giovedì 19 LUGLIO 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Libri, Leggere la rigenerazione urbana. Storie da «dentro» le esperienze

parco archeologico pontecagnanoUn libro collettivo: una raccolta di 14 storie di rigenerazione urbana, riscatto e comunità selezionate sulle circa 100 esperienze nazionali che hanno partecipato al bando di PRiNT “Raccontare per trasformare” pubblicato a gennaio.

Stiamo parlando di Leggere la rigenerazione urbana. Storie da “dentro” le esperienze pubblicato da Pacini editori per la collana New Fabric. “Un libro che non nasce da una esigenza accademica di inquadrare il fenomeno della rigenerazione urbana e sociale – spiega uno degli autori, Angelo Buonomo, referente per Libera contro le mafie per beni confiscati e welfare ed esperto di cooperazione sociale – Quanto dalla voglia, come suggerisce il titolo, di raccontare da dentro le esperienze nate dal basso, dall’interazione con il territorio e la comunità a cui è destinato lo spazio, il bene o l’area da recuperare”.

Due esperienze campane nate dal basso 

Sono due, in particolare, le esperienze di rigenerazione urbana della Campania raccontate nel testo. Una è quella narrata da Mariano Di Palma il caso Castelvolurno (Ce), dove si trovano ben 110 beni confiscati alla camorra, da riutilizzare e restituire con scopo sociale alla collettività. “Abbiamo proposto un intervento e un percorso partecipato, affinché non venisse assegnato di volta in volta il singolo bene, con i tempi della burocrazia che ne sarebbero derivati. Lo scopo è quello di mettere a gara, prima ancora con una manifestazione di interesse, questi beni coinvolgendo le cooperative sociali e le associazioni già attive in questo settore per capire come questi spazi possano essere effettivamente messi a frutto per la comunità”.

L’altro bene campano raccontato nel libro da Angelo Buonomo è il Parco eco-archeologico di Pontecagnano (Sa), una grande area verde abbandonata, gestita dai volontari di Legambiente a cui è stata affidata. Un percorso iniziato una ventina di anni fa e che oggi è diventata una realtà molto forte sul territorio: nell’area, sono nati infatti oltre 100 ori urbani sociali, affidati ad anziani e soggetti svantaggiati. Una buona pratica che si nutre anche di una rete, quella delle scuole e delle associazioni della zona, e si traduce in prodotti che, non potendo essere venduti, vengono comunque restituiti al territorio nell’ambito di eventi e iniziative pubbliche, con un coinvolgimento forte del territorio attraverso un processo di comunità.

Le altre esperienze citate

Ma sono 14 le esperienze pubblicate nel libro, provenienti da tutta Italia. Oltre alle 2 campane, ci sono: La Rete delle Case (Torino), Metropoliz (Roma), Le mirabili imprese dell’Armata Brancaleone (Ravenna), Di serre, di orti e percorsi. Kilowatt (Bologna), Coworking come pretesto per l’innovazione sociale (Ruvo di Puglia, Bari), Festival delle Resistenze contemporanee (Bolzano), Laboratorio Sociale Officina Piedicastello (Trento), Mercato Lorenteggio (Milano), FabriQiamo (Milano), Save Town (Putignano, Bari), Tre periferie milanesi. Sei donne. Una casa, Dar (Milano), ReUSEs (L’Aquila).

Le 25 storie arrivate in finale sulle 100 che hanno risposto alla call, rientreranno comunque nella pubblicazione online (e-book) che uscirà successivamente all’edizione cartacea e andrà in distribuzione nelle librerie digitali e sul sito dell’editore.

RIGENERAZIONE URBANA

Dalla raccolta sono emerse sei direzioni significative: la cucitura, la comunità orizzontale, la cultura che produce coesione sociale, l’ambiente praticabile, il riscatto sociale, l’abitare di senso che restituiscono il senso di quello che si sta muovendo nel Paese. Possibilità collettive di riscatto, certo non prive di insidie e difficoltà, capaci di contaminarsi che trasformano.

Il libro, già in distribuzione e acquistabile dal sito dell’editore, è in tour promozionale. La prossima presentazione si terrà la prossima settimana a Pontecagnano, per poi far ritorno successivamente in Campania, dopo avere attraversato varie città italiane.

Titolo: Leggere la rigenerazione urbana. Storie da «dentro» le esperienze

Curatori: C. AndorliniL. BizzarriL. Lorusso

Prefazione: Annibale d'Elia ed Elena Granata

Anno edizione: 2017

Pagine: 151 p.

L'Autore
Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Napoletana, laureata in Sociologia delle Comunicazioni, cuoca provetta. Giornalista pubblicista, è iperattiva: lavora presso l’ufficio stampa di Gesco e dal 2006 collabora con l’agenzia di stampa Redattore Sociale; fa anche parte della redazione del portale Napoli Città Solidale. Ha scritto per il mensile Terre di mezzo, i quotidiani Napolipiù e Il Roma.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
caponotteCinema, musica e shiatsu nel lungo...Lungo weekend tra aperture serali di venerdì,...
cap80126L'albero chiama e l'uomo risponde:...Il workshop di Arboricoltura "L'albero chiama e l'uomo...
fontanelleNapoli sott e ‘coppa: Sanità e...L’associazione culturale “Insolitaguida” propone una...
capelliCapelli: ecco come ripararli dai...Tempo di vacanze, mare, sole, vita da spiaggia. Oltre a...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500