martedì 30 NOVEMBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

A Capodimonte un week end fra verde, laboratori e un percorso fra le opere trafugate

week end capodimonteSperando nel bel tempo si preannuncia un weekend da trascorrere tutto fra il Museo e il Real Bosco di Capodimonte, realtà napoletana che sempre più coinvolge la città proponendo attività diversificate ma sempre di alto livelli qualitativo.

A disposizione dei ragazzi del quartiere, per un utilizzo libero e gratuito nella salvaguardia del sito e del verde naturale, il campetto di calcio in erba ecologica, realizzato nel Real Bosco di Capodimonte grazie alla raccolta fondi della “Festa dell’Estate”, iniziativa di fundraising promossa dalle associazioni Amici di Capodimonte onlus e Premio GreeenCare Aps con il coinvolgimento di aziende come Euphorbia Srl, Ferrarelle Spa, Russo di Casandrino Spa, Pasta Grano Armando e Gay Odin, associazioni come Chicco d’Amore e singoli cittadini mecenati, sarà disponibile. Intanto fra le sale del Museo l’associazione “MusiCapodimonte” allieterà il pubblico con musica e performance. Sabato 25 e domenica 26 gennaio Maestro Rosario Ruggiero accoglierà i visitatori del Museo, nella sala della pittura emiliana del Cinquecento (sala 12, al primo piano) a partire dalle ore 10,30 fino alle 12,30, svelando forme e significati di brani musicali classici e moderni. Le sale del museo saranno animate dalla performance della Compagnia Arcoscenico con Rodolfo Fornario e Antonella Quaranta. L’arte resta sempre al centro con le mostre “Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica” (fino al 21 giugno 2020), “Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli” (fino al 10 maggio 2020) e i laboratori di disegno a cura di Caroline Peyron. In occasione della giornata della memoria, in ricordo delle vittime dell’Olocausto, che ricorre il 27 gennaio, nella sola giornata di sabato 25 gli Amici del Real Bosco propongono la visita guidata Destinazione Berlino, un percorso tra alcune opere di Capodimonte “deportate” durante la Seconda guerra mondiale. Agosto 1947: le opere “trafugate” durante l’occupazione tedesca della città di Napoli poterono tornare finalmente in Italia. Fu lo storico dell’arte Giorgio Castelfranco che curò, nella sua veste di funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione, la preparazione, l’allestimento e il catalogo della prima Mostra delle opere d’arte recuperate in Germania, che aprì i battenti il 10 novembre 1947 presso la Farnesina a Roma. Le opere tornarono a Napoli e furono collocate a Capodimonte con l’inaugurazione del nuovo museo nel 1957. Destinazione Berlino è un percorso che guida alla visione di indiscutibili capolavori della Storia  (fra le quali Ritratto di Dama di Tiziano; Madonna del Divino Amore di Raffaello; La parabola dei ciechi di Bruegel) mentre ricorda un momento cruciale di orrore umano da non ripetere.

Museo e Real Bosco di Capodimonte – Via Miano 2, Napoli La visita guidata è gratuita. E’ necessario solo munirsi del biglietto d’ingresso al museo. Prenotazione obbligatoria. Mail: amicidelrealboscodicapodimonte@gmail.com e Tel. o WhatsApp: 3209431770 (con mail o messaggio di riscontro). Laboratorio di disegno di Peyron 2019-2020 - 25 gennaio 2020, in due orari: 11.00/13.00 e 15.00/17.00 Info: www.museocapodimonte.beniculturali.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura. Cura mostre di arte contemporanea ed eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Ho 14 anni e non sono una stronza,...Ho 14 anni e non sono una stronza: è questo il titolo...
Al via Tutta colpa di Freud - La serieDopo il grande successo di pubblico e i tanti...
La scelta giusta 6 scaledLa scelta giusta al Coffee BrechtLuca è un giovane imprenditore, direttore dell'azienda...
Eventi e apertura serali, dicembre...Sarà un dicembre molto ricco quello la Reggia di Caserta.
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500