domenica 22 APRILE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Festa di Culture migranti

Festa di Culture migrantiSi chiude con una serata aperta alla città sabato 20 maggio 2017 a partire dalle ore 19 al Lanificio25 (in piazza Enrico De Nicola) il progetto “Culture Migranti: danza, musica e arte senza frontiere” realizzato dall’Institut français con il Cervantes e il Goethe-Institut, la cooperativa sociale Dedalus e la collaborazione del Lanificio25 e di Made in Cloister.

Dopo una tavola rotonda e workshop creativi con artisti migranti e rappresentanti di diverse realtà europee, la Festa di "Culture Migranti" vedrà la partecipazione degli artisti internazionali invitati dagli Istituti stranieri Darío Basso, Nadeeya GK e Babou Bojang, ognuno portavoce della propria storia ed esperienza d’integrazione culturale, e i cinquanta giovani partecipanti ai laboratori creativi tenuti nei giorni precedenti.

Festa di Culture migranti 2

Ospite d’eccezione della serata, presentata da Marialuisa Firpo, sarà l’artista e cantante di origini tunisine M'Barka Ben Taleb, testimonianza concreta di integrazione culturale della nostra città.

Durante la serata sarà possibile visitare l’istallazione site-specific “The Shower” dell’artista giapponese Tadashi Kawamata realizzata negli spazi di Made in Cloister, nel bellissimo chiostro cinquecentesco della Chiesa di Santa Caterina a Formiello.

Nel corso della serata, si alterneranno le performance di danza, musica e arte realizzate durante i laboratori creativi a cura dei tre artisti con i giovani, migranti e non, di diverse  nazionalità (Italiana, Nigeriana, Ucraina, Algerina, Tunisina, Senegalese, Rumena, Egiziana, Colombiana, Marocchina, Eritrea, Gambiana, Beninese, Bengalese, Bulgara).

Festa di Culture migranti 3

I ragazzi, tutti tra i 15 e 20 anni, sono stati selezionati tramite bando per partecipare ai “Workshop di Culture Migranti (che si svolgeranno venerdì 19 e sabato 20 maggio negli spazi della cooperativa Dedalus e del Lanificio25) e avranno così l’opportunità di arricchire le proprie conoscenze artistiche con insegnanti d’eccezione. Dalla creatività e ricerca figurativa del pittore spagnolo venezuelano Darío Basso, che ha fatto dipingere ai partecipanti i corpi gli uni degli altri per poi formare un’unica entità collettiva finale, usando i piedi e “il corpo del serpente” (il suo cammino vitale), attraverso il ritmo della musica; alla house dance dal gusto africano di Nadeeya GK, ballerina di origine camerunese che vive in Francia, che mescola step basici della house dance allo spirito afro; fino alla musica rap di Babou Bojang, artista ghanese che abita a Monaco di Baviera, che ha condotto i giovani musicisti a scrivere le parole in musica, partendo da esercizi di allentamento, di ritmo e di voce  e creando insieme un testo per una canzone rap.

Festa di Culture migranti 4

La Festa di Culture Migranti si concluderà con un brindisi alla cultura, straordinario strumento di integrazione per un nuovo mondo migrante, senza frontiere.

Articoli correlati

napolicittasolidale

Fotogallery

il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
AvaNposto Salvatore Cantalupo«Vuoto Totale, Azione n.0»...Venerdì 27 e sabato 28 aprile alle 21, con la sua...
les jumeaux foto claudio bonifazio ar“Les Jumeaux”, i gemelli Borra al...Sabato 21 aprile alle 21 e domenica 22 alle 18:30 al...
napoli panorama 13Le 10 cose da fare a Napoli dal 20...Ecco per voi una selezione degli eventi più...
la rivincita del cuore“La rivincita del cuore”,...“La rivincita del cuore. Attesa, dolore e gioie, fra...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500