sabato 25 MAGGIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Maggio dei Monumenti 2019: una dedica al “Diritto alla Felicità” di Gaetano Filangieri

MAGGIO DEI MONUMENTI 2019Con un omaggio ad uno dei più grandi intellettuali Campani, Gaetano Filangieri, prende il via la rassegna primaverile che, più di tante altre iniziative, rappresenta la massima espressione del potere culturale partenopeo. Il Maggio dei Monumenti giunge quest'anno alla sua 25esima edizione,  articolandosi in una fitta serie di iniziative che dal 25 aprile al 2 giugno animeranno con bellezza e cultura tanti luoghi della città. Reading, concerti, spettacoli teatrali e di figura, conferenze, mostre, convegni, visite guidate si ispireranno quest'anno al tema “Filangieri e il '700 dei Lumi".

L'idea di ispirarsi al grande filosofo e giurista non giunge a caso. – spiega l'Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele – Il suo concetto di “Diritto alla felicità” per tutti i popoli e tutte le persone è oggi più che mai attuale e deve guidare la nostra visione del mondo e della società”.

Via libera dunque a percorsi, reading e conferenze attraverso cui conoscere meglio la vita  di Gaetano Filangieri: non mancherà, ad esempio, una visita al Museo, da lui voluto e da cui prende il nome, situato nel quattrocentesco Palazzo Como di Via Duomo che ospita le sue raccolte d'arte, libri antichi e oggetti. Per chi vuole approfondire il pensiero del filosofo alla Sala Esposizioni della Biblioteca Nazionale sarà possibile visitare la mostra bibliografica “Il diritto alla felicità. La stagione delle riforme nel Regno di Napoli”, che illustra il movimento di opinione che si sviluppa, nella seconda metà del Settecento, intorno alla figura di Gaetano Filangieri (1 maggio – 15 giugno); mentre il Maschio Angioino ospita la mostra didattica e multimediale adatta a tutti “Gaetano Filangieri. Lo Stato secondo ragione” (fino al 2 giugno). Il percorso di approfondimento “Felicità ambita. Immagini pubbliche e private del Settecento napoletano” descrive invece il contesto culturale della grande stagione dell’Illuminismo napoletano attraverso le collezioni d'arte permanenti di Palazzo Zevallos Stigliano (dal 6 maggio al 2 giugno).

MAGGIO DEI MONUMENTI 2019 Museo Filangieri

Anche l'arte contemporanea rende omaggio al padre dell'Illuminismo napoletano: è questo il caso della mostra di Gianluca Tatafiore (dal 15 maggio) che all'Hotel Renaissance Mediterraneo espone la sua personale dedicata proprio alla sostituzione del concetto di “diritto al possesso” con quello di “diritto alla felicità”.

La manifestazione cittadina è anche un'occasione per visitare luoghi non sempre aperti al pubblico, come ad esempio la Casa Massonica del Grande Oriente d'Italia, nella Galleria Umberto, che apre i battenti ai visitatori in cinque date (4,11,18 e 25 maggio e 1 giugno).

Il maggio dei Monumenti prende il via quest'anno il 25 maggio, in concomitanza con a ricorrenza del giorno della Liberazione d'Italia. Sulla base di tale coincidenza il concetto di “diritto alla felicità” è ulteriormente amplificato e si arricchisce di significato.  Ed è così che proprio a tale giorno renderanno omaggio il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, L' Assessore alla Cultura e al Turismo Daniele e i rappresentanti dell’Anpi e dell’Istituto Campano della Storia della Resistenza nel corso della manifestazione “La Napoli antifascista_Il diritto di parlare e il dovere di rispondere.” Dopo le celebrazioni istituzionali dalle 11.30, nella sala dei Baroni al Maschio Angioino, una staffetta di artisti, intellettuali e personalità del mondo della cultura racconterà il 'proprio senso' del 25 aprile, con interventi musicali del duo Ebbanesis, Roberto Colella (La Maschera) e di Dario Sansone (Foja).

MAGGIO DEI MONUMENTI 2019 diritto alla felicita

Per scaricare i programmi completi:

www.comune.napoli.it/maggiodeimonumenti2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
primoArticoloCoverUn'Altra Galassia: diario di bordo -...Al via la nona edizione di Un'Altra Galassia, la festa...
danzaLa Danza dei Delfini, un giallo...L’ex ispettore Tonino Santonastaso, ormai in pensione,...
ORIANA LIPPAÈ napoletana la cover di Calcutta:...Un cielo azzurro in mezzo ai palazzi, percussioni e poi...
Storia di un alberoStoria di un albero e di un bambino...Nell’ambito della 23° edizione di Fiabe di Primavera,...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500