martedì 2 MARZO 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

“Mangiastorie”: parole e cibo per il 2015

agendo2015AgendO, l’agenda-libro di GescoEdizioni, festeggia i 10 anni. E ancora una volta portarla in borsa, leggerla, annotarci su i propri pensieri, ha una funzione sociale che va ben oltre il tenere il tempo.

Video

Più che alla declinazione al maschile, fa riferimento al gerundio di “agire”, perché oltre ad essere un taccuino quotidiano rappresenta concretamente anche l’impegno sociale di chi lo realizza e di chi lo acquista: è AgendO e come da tradizione, anche quest’anno raccoglie riflessioni, racconti, poesie e fotografie su un solo tema. Se la scorsa edizione era dedicata al viaggio, quest’anno – giunti in parte a destinazione – parliamo di cibo: per il 2015, infatti, la materia su cui si sono confrontati scrittori ed esponenti del mondo culturale italiano è proprio questo “quinto elemento dopo aria, acqua, terra e fuoco”, come spiega nella sua presentazione Sergio D’Angelo, direttore del gruppo di imprese sociali Gesco.

Inteso come linguaggio, patrimonio di conoscenze, tema tanto centrale quanto inflazionato ma sempre essenziale, il cibo è il fil rouge che lega mesi e settimane attraverso scritti inediti, a partire da quello dell’antropologo Marino Niola, che firma l’introduzione sulle “Tribù alimentari” a quello del pluripremiato scrittore Maurizio de Giovanni fino a Gabriele Frasca, poeta di fama internazionale e presidente del Premio Napoli. Altri contributi sono di Stefano Piedimonte, Raffaella R. Ferré, Vincenzo Esposito, Massimiliano Virgilio, Serena Venditto, Alessandra del Giudice, Francesco Romanetti, Patrizia Rinaldi, cui si aggiunge un racconto dello storico dell’alimentazione Giovanni Serritelli.  Ad intervallare parole e giorni, le fotografie di Francesco Bassini, Giovanni Berisio, Alessandra del Giudice, Roberto Franco, Amanda Mancini, Tonia Peluso, Maria Raffaela Scalfati, Antonio Scolamiero, Sergio Siano.

Mangiamo cibo e parole, dunque, e da questo nasce il titolo “Mangiastorie”, ma anche propositi, intenzioni, volontà: le portiamo a tavola con noi quando ne discutiamo con gli amici e con la nostra famiglia. Così fa anche AgendO che non dimentica, anche per il 2015 ancora lungo da venire,  il sostegno ad un progetto sociale importante. Parte del ricavato della vendita dell’agenda-libro, prodotta in collaborazione con il nostro portale, andrà, infatti, a  supporto delle attività che (R)esistenza Anticamorra, la cooperativa di Scampia attiva nella lotta all'illegalità e alla cultura camorristica, sta svolgendo nel Fondo rustico “Amato Lamberti” di Chiaiano che, con 14 ettari di vigneto e pescheto, è il primo bene agricolo confiscato a Napoli.

Da settembre, dunque, c’è un motivo in più per scegliere “Mangiastorie” che sarà disponibile al solito in tre diversi e caldi colori: ma se non ce la fate ad aspettare, potete cominciare a prenotarla chiamando il numero 081.7872037 int. 247 o scrivendo a comunicazione@gescosociale.it. Il costo è di 12 euro, ma chi la prenota entro agosto usufruirà di uno sconto.

AgendO 2015 - Mangiastorie è a cura di Teresa Attademo e Ida Palisi, in collaborazione con Raffaella R. Ferré. Le citazioni sono a cura di Sarah Galmuzzi; il progetto grafico è dello Studio Eikon.

È possibile trovare l’edizione 2015 di AgendO – Mangiastorie, nei seguenti punti vendita:

  • La Feltrinelli Napoli – Via S. Tommaso d’Aquino
  • Evaluna – Piazza Bellini
  • Libreria Ubik – Via Benedetto Croce
  • Libreria Aricò – Via Merliani
  • Presso il ristorante  Il cuoco Galante – Via Broggia
  • Libreria Pisanti - Corso Umnerto I, 28
  • Ristorante Un filo d’olio – Via Giusso, 17 
  • Fondo “Selva La Locandona – A. Lamberti”  Via Comunale Casaputana (Da Via Tirone) Chiaiano, Napoli
  • Libreria Amodio  Via Port'Alba, 24/26
L'Autore
Raffaella R. Ferrè
Author: Raffaella R. Ferrè
Giornalista, scrittrice, le piacciono un botto di cose tra cui la Storia del '900, gli Smiths e Napoli. Ha pubblicato romanzi e racconti, fa parte della redazione di Napoli Città Sociale e collabora con Il Mattino. Pensa che il codice Html sia poesia pura. Le dicono spesso che assomiglia a Scarlett Johansson e la cosa le fa piacere anche perché, per la maggior parte del tempo, è convinta di assomigliare ad una piccola nerd.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
arte francesconiDisturbatori OrmonaliLa Galleria Umberto Di Marino presenta, sabato 6 marzo,...
Arisa inaugura Sanremo 2021, ecco...Sarà Arisa la prima cantante in gara a salire sul palco...
Rappresaglia italianaRappresaglia italiana, il libro...S'intitola “Rappresaglia Italiana”, il nuovo libro di...
ROSA PIETRA STELLAIl cinema del pensieroFilm e incontri per riflettere su grandi temi...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500