lunedì 21 GENNAIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Tra letteratura e musica: ecco il weekend del caffè “Il tempo del vino e delle rose”

Il tempo del vino e delle roseUn weekend all’insegna della letteratura, della musica e del buon cibo al Caffè letterario Il tempo del vino e delle rose (piazza Dante 44/45, Napoli) con un doppio appuntamento speciale.

Sabato 12 gennaio ore 21

Cena spettacolo con prelibatezze culinarie tipiche della tradizione partenopea, accompagnata da un concerto di musica classica napoletana versione jazz con i Maestri Sergio De Simone, alla chitarra, Francesco Liuzzi, percussioni, e la voce di Valeria Collà Ruvolo. Menù (Minestra di stagione, Pasta e patate con la provola, Parmigiana di Melanzane e polpetta al ragù, Babà alla crema di limoncello) al prezzo di 25 euro con cena servita al tavolo; per info e prenotazioni chiamare il numero 0810145940.

Domenica 13 gennaio ore 10,30

Presentazione della prima edizione italiana di “After Lorca” di Jack Spicer (Gwynplaine Edizioni, collana ARGO, 2018) con interventi di Andrea Franzoni (traduttore), Fabio Orecchini (curatore), Enzo Rega (critico letterario e poeta).

Pubblicato nell’ottobre 1957, a un mese di distanza da On the road, “After Lorca” è il libro d’esordio di John Lester Spicer, rinato poi poeticamente Jack, classe 1925. Le poesie con cui esordisce nel ballo letterario sono le poesie di un altro, alternando scientemente traduzioni e riscritture di testi Lorchiani a poesie proprie, mascherandole da false traduzioni, scandite da sei lettere programmatiche di rara bellezza rivolte allo stesso poeta spagnolo, al quale, seppur martirizzato circa venti anni prima, nel '36, dai miliziani franchisti, Spicer affida l'introduzione al suo libro.

Fra ironia caustica e approccio punk, Spicer consegna ad una narrazione mitica, satiro-lirica (orfica per l'abisso morale della vita sociale d'un poeta) il suo perpetuo interrogarsi sul senso ultimo della parola poetica e sull'efficacia della stessa nella modernità: “Le parole sono ciò che si afferra al reale. Sono ciò con cui ci teniamo, nient’altro. Di per sé, sono preziose quanto una corda a cui non abbiamo niente da legare”.

Con una introduzione di Federico Garcia Lorca, la traduzione e nota di Andrea Franzoni, la post-fazione di Peter Gizzi, il libro, a cura di Andrea Franzoni e Fabio Orecchini, ha vinto il Premio "Benno-Geiger" 2018 per la traduzione.

Ingresso gratuito per entrambi gli eventi; maggiori informazioni al numero: 081 014 5940.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
leoparediLeopardi, la #10YearChallenge e la...Cosa c’entra l’Infinito di Leopardi con la...
dizionario appasionato di napoliDizionario appassionato di Napoli,...L’ultimo libro del più napoletano dei francesi, Jean...
microbladingMicroblading, ecco la tecnica per...Valorizza lo sguardo e ha un effetto naturale...
CatemarioNasce l’Accademia Catemario, un...Presso la Chiesa di Santa Caterina da Siena, si svolgerà...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500