.

il mercato dell arte 2

La serie “tremilionidilire” indaga in 30 modi diversi, il valore economico perduto delineando due filoni di ricerca. Il primo agisce in superficie, isola di volta in volta i diversi elementi che affollano sulla bidimensionalità della banconota. Rientrano in questo filone, le opere: Orizzonte, Ex, Profilo, Finestra, Mezzo (10), Lutto, Rottame, Novanta, Periferia, Molto e Falsi. Queste immagini, rafforzate dall’elemento verbale che ne assicura l’ancoraggio cognitivo, permettono all’osservatore di compiere una visita lungo tutto il perimetro della moneta. Il secondo filone, invece, si focalizza sulla simbologia connaturata al denaro della vecchia economia: rappresentano lo spazio di riflessione storica sulla lira in riferimento ai fatti e agli umori del nostro Paese. Opere come Idea, Globo, Sangue, Soffocare, Autografo, La Deriva, Fede, La Sinistra, La Destra e Patria costituiscono un tentativo anche sentimentale di argomentare una storia nazionale con l’ausilio dell’ultima valuta nazionale prima dell’euro. Sempre al Nea troverete anche il progetto-descrizione di Agrimi di un’opera futura non ancora realizzata con tanto di contratto eventualmente da firmare. L’avvocato Roberto Colantonio appassionato d’arte e già autore dei libri “L’arte condivisa” e “Art Sponsor” e della Guida fiscale del collezionista d’arte contemporanea”, in collaborazione con il gallerista Luigi Solito e il curatore Marcello Francolini, ha predisposto una proposta di acquisto per opera futura (un estratto della proposta estratto operafutura_80x60_1COPIA) che è stata installata, come parte dell’opera, insieme al progetto dell’artista con la quale Agrimi si impegna, nei confronti della prima persona che accetterà, a realizzare un quadro con delle caratteristiche ben definite: una colonna, un uomo seduto, a capo chino, rivolto verso sinistra, etc. La fattispecie è disciplinata dall’art. 1472 del codice civile e dalle altre nome sulla vendita di beni mobili. “E’ stata per me una sfida interessante- spiega Colantonio - , lavorando in sinergia con le loro professionalità artistiche, riassumere una proposta contrattuale in poche righe, mantenendo gli elementi essenziali del contratto che a questo punto, insieme al progetto-descrizione dell’opera, si avvia a diventare un collectible oltre che a esplicare effetti obbligatori tra le parti”.

il mercato dell arte 3

Spazio NEA, con il proprio progetto editoriale, il marchio Iemme Edizioni, arricchirà il progetto artistico con una pubblicazione finale che raccoglierà tutte le opere e i testi che accompagneranno di volta in volta le esposizioni. Iemme Edizioni vanta, tra le sue ultime pubblicazioni, il catalogo di Ryan Mendoza in collaborazione con la galleria berlinese Camera Work.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

Articoli correlati

Tete a tete con l'architet(to)

La rubrica è dedicata a chi è in cerca di consigli e suggerimenti su come arredare casa, ristrutturarla, ma anche a coloro che hanno bisogno di indicazioni su come risolvere piccoli grandi problemi domestici, come la manutenzione degli impianti, le autorizzazioni da chiedere, i tecnici specializzati a cui rivolgersi, i negozi e i mercati dove trovare prodotti unici.
fa3 2015 banner
output 9SRciO
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
lo faccio io
il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
purgatorio arcoAperture straordinarie al Purgatorio...Al via la 34esima edizione delle Giornate Europee del...
napoli golfo 4Un weekend settembrino scoppiettante!Un weekend nel segno dell’arte e della cultura quello...
giornate europee del patrimonioLe Giornate Europee del PatrimonioSabato 23 e domenica 24 settembre per le Giornate...
pizzerie italia 2018Pizza a colpo sicuroSiete dei “pizzomani”? Allora sapete che c’è pizza e...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca