mercoledì 16 OTTOBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica. Fra le Collezioni di Capodimonte a suon di musica

immagine di copertina capodimonteL’Appartamento Reale del Museo di Capodimonte diventano la ribalta di un’Opera Teatrale: in scena va la Napoli del Settecento, dal regno di Carlo di Borbone a quello di Ferdinando II con le sue mutazioni, le sue contraddizioni, in bilico continuo fra dimensione privata e risonanza storica. Si inaugura il 21 settembre e sarà aperta al pubblico fino al prossimo 21 giugno, la mostra Napoli Napoli.

 Di lava, porcellana e musica, a cura di Sylvain Bellenger, promossa dal Museo e Real Bosco di Capodimonte, con il Teatro di San Carlo di Napoli, in collaborazione con Amici di Capodimonte onlus, prodotta e organizzata della casa editrice Electa. Diciannove sale da percorrere indossando delle speciali cuffie High-tech: e se non a passo di danza, sarà comunque un’esperienza unica attraversare gli ambienti, uno dopo l’altro, lasciandosi trasportare dalle note di Giovanni Pergolesi, Domenico Cimarosa, Giovanni Pacini a Giovanni Paisiello, grazie alla selezione operata da Elsa Evangelista. Una sintesi di tutte le arti, unite dalla visione estetica dell’artista Hubert le Gall  che cura la scenografia, a rappresentare una fruizione contemporanea più complessa del prodotto culturale che fa del suo punto distintivo la multidisciplinarità. Lo sguardo dei visitatori, essi stessi parte dello “spettacolo”, potrà posarsi sugli oltre mille oggetti in esposizione, fra cui oltre 300 porcellane delle collezioni delle Reali Fabbriche di Capodimonte e Napoli, Costumi del teatro San Carlo di particolare pregio, manifatture europee, pezzi originali cinesi, dipinti e oggetti d’arredo. Un omaggio al concetto di “Collezione”, già affrontato dal museo cittadino in altre occasioni espositive. Proprio sul tema della Collezione scrive il Professore Giuseppe Merlino nel testo critico nel catalogo a corredo della mostra “Per il Settecento le collezioni sono figlie della curiosità e della passione possessiva, ma sono anche il modo per affermare che tutto quello che è raccolto e reportariato – dai minerali alle piante, ai fossili, agli oggetti rari, preziosi o remoti, e fino alle passioni più economiche e scabrose (Sade è l’incomparabile collezionista di corpi e di posture sessuali) – è significativo, intellegibile, leggibile con l’aiuto, però, di un grande discorso interpretativo; da qui derivano i Discorsi universali, le Teorie ipotetiche, le Genealogie di intere parti del mondo, e le Relazioni delle grandi esplorazioni geografiche e commerciali”.

foto 1 napolinapoli

Informazioni Utili:

Museo e Real Bosco di Capodimonte via Miano 2, Napoli

21 settembre 2019 - 21 giugno 2020

Il Museo di Capodimonte è aperto tutti i giorni tranne il mercoledì dalle 8.30 alle 19.30.

L’ultimo ingresso consentito è alle 18.30.

Le operazioni di chiusura del Museo e deflusso dei visitatori verso l’uscita iniziano alle 19.00.

Il museo è chiuso ogni mercoledì, il 1 gennaio e il 25 dicembre.

Il 24 dicembre e il 31 dicembre il museo osserva il seguente orario di apertura al pubblico: 8.30-14.00.

L’ultimo ingresso consentito è alle ore 13.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
cento volteAl Palapartenope: il monologo di...Magnifico Visbaal Teatro presenta uno spettacolo di e...
Simonne JonesLa musica di Simonne Jones...Simonne Jones per la prima volta a Napoli: un "secret...
nujin"Nujin": storia di tre donne che...Il Festival Del Cinema dei Diritti Umani di Napoli con...
COCCINELLA VALORE DELLE DONNE COVERDonne che cambiano il mondoHevrin Khalaf, attivista curda, trucidata a sangue...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500