sabato 24 FEBBRAIO 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Incontri

Festa di Culture migranti

Festa di Culture migrantiSi chiude con una serata aperta alla città sabato 20 maggio 2017 a partire dalle ore 19 al Lanificio25 (in piazza Enrico De Nicola) il progetto “Culture Migranti: danza, musica e arte senza frontiere” realizzato dall’Institut français con il Cervantes e il Goethe-Institut, la cooperativa sociale Dedalus e la collaborazione del Lanificio25 e di Made in Cloister.

Dopo una tavola rotonda e workshop creativi con artisti migranti e rappresentanti di diverse realtà europee, la Festa di "Culture Migranti" vedrà la partecipazione degli artisti internazionali invitati dagli Istituti stranieri Darío Basso, Nadeeya GK e Babou Bojang, ognuno portavoce della propria storia ed esperienza d’integrazione culturale, e i cinquanta giovani partecipanti ai laboratori creativi tenuti nei giorni precedenti.

Festa di Culture migranti 2

Ospite d’eccezione della serata, presentata da Marialuisa Firpo, sarà l’artista e cantante di origini tunisine M'Barka Ben Taleb, testimonianza concreta di integrazione culturale della nostra città.

Durante la serata sarà possibile visitare l’istallazione site-specific “The Shower” dell’artista giapponese Tadashi Kawamata realizzata negli spazi di Made in Cloister, nel bellissimo chiostro cinquecentesco della Chiesa di Santa Caterina a Formiello.

Nel corso della serata, si alterneranno le performance di danza, musica e arte realizzate durante i laboratori creativi a cura dei tre artisti con i giovani, migranti e non, di diverse  nazionalità (Italiana, Nigeriana, Ucraina, Algerina, Tunisina, Senegalese, Rumena, Egiziana, Colombiana, Marocchina, Eritrea, Gambiana, Beninese, Bengalese, Bulgara).

Festa di Culture migranti 3

I ragazzi, tutti tra i 15 e 20 anni, sono stati selezionati tramite bando per partecipare ai “Workshop di Culture Migranti (che si svolgeranno venerdì 19 e sabato 20 maggio negli spazi della cooperativa Dedalus e del Lanificio25) e avranno così l’opportunità di arricchire le proprie conoscenze artistiche con insegnanti d’eccezione. Dalla creatività e ricerca figurativa del pittore spagnolo venezuelano Darío Basso, che ha fatto dipingere ai partecipanti i corpi gli uni degli altri per poi formare un’unica entità collettiva finale, usando i piedi e “il corpo del serpente” (il suo cammino vitale), attraverso il ritmo della musica; alla house dance dal gusto africano di Nadeeya GK, ballerina di origine camerunese che vive in Francia, che mescola step basici della house dance allo spirito afro; fino alla musica rap di Babou Bojang, artista ghanese che abita a Monaco di Baviera, che ha condotto i giovani musicisti a scrivere le parole in musica, partendo da esercizi di allentamento, di ritmo e di voce  e creando insieme un testo per una canzone rap.

Festa di Culture migranti 4

La Festa di Culture Migranti si concluderà con un brindisi alla cultura, straordinario strumento di integrazione per un nuovo mondo migrante, senza frontiere.

Articoli correlati

agendo 2018 banner 2
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
lo faccio io

La presentazione di agendO2018 al MANN

il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
aerovipVola Vip a CapodichinoAll’ingresso c’è un pianoforte donato dal Rotary, il...
cattaneoLegàmi, a Napoli la mostra di Enrico...Venerdì 2 marzo sarà inaugurata a Napoli presso gli...
libroLetteratura, focus sul poema dal Tre...Si terrà martedì 27 e mercoledì 28 febbraio, presso la...
Broken FlagBroken Flag, i quadri materici di...Venerdì 2 marzo alle ore 17.30, presso il PAN Palazzo...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca