sabato 23 MARZO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Da Santo Stefano alla Befana è Viva Momix Forever

Momix W Momix Forever 01Viva Momix Forever è lo spettacolo che chiude alla grande il 2018 a teatro. Da Santo Stefano fino alla Befana la compagnia di danzatori atleti torna al Bellini con lo spettacolo evento che ha realizzato per celebrare i 35 anni. Creato nel 2015 Viva Momix Forever è stato rappresentato nei più importanti teatri di tutto il mondo, riscuotendo un incredibile successo di pubblico e critica. 

Nei novantacinque minuti di spettacolo rivivono le scene, le coreografie e le emozioni a passo di danza dei loro capolavori da Momix in OrbitMomix ClassicsPassionBaseballOpus CactusSun Flower Moon, fino agli ultimissimi successi di Bothanica e Alchemy.

A questi, si aggiungono tre nuove coreografie: Daddy Long LegLight Reigns e Paper Trails realizzate per l’occasione da Moses Pendleton. Il risultato è uno spettacolo travolgente in cui i ballerini danzano con il supporto di giochi di illuminotecnica, illusioni ottiche e tessuti fosforescenti che li trasformano in creature oniriche dalle sembianze di alberi e animali. 

Viva Momix Forever è un’esperienza imperdibile, uno spettacolo che, come scrive il direttore artistico Moses Pendleton, «i più grandi ricorderanno […] i più piccoli scopriranno! Life is short, art is long».

Info Spettacolo

Teatro Bellini, dal 26 dicembre al 6 gennaio

Orari: 26 dicembre, 1 gennaio e feriali ore 21:00, sabato 29 dicembre ore 17:30 e 21:00, domenica ore 18:00, lunedì 31 dicembre  riposo, mercoledì 2 gennaio e sabato 5 gennaio ore 17:30 e 21:00

Prezzi: a partire da 30€, 20€ Under29 tutti i giorni

Momix W Momix Forever 08

VIVA MOMIX FOREVER

By Moses“Dream Catcher”Pendleton 

Viva Momix Forever  è uno spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d’esistenza di Momix trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo, ed è con una spettacolare raccolta delle sue più suggestive e significative coreografie che Moses Pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, intende sottolineare questo fondamentale traguardo.

Alla carrellata di splendide coreografie si sono unite nuove creazioni ed il recupero di capolavori che hanno segnato la storia della compagnia : dagli storici MomixClassics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlower Moon, fino al più recente Bothanica e l'ultimo grande successo Alchemy.

Momix W Momix Forever 13

I festeggiamenti sono iniziati nella stessa data e nello stesso teatro del debutto mondiale nel 1980: il 10 giugno 2015 al Barclays Teatro Nazionale di Milano.

In quella serata memorabile di oltre 35 anni fa – la prima assoluta della compagnia - il pubblico rimase sedotto dalla bellezza e l’originalità di ciò che vedeva nascere in scena, proprietà che Momix ha poi sviluppato nel corso di tutta la sua lunga storia facendone il suo marchio distintivo.

Quella data ha rappresentato l'inizio di un percorso artistico dai risvolti strabilianti!

Viva Momix Forever è una festa fra Momix ed il suo pubblico che si ripete anche quest’anno, un binomio perfetto che da sempre si diverte, si emoziona, si prende anche un po’ in giro e continua ad incantarsi da ormai due generazioni!

Momix W Momix Forever 15

Chi sono i Momix

Conosciuta nel mondo intero per i suoi spettacoli di eccezionale inventiva e bellezza, MOMIX è una compagnia di ballerini-illusionisti diretta da Moses Pendleton. La sua fama è legata alla capacità di evocare un mondo di immagini surreali facendo interagire corpi umani, costumi, attrezzi, giochi di luce.

La compagnia prende il nome da un assolo ideato da Pendleton - al tempo membro dei Pilobolus Dance Theatre - per i Giochi Olimpici invernali di Lake Placid nel 1980. Nel corso degli anni la formazione e le dimensioni del gruppo hanno subito diversi mutamenti,  ma è rimasto intatto l'impegno a contribuire allo sviluppo dell'arte della danza divertendo il pubblico.

Dopo numerosi anni dell’acclamatissimo spettacolo iniziale Momix Classics, che li ha imposti all’attenzione del pubblico  internazionale, nel 1992 Momix presenta Passion, che diventa in breve tempo un altro successo  mondiale. Si tratta di uno spettacolo ideato sulla colonna sonora del film di Martin Scorsese L’ultima tentazione di Cristo, di Peter Gabriel. Lo stesso anno la celebre squadra di Baseball San Francisco Giants affida a Momix la realizzazione di una coreografia per un'inaugurazione. Darà nascita al nuovo spettacolo chiamato, appunto, Baseball (1994). Nel febbraio 1996 debutta a Milano lo spettacolo Supermomix. Nel febbraio 2001 la compagnia presenta la prima mondiale dello spettacolo Opus Cactus al Joyce Theatre di New York, osannato dalla critica mondiale. Record assoluto di pubblico nei paesi dove è stato rappresentato in questi ultimi anni. La creazione successiva di Moses Pendleton, presentata in occasione del 25mo anniversario (2005) di MOMIX, è Sun Flower Moon, una serata di sovvertimenti e di seduzioni visuali concentrate, in cui affascinanti oggetti cosmici guizzano e fluttuano in un metafisico Mare lunare. Nel febbraio 2009 debutta a Bologna l’ultima creazione, Bothanica, che riscuote un successo talmente folgorante da superare addirittura tutti gli spettacoli precedenti. 

Momix W Momix Forever Bothanica 130

La compagnia ha spesso realizzato progetti speciali e televisivi. In Italia è  apparsa in produzioni RAI trasmesse in mondovisione. Ha inoltre partecipato al programma Omaggio a Picasso a Parigi ed è stata scelta per rappresentare gli USA al Centro Culturale Europeo di Delfi. Ha preso parte a numerose conventions. Tra queste, nel luglio 1999, una serie di spettacoli nel complesso del Lingotto a Torino in occasione delle cerimonie del Centenario di FIAT AUTO, con un gruppo di 15 ballerini e con un programma interamente inedito.

Nell’ estate del 2010, arriva MOMIX Remix, che propone una selezione dei momenti più fulgidi e significativi dei 30 anni di esistenza della compagnia. Moses Pendleton, per l’occasione, ha creato due nuove coreografie in prima mondiale. Anche qui il successo globale di pubblico e critica è stato unanime: “BELLISSIMO”!

Del febbraio 2013 è  Alchemy , che sorprendentemente scardina e capovolge l’impronta Momix in uno spettacolo sofisticato, ieratico, profondo , carico di mistero ed a tratti inquietante mostrando ancora un’altra faccia del caleidoscopico Moses Pendleton.

In occasione dei 35 anni d’esistenza della compagnia nel 2015,  Momix ha portato in scena una raccolta dei suoi momenti più fulgidi e memorabili con W Momix Forever, che include anche 4 nuove coreografie create apposta per festeggiare questo fantastico traguardo.

Oltre alle annuali apparizioni al Joyce Theatre di New York, la compagnia si esibisce regolarmente in tutto il mondo, effettuando tournèe in: Canada, Spagna, Italia, Grecia, Francia, Inghilterra, Austria, Svizzera, Irlanda, Olanda, Portogallo, Argentina, Brasile, Russia, Australia e tutto l’Oriente.

Momix W Momix Forever 07 

Moses Pendleton Direttore Artistico

Regista e Coreografo, Moses Pendleton è nato e cresciuto in una fattoria per l'allevamento del bestiame da latte nel nord del Vermont. Appassionato sciatore, ha vinto il campionato di sci di fondo dello Stato del Vermont nel 1967. Si è quindi laureato in letteratura inglese al Dartmouth College nel 1971 e, quello stesso anno, ha fondato assieme a Jonathan Wolken il Pilobolus Dance Theatre.

Negli anni '70 Pilobolus conquista le platee di tutto il mondo grazie ad una geniale ed insolita combinazione di acrobatismo e fantasia: nel 1975 vince il Premio della Critica a Berlino e nel 1977 viene presentato a Broadway.

Pur rimanendo uno dei direttori artistici di Pilobolus, Pendleton inizia a lavorare da solo: nel 1979 è coreografo ed interprete nell' Integrale Erik Satie all'Opéra di Parigi.

Nel 1980 fonda la Compagnia MOMIX. Nel frattempo Pendleton riporta sulla scena il balletto dadaista di Francis Picabia “Relâche” per il Joffrey Ballet, impersona il “Joker” nella produzione di Juri Ljubimov della "Kovancina" di Mussorgskij alla Scala di Milano e, nel 1982, alla Deutsche Oper di Berlino, allestisce ed è interprete nella produzione del balletto "Tutuguri", basato su testi di Antonin Artaud.

Nel 1985 è coreografo del “Pulcinella”  di Stravinskij per il Ballet de Nancy, e nel 1987 firma il "Platée" di Rameau al Festival di Spoleto negli U.S.A. Nel 1988 è responsabile della realizzazione coreografica de “Les Mariés de la Tour Eiffel” di Cocteau in occasione dell'inaugurazione della Sala Florence Gould all'Alliance Française di New York. Nel 1989 firma la coreografia di “AccorDION” per il Teatro Vorbühne di Zurigo. Nel 1993, è responsabile della coreografia dell’opera "Carmen", regia di Lina Wertmuller al Teatro dell'Opera di Monaco di Baviera.

Per il cinema, nel 1982 produce il premiato documentario “Moses Pendleton Presents Moses Pendleton” per ABC Arts; nel 1984, partecipa con Julian Lennon a “Too Late for Goodbyes” diretto da Sam Peckinpah e nel 1991, al film “FXII”. Cura inoltre la coreografia del balletto ispirato ai "Quadri di un'Esposizione" di Mussorgskij-Ravel con l'Orchestra Sinfonica di Montreal diretta da Charles Dutoit, il film di questo spettacolo è vincitore di un premio internazionale. Ha infine diretto numerosi "specials" per il canale televisivo francese "Antenne 2" e per la RAI . Il suo film tridimensionale "Imagine", girato nel 1994 con il metodo IMAX, ha ottenuto grande successo in tutte le sale del mondo dov'è in funzione questo procedimento. Ha contribuito alla realizzazione delle coreografie di video musicali quali "Batdance" per il film "Batman" con musica di Prince, e ad altri video per cantanti e gruppi quali White Lion, Shadowfax e Cathy Dennis.

Moses scatta una quantità enorme di fotografie - sopratutto a sé stesso. Parte delle sue foto sono state esposte in alcune mostre a Londra, Milano e Aspen. Quest’anno ha presentato per la prima volta una sua mostra al Teatro Olimpico di Roma, al Teatro Nuovo di Milano ed all’Archivio Storico di Firenze. Abita nel Connecticut con Cynthia Quinn, ex ballerina di MOMIX. La loro figlia Elisabeth, anche lei ballerina, è entrata a far parte nel 2007 de “Les Ballets de Monte Carlo”.

Nel 1998 Moses Pendleton ha ricevuto dal Governatore del Connecticut il Premio per le Arti. Nel 1999 il Premio “Positano” per la coreografia. E’ Guggenheim Fellow dal 1977. Per Momix ha creato i seguenti spettacoli: “Momix Classics”, “Passion”, “Baseball”, “SuperMomix”, “Opus Cactus” e, nel 2005 “Sun Flower Moon”. Nel 2008, ha creato per la ballerina russa Diana Vishneva, un assolo, che stato presentato a New York e in altre città delle Stati Uniti con grande successo. Sempre danzate dalla Vishneva e da un gruppo di danzatori russi alcune coreografie di Pendleton hanno fatto parte della serata d’inaugurazione dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014.

Nel 2009 crea “Bothanica”, spettacolo dedicato al mondo misterioso e affascinante della natura, accogliendo un enorme successo di pubblico.

Nel 2010 si festeggiano invece i 30 anni della compagnia con “MOMIX reMIX” e nel 2013 Pendleton stupisce ancora scardinando tutte le certezze che il pubblico aveva costruito negli anni su Momix con la sua creazione “Alchemy”  : uno spettacolo che accantona gli aspetti giocosi ed istrionici , marchio dello stile Momix, per intraprendere un percorso più sofisticato, ieratico, profondo , carico di mistero e sicuramente più maturo.

 In occasione dei 35 anni d’esistenza della compagnia nel 2015,  Pendleton ha voluto festeggiare  portando in scena una raccolta dei suoi momenti più fulgidi e memorabili con “W Momix Forever”, per la quale ha anche creato 4 nuove coreografie apposta per celebrare questo fantastico traguardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
isidoroAlla Sala Assoli di Napoli “Isidoro”...Fra lacrime e risate giunge sul palco della Sala Assoli...
Milik 1Le tante curiosità sul NapoliCon la sosta del campionato a causa degli impegni delle...
funghiI funghi come risorsa per la memoria...La memoria è un bene prezioso si sa, ci permette di...
FSCLegno sostenibile per garantire le...Edilizia ed ecosostenibilità: in tempi in cui si parla...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500