lunedì 19 APRILE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Napoli al miglior offerente

COCCINELLA Napoli al miglio offerentePuò mettersi in vendita la storia di Napoli?

È accaduto con il Monte di Pietà un luogo topico del ventre partenopeo, sito al centro, tra le viuzze di Spaccanapoli, a San Biagio dei Librai.

È di nuovo in vendita al miglior offerente un luogo che trasuda la Storia e che racconta storie, tante, fondato nel 1539 da alcuni nobili napoletani, Aurelio Paparo, Gian Domenico di Lega e Leonardo di Palma Castiglione, per combattere l’usura e concedere prestiti senza scopo di lucro a chi ne aveva più bisogno. Sito nel cuore dei segreti, nell’angolo misterico e magico della città, è un edificio storico a tutti gli effetti, un palazzo dei Carafa nel cuore di Napoli, demolito e ricostruito ad opera dell’architetto Cavagni.

All’interno c’è una piccola cappella su cui si rintraccia la mano artisti importanti tra cui Michelangelo Naccherino e Pietro Bernini. All’interno del palazzo campeggiano i ritratti di Carlo di Borbone e Maria Amalia di Sassonia, a firma di Battistello Caracciolo.

Patrimonio artistico della Napoli antica, patrimonio della città che ora andrà nelle mani di privati, racconta molto bene il divario a cui siamo arrivati e fa da spartiacque tra passato e presente.

Un passato segnato dalla presenza della Polis, e dello stato istituzionale che preservava i beni comuni e che in un certo modo segnava il confine tra ciò che era acquistabile e ciò che costituiva Storia e radice.

Ora il mercato sembra impadronirsi della Storia e della cultura della città, di ciò che è di tutti e che va preservato, di ciò che racconta il passato.

La questione assume i toni di un dibattito quanto mai attuale che ricorda il perimetro tra pubblico e privato della democrazia ateniese, la linea di demarcazione tra sociale e singolo, tra collettività e individualità, chiave di una società realmente democratica. Il pubblico ai tempi di Pericle non doveva assoggettare il privato ma doveva inserirlo nella sfera pubblica. Tuttavia era fondamentale la funzione della legge che aveva appunto la funzione di regolare la sfera privata per tutelare l’Istituzione.

Ai nostri tempi sembra che la tutela dell’Istituzione non sia più possibile perché in qualche modo cannibalizzata da una società mercantile che detta le regole e che disegna nuovi scenari dove la Storia finisce nelle mani del privato e rischia di essere usurpata, o comunque traslata e depredata della sua funzione sociale alla “portata di tutti”.

Il bene pubblico infatti per sua natura si contraddistingue “dall’assenza di rivalità nel consumo e dalla non escludibilità dal consumo”, cosa che rende la sua fruizione trasversale senza distinzioni di sorta.

Ora può un bene che diventa privato continuare a essere di tutti?

È giusto che Napoli e il suo patrimonio artistico, culturale, storico diventino appannaggio del “miglior offerente”?

Sul tavolo si confrontano Mercato e Cultura, Economia e Storia, Polis e Individuo.

Le grandi tematiche dei nostri tempi declinate in svariati modi.

Oggi a Napoli.

I Tarocchi della Coccinella

Il Papa: La crisi dell’Istituzione dei nostri tempi che è a un punto cruciale 

Il Bagatto: La capacità individuale di barcamenarsi tra Istituzione e creatività

L'Autore
Chiara Tortorelli
Author: Chiara Tortorelli
Creativa pubblicitaria, editor e scrittrice, vive a Napoli dove inventa nuovi cultural life style: come presentare libri in maniera creativa e divergente, come scrivere i libri che ti piacciono davvero, come migliorare la creatività e il benessere personale con metodologie a metà strada tra stregoneria e pensiero laterale. Il suo ultimo libro è “Noi due punto zero” (Homo Scrivens 2018). Cura per Napoliclick la rubrica “La Coccinella del cuore”.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
1CHN1669Calcio e magiaLo dico subito: a me la maglia nuova piace moltissimo. A...
coverLa vita scapricciata di Marisa...Non c’è una cosa che non abbia fatto nella sua lunga ed...
MelandriDialoghi sul Futuro. Come cambia la...“Come cambia la cultura: i musei e le sfide della...
stagione lirica san carloCarmen, Il Trovatore e un omaggio a...Riparte da Piazza del Plebiscito con un omaggio alla...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500