lunedì 21 SETTEMBRE 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Cuore di mezzanotte

cuore di mezzanotteI’m dreaming of a White Christmas….

Mi ricordo di un bianco Natale, mi ricordo di un luogo del cuore intoccabile, dove ogni anno il 24, una data simbolica del solstizio d’inverno, più o meno a mezzanotte quindi nel cuore della notte più buia, la scintilla che ci fa uomini si appresta a rinascere.

Rinasciamo tutti, chi se ne accorge e chi fa finta di nulla, chi si commuove e chi disprezza, rinasce il bambino inviolato che come una fiammella al soffio del vento, continua a credere e riconsegna la sua vita nelle mani dell’Immenso e dell’Ignoto.

E bambini lo siamo stati tutti, anche quelli che trovano sempre da ridire sul Natale e sbeffeggiano i riti, o quelli che si fermano a contemplare la crosta spessa del consumismo sfrenato, o quelli che si sentono prigionieri del pandoro o del panettone e delle feste in famiglia o quelli avvolti in un rancore indelebile, nella rabbia quotidiana che innaffiano ogni giorno, o quelli che passano  il loro tempo ad almanaccare e a giudicare e a scoprire le mancanze, i torti e le cose che non vanno…

Un giorno lontano ciascuno di noi ha aperto la porta all’Invisibile, ha accolto nelle sue mani un Bambinello di presepe e l’ha depositato nella grotta del cuore aspettando che nascesse tra il bue e l’asinello, senza troppi pensieri,  senza confronti o metri di giudizio, nella semplicità della paglia, al freddo e al gelo di una vita a tratti spietata e indifferente.

Avevamo forse cinque o sette anni e il Bambinello era lì, sepolto in una coltre di fiducia, riscaldato dalla stella e dalle luci dell’albero, fatto di quella stessa fede nei propri sogni che ci portava ad aspettare senza fiato Babbo Natale dal camino, mentre fuori la neve delle fiabe scendeva ma noi sapevamo che sarebbe ritornata Primavera.

Natale ci ricorda la saggezza del ciclo, delle cose che vanno e poi ritornano, delle stagioni. Nei giorni della notte più lunga sentiamo sconcertati il dolore della fine, delle cose che prima o poi ci lasciano e vanno via sulla slitta verso il paese delle nevi, ma sappiamo che niente è per sempre e sotto la neve c’è la radice da cui sboccerà  di nuovo il fiore.

È proprio lì nel cuore del silenzio e del distacco che scopriamo il Natale. Basta avere fede. Non fede in una qualsiasi religione ma fede nella vita.

Per questo amo questi giorni.

Natale ci chiede di avere fiducia.

Fiducia nel ciclo, nell’eterno ritorno, in un sorriso, nell’amore che si affaccia anche dopo la più terribile tempesta, nella gioia che rinasce, nel tempo che ci promette che se sciogliamo le resistenze spesse dell’orgoglio ferito possiamo raggiungere nuove vette di felicità.

Mi ricordo ancora di un bianco Natale e auguro a tutti voi di continuare a ricordarlo.

A mezzanotte quando il cervello si spegne e si fa spazio il cuore.

L'Autore
Chiara Tortorelli
Author: Chiara Tortorelli
Scrittrice, editor e copywriter, vive a Napoli dove inventa nuovi cultural life style: come presentare libri in maniera creativa e divergente, come scrivere i libri che ti piacciono davvero al di là del marketing, come migliorare la creatività e il benessere personale con metodologie a metà strada tra stregoneria e pensiero laterale. Perché è sempre possibile (e lei ci crede) continuare a pensare con la propria testa.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
PARMA NAPOLI 2020Pronti?Non so voi, ma io non ero pronta affatto. Quando mi...
europa galanteL'Europa Galante a Pietà de’ TurchiniUna serata dedicata alla musica a cavallo tra il XVIII...
Carolina CrescentiniMare fuori: la nuova fiction Rai...Va in onda a partire dal 23 settembre (in prima tv...
famiglia 2Quattrozampeinfiera: a Napoli la due...Al via a Napoli Quattrozampeinfiera, la “due giorni pet...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500