venerdì 14 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Femina Non Domina

feminaFemmina: è così che ancora molti uomini considerano le donne. E’ così che ancora molte donne si considerano. Uno spettacolo di danza sottolinea il maschilismo insito nella società e promuove la rinascita delle donne.

Femmina. Femminuccia. Corpo sottomesso. Privato dell’anima e del pensiero. Non domina, non cosciente, non padrona di se stessa. E’ per fare luce sulla subordinazione della donna sottolineata dall’uso comune del termine “femmina” e ancora così incardinata nella società che Claudia Sales danza in “Femina, non domina”. La Sales danza con il corpo e danza don il cuore. Perché è proprio da una dolorosa vicenda personale che prende le mosse lo spettacolo di danza Femina non domina per la regia di Raymond La Motte e vede l’intervento artistico dell’attore e coreografo Gabriele Rossi, che andrà in scena il prossimo martedì 6 giugno 2017 alle ore 20.30 nel Teatro Augusteo. Il progetto promosso dalla ClaudiaSalesLabArtDance con Gesco e la coop socialeEra, con il patrocinio del Comune di Napoli ha tratto ispirazione anche dal testo di Aldo Cazzullo Le donne erediteranno la terra (Mondadori 2016) e vuole rappresentare l’occasione per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della violenza sulle donne in una chiave di lettura inedita, quella dell’integrazione femminile-maschile basata sul riconoscimento reciproco.

Sales, ballerina e coreografa fondatrice della scuola LABART dance con vent’anni di esperienza ha dovuto rimettersi in gioco a quarant’anni ripartendo da zero, perché un uomo che doveva amarla ha tentato di distruggerla umanamente attraverso la distruzione sistematica della sua carriera. Questa storia dimostra quanto la violenza di genere possa essere anche psicologica, oltre che fisica.

Claudia però dal dolore e dalla perdita di ciò che aveva costruito con passione e tenacia si è rialzata, ricostruendo la sua LABART dance e questa volta intitolandola a se stessa, a Claudia Sales, a sottolineare il merito di essersi fatta e ri-fatta da sola nonostante la prevaricazione di un uomo che evidentemente non si sentiva alla sua altezza. “Femina rappresenta il dispregiativo di donna- spiega Claudia-. E’ come spesso questa città ci fa sentire: sminuite, calpestate, incapaci di manifestare la nostra autenticità. Domina è il valore più alto e dignitoso della donna. Cerco di mettere in luce la nostra difficoltà di essere riconosciute e di esprimere la nostra autenticità professionale, artistica, umana”. Claudia ora balla, balla di nuovo. Per “mettere in campo la mia rinascita”. La scuola LABART dance è aperta sia ai professionisti, con un percorso che va dai 4 ai 20 anni, sia agli amanti della danza. “Sono felice di insegnare a donne di 40, 50 o anche 60 anni che magari hanno sempre desiderato danzare e non l’hanno potuto fare prima- dice Claudia soddisfatta. La mia esperienza di vita oggi mi porta ancora di più a trasmettere ai giovani l’autostima, la fiducia in se stessi e nella vita”.

femina 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
pilatesTornare in forma dopo le feste senza...Non sono ancora passate le feste che già state cercando...
PutipuPutipù, l'amore al tempo degli SquallorPutipù è uno spettacolo teatrale sulla poetica degli...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500