giovedì 16 SETTEMBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Agosto, Amore mio non ti conosco

Agosto, moglie mia non ti conosco....

Cantava così una canzone di molti anni fa e infatti agosto o meglio il tempo delle vacanze è un periodo particolare per gli amori. 
Perché segna il tempo del passaggio, del cambiamento, si abbandonano le abitudini cittadine e si attraversa un altro tempo quello del nuovo.
È col nuovo che nascono nuovi amori, che si prendono spazi, che si siglano distanze.

Le coppie consolidate che sono costrette a lasciarsi per un po’ perché magari uno dei due va in vacanza e l’altra resta in ufficio vivono il tempo del necessario abbandono, a volte sofferto, a volte desiderato come tempo dedicato a se stessi dove potersi ritrovare e disegnare quei nuovi perimetri di coppia che saranno vitali con il ritorno di settembre.
Anche adesso, Napoli sembra essersi svuotata, vuota dei rapporti quotidiani, vuota delle storie di sempre e pronta al brivido dell’imprevisto, dell’inaspettato, pronta alla sorpresa del non consueto, a quell’emozione raccolta anche in solitudine davanti al mare, pronta alla riflessione e al punto di domanda.
So restare da solo?
Chi sono io senza la persona che amo?

Ogni coppia ha un bisogno vitale di provare a essere “altra”, di uscire dagli schemi in cui l’abitudine disegna il tempo e il luogo, di uscire dal vincolo del già previsto e conosciuto, dalle trame in cui l’incognita è già scritta, e dagli spartiti in cui come diceva Kundera proviamo a rendere in nostri amori stabili e poi ci rassegniamo a vederli prevedibili.
Invece il tempo di vacanza e di distanza apre lo squarcio, fa diventare di nuovo possibile l’impossibile, cancella gli spartiti e in questo tempo vuoto che è vuoto dell’altro ma non di noi, c’è nascosta la possibilità di far rinascere una storia, di provare a riscriverla, di scoprire volti nuovi della persona amata.
La Coccinella del cuore consiglia alle coppie che vivono la separazione nei tempi dell’estate di non abbattersi ma di viverla quella distanza, di provare ad assaporarla tutta, di scoprirsi nuovi in quella distanza…
Non stiamo a pensare sempre all’altro, a cosa fa, a perché non ci telefona…
Proviamo invece a riscoprirci nuovi, a fare cose che non avremmo mai fatto con l’altro, a divertirci in compagnia di noi stessi e a farci scoprire quando l’altro ritorna “inaspettati”.
È l’inaspettato che segna il tempo dell’amore e se vogliamo che l’amore duri, dobbiamo mantenere intatta l’area del non prevedibile.
Perché riappaia il “conturbante” come lo definiva Barthes in “Frammenti di un discorso amoroso”.
Noi pensiamo che il rito, la ripetizione dell’uguale consolidino l’amore…
È vero, l’altro resta ma non resta l’emozione.
Invece se vogliamo far restare il brivido del tempo dilatato peculiare di ogni passione, dobbiamo lasciare che ci sia sempre alternanza, vuoto e pieno, vicino e lontano, presenza e assenza.
Quindi, diamoci spazio.
L’amore si nutre dello spazio, perché è solo in uno spazio che sente che c’è, esiste ed è reale.
Salutiamo il tempo delle vacanze e di “agosto, amore mio non ti conosco”, con il benvenuto.
Benvenuto tempo di solitudine che mi permetti di esistere per me.
Che mi fai sentire il brivido della sua assenza.
Che mi permetti di scoprire quanto mi manca.
Benvenuto tempo per me. Per amarmi, onorarmi e rispettarmi.
Così quando l’altro ritorna non sarò più il guscio vuoto del già tutto scontato, sarò di nuovo piena.
Piena di vita e di bellezza.

Buone vacanze a tutte le coppie che si amano a distanza e conservano nel cuore il segreto prezioso del loro amore.

I Tarocchi della Coccinella:

Eremita:
Assaporare la solitudine e scoprire nuovi e inaspettati volti di sé e dell’amore.

L'Autore
Chiara Tortorelli
Author: Chiara Tortorelli
Creativa pubblicitaria, editor e scrittrice, vive a Napoli dove inventa nuovi cultural life style: come presentare libri in maniera creativa e divergente, come scrivere i libri che ti piacciono davvero, come migliorare la creatività e il benessere personale con metodologie a metà strada tra stregoneria e pensiero laterale. Il suo ultimo libro è “Noi due punto zero” (Homo Scrivens 2018). Cura per Napoliclick la rubrica “La Coccinella del cuore”.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Veronica Simioli’Ncroce, il singolo di Veronica SimioliÈ disponibile ufficialmente su YouTube il videoclip di...
Farine con germe di granoLe farine “sensoriali” per pizze...Pizze alte, soffici, leggere o croccanti e altamente...
denim HM‘90Denim. Da H&M si ricicla il...Tornare indietro è l’unico modo per andare avanti:...
Young Symphony, a Pomigliano d'Arco...Inizia venerdì 17 settembre, alle ore 20, presso il...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500