giovedì 9 LUGLIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Dal vinile a spotify, quello che resta sono le canzoni

È disponibile in tutte le librerie il libro del direttore della Warner Chappell Music Italiana Roberto Razzini dal titolo “Dal vinile a spotify”, una storia in musica a metà strada tra il racconto biografico e un saggio sulle evoluzioni del mercato musicale degli ultimi 40 anni.

Dal vinile come oggetto di culto all’ascolto mordi e fuggi dello streaming, da Sanremo a X Factor: cambia la fruizione, ma le canzoni e gli autori restano. 

Roberto Razzini, che ha da poco festeggiato i suoi trent’anni alla Warner Chappell, con un occhio attento a quelle che sono state le evoluzioni dei supporti e dei sistemi per fruire la musica, racconta l’evoluzione della musica con lo sguardo privilegiato di chi è stato testimone e protagonista, dietro le quinte, dei molti dei maggiori successivi di queste ultime tre decadi. «Io sono radicalmente convinto che nel nostro settore e nel mio lavoro, l’unico limite da considerare sia quello della fantasia. La musica e le canzoni, per la loro duttilità e universalità, hanno infinite possibilità di declinazione, basta solo saperle trovare», spiega.

«A dispetto dei grandi mutamenti che sempre hanno attraversato e attraverseranno la musica, siano tendenze sociali, culturali, economiche, tecnologiche – o persino sanitarie, come in questo strano 2020 – alcune cose non cambieranno mai. Quella a cui sono più legato è la sensazione quasi indescrivibile, quel senso di illuminazione che si prova sentendo una nuova canzone e sapendo sin dalle prime note che sarà qualcosa di unico. Spero di continuare a provare questa sensazione ancora a lungo.»

Dagli esordi come ragazzo di bottega alle trasferte a Los Angeles, dal primo tour con Umberto Tozzi alla collaborazione con Burt Bacharach e tanti autori e interpreti, italiani e stranieri. La storia di una passione che si è fatta mestiere, sempre dalla parte delle canzoni. Colonna sonora di questa storia in musica è una playlist su Spotify curata da Roberto Razzini contenente una selezione delle canzoni citate nel libro, oltre ad alcune delle pietre miliari degli artisti menzionati. Da “Andavo a cento all'ora” a “lo stadio in un cassetto”.

Il libro, terzo volume della collana “People Records”, diretta da Paolo Benvegnù in collaborazione con Blackcandy Produzioni, è già disponibile sul sito della casa editrice People (www.peoplepub.it) e in versione eBook in tutti gli store.

  

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Da Commesse a le Ragazze di Piazza...Dalle famiglie difficili ai drammi adolescenziali, dagli...
settimo sensoSettimo senso di Nadia Baldi a...Chi non è riuscito a garantirsi un posto dal vivo, potrà...
Galleria borbonicaRiapre la Galleria BorbonicaLa Galleria Borbonica dopo 4 mesi di chiusura a causa...
napoli 5337054 960 720Street art al centro storico: tutti...Ogni venerdì di luglio un tour diverso sulla street art...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500