domenica 29 MARZO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Trasgressioni di Capodanno

trasgressioni di CapodannoSe Natale è la festa della famiglia e dei parenti, Capodanno è la festa della trasgressione per eccellenza.

Un tempo era facile. Si trasgrediva comunque in famiglia vivendo il momento in cui era permesso uscire dalle regole, fare qualcosa di folle, di diverso, di magico. Si trasgrediva ridendo, nelle case di una volta dove ci si riuniva tutti, vecchie zie zitelle, parenti, cugini, amici, vicini di casa per giocare a mercante in fiera o a tombola. Tutto cominciava a tavola, con le cene vecchio stampo dove il tempo si dilatava fino a pochi minuti dalla mezzanotte, quando cominciava il conto alla rovescia nelle TV al tubo catodico mentre si sentiva la voce di Mina o di Lucio Battisti.

Si trasgrediva con cose da poco, l’intimo rosso fuoco che era beneaugurale e che andava nascosto sotto i vestiti, la tavola conosceva il risparmio delle semplici cose, e dopo il cenone, c’era il veglione quello classico, quello dei giovani, che durava fino al mattino con giochi di tutti i tipi. La trasgressione era la stellina filante che si dava in mano ai bambini, o le cose vecchie da buttare via, come i calendari, mentre chi poteva si baciava sotto il vischio come Edoardo VIII e Wallis Simpson e si sognava ad occhi aperti il Capodanno delle star.

Oggi il tempo della trasgressione è cambiato perché si vive di trasgressioni tutto l’anno.

Si alza il limite, ci si misura con cose e situazioni sempre più forti per sentirsi vivi. I ragazzi si sballano, anziché baciarsi sotto il vischio bevono di tutto, alcolici e superalcolici poi vomitano e passano il Capodanno in coma etilico o mezzi inebetiti.

L’intimo rosso non fa più molta scena, si gira facilmente senza mutande e si passa con facilità dalla bevuta alla trombata, così tanto per fare.

Quello che è cambiato è che non si ride più, si è persa la magia. Tutto è già fatto, già stantio, già superato, la noia la fa da padrona, perché non c’è proprio più nessun limite da valicare. E allora non ci si diverte, si finge di esserci, di stare, di dover fare, ma non c’è desiderio.

Riflettevo su cosa oggi potesse significare essere realmente trasgressivi, osare.

E ho provato a buttare giù un manuale tascabile di piccole trasgressioni a portata di mano, per chi oggi ha il coraggio di remare un po’ controcorrente almeno a Capodanno.

Don’t drink but smile. Non bere, ma ridi. E ridi davvero con tutto te stesso, non degli altri, ma di te stesso, delle tue idiosincrasie, delle tue piccole manie.

Se vuoi sedurre non scoprirti, copriti. In un mondo dove tutti si scoprono è infinitamente più seducente chi sceglie il mistero.

Invece della tua mutanda vesti di rosso il tuo cuore. Cioè, prova passione vera e autentica in tutto quello che fai, cammina con piacere e attenzione, mangia e respira con sentimento, dormi quando hai sonno e dai retta al tuo corpo, onoralo e ringrazialo di essere quello che è.

Non andare di fretta. il tempo ti appartiene e puoi viverlo a tempo delle tue emozioni: ama la vita, innamorati profondamente di lei e il tempo non sarà mai perso.

Infine ricordati che i Capodanni sono in realtà RitornAnni.

Capodanno è fatto per ritornare.

Tornare a raccogliere l’emozione sospesa.

Tornare a riprendersi il sapore della felicità.

Tornare ad afferrare l’occasione mancata, il rimpianto, la rosa non colta, il brivido perduto.

Tornare all’entusiasmo dei bambini.

Tornare a giocare, a credere e ad amare. Come se fosse la prima volta, quello sì.

Tornare ad essere vivi, come se fosse la prima volta.

L'Autore
Chiara Tortorelli
Author: Chiara Tortorelli
Scrittrice, editor e copywriter, vive a Napoli dove inventa nuovi cultural life style: come presentare libri in maniera creativa e divergente, come scrivere i libri che ti piacciono davvero al di là del marketing, come migliorare la creatività e il benessere personale con metodologie a metà strada tra stregoneria e pensiero laterale. Perché è sempre possibile (e lei ci crede) continuare a pensare con la propria testa.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
kindle 1867751 960 720#restoacasa ma con stile: idee per...Idee per trascorrere un altro weekend in quarantena (a...
Benedetta Paravia con i bimbiAmici in quarantena: la prossima...Come saremo dopo l’emergenza planetaria Covid -19? Quali...
Corde ObliqueCorde Oblique, il 3 aprile il nuovo...In uscita il 3 aprile 2020 per Dark Vinyl Records...
InternoItaliaFuori è chiuso - Interno Italia:...Face comunità intorno al cinema, da protagonisti, al...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500