mercoledì 19 GENNAIO 2022
blank
 
chi siamo 
contatti

Alessio Vlad dirigerà la 68esima edizione del Ravello Festival

Alessio VladLa Fondazione Ravello, dopo una attenta valutazione delle qualificate manifestazioni di interesse pervenute, ha scelto Alessio Vlad come direttore artistico della 68esima edizione del Ravello Festival. Il Maestro, ravellese d’adozione, già direttore artistico della sezione musicale del festival dal 2016 al 2018 e legato per storia personale e familiare alla Città della Musica e alla Costiera Amalfitana, avrà il compito di riportare la musica nel “Giardino di Klingsor” e far ripartire la programmazione artistica della Fondazione dopo l’emergenza Covid.

Reduce dal successo del Wagner Day dello scorso 26 maggio, di fatto, prima tappa di questa ripartenza, messa in campo dalla Fondazione Ravello, dalla Regione Campania e dal Comune di Ravello, la nomina di Vlad è un altro tassello verso il ritorno ad una normalità necessaria per il rilancio della cultura ma anche del turismo a Ravello, in Costiera Amalfitana e in Campania. 

Chi è Alessio Vlad

Nato a Roma. Dopo gli studi di composizione e direzione d’orchestra al Conservatorio e all’Accademia di Santa Cecilia con Guido Turchi e Franco Ferrara, è stato allievo e poi collaboratore di Leonard Bernstein. Compositore, direttore d’orchestra e organizzatore musicale, è direttore artistico del Teatro dell’Opera di Roma dal Gennaio 2010.

È stato direttore Artistico del Teatro Donizetti di Bergamo, direttore artistico del Teatro Carlo Felice di Genova, direttore Artistico del Teatro delle Muse di Ancona, direttore Artistico del Teatro di San Carlo di Napoli, consulente musicale del Festival dei Due Mondi di Spoleto, direttore artistico della Rete Lirica delle Marche. È stato inoltre consulente e direttore musicale nella prima stagione della Royal Opera House dell’Oman e direttore artistico per la musica del Festival di Ravello tra il 2016 e 2018.

Fondazioni dove ha avviato e realizzato collaborazioni e coproduzioni oltre che con i principali Teatri Italiani, con alcuni dei maggiori Teatri europei e americani come, tra gli altri, il Metropolitan di New York, la Lyric Opera di Chicago, il Teatro dell’Opera di Los Angeles, la Royal Opera House di Londra il Teatro dell’Opera Bastille di Parigi, il Teatro di Chatelet di Parigi, il Teatro Real di Madrid, i Festival di Salisburgo e Glybdebourne.

Durante la sua direzione artistica i Teatri di Genova, Ancona,  Napoli  e Roma sono stati insigniti di sette Premi Abbiati,  assegnati dall’Associazione dei Critici Italiani, per altrettanti spettacoli: “Death in Venice”  (direttore Bruno Bartoletti, regia di Pierluigi Pizzi) e “Don Carlos” (direttore Mark Elder, regia di Hugo de Ana) il Teatro di Genova, “Elegy for Young Lovers” (direttore Lothar Koenigs, regia di Pierluigi Pizzi) i Teatri di Ancona e Napoli, “The Bassarids” (direttore Stephan Soltesz, regia di Mario Martone,)  “Benvenuto Cellini” (direttore Roberto Abbado, regia di Terry Gilliam,) “La Damnation de Faust” (direttore Daniele Gatti, regia Damiano Michieletto) e “Billy Budd” (direttore James Conlon , regia Deborah Warner) il Teatro dell’Opera di Roma.

Da segnalare la collaborazione, al Teatro dell’Opera di Roma, con Riccardo Muti per otto produzioni (Moise et Pharaon, Nabucco, Macbeth, Attila, Simon Boccanegra, I due Foscari, Ernani e Manon Lescaut) e per due tournée al Festival di Salisburgo e in Giappone, con Daniele Gatti (Tristano e Isotta, La Damnation de Faust, Rigoletto, Les Vepres Siciliennes e I Capuleti e i Montecchi) e il debutto di Sofia Coppola nella regia d’opera con Traviata e i costumi di Valentino.

Da segnalare, inoltre, la collaborazione tra il Festival di Spoleto e il Teatro dell’Opera di Los Angeles per il debutto nella regia d’opera di Woody Allen (Gianni Schicchi) e l’assegnazione del “Premio Cultura di Gestione 2019” (promosso da Federculture, Agis e Alleanza delle Cooperative Italiane Turismo e Beni Culturali) alla Rete Lirica delle Marche.

Al Carlo Felice di Genova, al San Carlo e all’Opera di Roma sono da ricordare le collaborazioni con artisti come William Kentridge e Ai Wei-Wei e coreografi come Maurice Bejart e Roland Petit.

Come direttore d’orchestra ha diretto concerti ed opere in Europa ed America collaborando, tra le altre, con istituzioni ed orchestre come la Schleswig-Holstein Philarmonie, la Philarmonie der Nationen, i Dresden Philarmoniker, la Weimar Staatskapelle, l’Orchestre Capitole di Toulouse, la Filarmonica Enescu di Bucarest, l’Orchestra Nazionale della RAI, l’Orchestra Sinfonica di Israele, la Toronto Philarmonia. Ha inciso repertorio classico e barocco con l’Orchestra da Camera di Santa Cecilia (Vivaldi, Pergolesi, Puccini e Catalani) e collaborato con compositori come Luciano Berio, Hans Werner Henze, Nino Rota oltre che con Leonard Bernstein.

Come compositore per il Teatro ed il Cinema ha lavorato, tra gli altri, con registi come Bernardo Bertolucci (“L’Assedio”, Globo d’Oro per la migliore colonna sonora del 1999), e Franco Zeffirelli (“Sei Personaggi in Cerca d’Autore” di Pirandello in Italia e al National Theatre di Londra, “Storia di una Capinera”, “Jane Eyre”, “Un Thè con Mussolini”, “Callas Forever” e “Omaggio a Roma”). Da ricordare anche la collaborazione con Cristina Comencini (“La fine è Nota”, “Và dove ti porta il Cuore”) e Giorgio Ferrara (“Tosca e altre Due”, “Memoires” di Goldoni-Strehler al Teatro di Montparnasse a Parigi e alla Biennale di Venezia).

Recentemente La Toronto Philarmonia gli ha tributato un omaggio con un concerto in cui sono state eseguite tutte le musiche che Vlad ha scritto per Zeffirelli come recenti sono la commissione ed esecuzione di una Sonata per Pianoforte per il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, uno spettacolo di teatro musicale al Teatro Franko di Kiev e il progetto per una nuova creazione del Balletto di San Josè (USA). Le sue composizioni sono incise dalla EMI.

Maggiori informazioni su www.ravellofestival.com

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Catacombe San Gennaro CoverUna discesa nella storia tra mistero...Hanno sfidato i siti più famosi e ricercati del globo e...
B Tragedies Ph Laura Farneti 1Trilogia shakespeariana trashLa compagnia Meridiano Zero è in scena con “B-TRAGEDIES...
Due napoletani doc al Primafestival...Sempre più vicino l'appuntamento con Sanremo, il...
Concerto NanasiTeatro San Carlo, Henrik Nánási sul...Quinto appuntamento della stagione di concerti 2021/2002...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500