martedì 19 GIUGNO 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Benvenuti al Rione Sanità 2017

alessandro siani 2Vinicio Capossela, Clementino, Marco Zurzulo, Zulù dei 99Posse, Jovine, Valentina Stella, ma anche Francesco Cicchella, Pasquale Palma, Andrea Sannino, Rosalia Porcaro, sono tra gli artisti protagonisti dell’iniziativa “Benvenuti al Rione Sanità”, la rassegna di spettacoli ed eventi gratuiti, organizzata dalla Fondazione san Gennaro onlus per ricordare Totò, che si svolgerà nell’antico quartiere napoletano dal 15 aprile (e fino al 29 dicembre).

Cinquanta eventi a 50 anni dalla scomparsa del Principe della risata: giochi, musica, animazione, spettacoli in piazza e momenti culturali, per l’edizione 2017 che anche per quest’anno vanta il sostegno di Alessandro Siani, attore e regista che ha preso a cuore il Rione Sanità e il suo processo di riscatto. Dalle attività per i più piccoli, alle visite guidate gratuite alla scoperta del Rione, passando per le serate culturali  e i concerti in piazza. Novità assoluta è la riqualificazione di alcuni spazi del quartiere grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II. Questo, poi, è un anno speciale perché ricorre il 50esimo anniversario dalla morte del Principe Antonio de Curtis, in arte Totò, e per l’occasione la Fondazione di Comunità San Gennaro ha organizzato una serie di eventi per ricordare l’artista,  in particolare nel suo amato Rione Sanità.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, perseguendo l'incoraggiamento alla Cultura del Dono, principio fondante della Fondazione di Comunità San Gennaro Onlus, nuova forza di sostegno dello sviluppo umano, culturale ed economico del territorio.

«Sono nato nel rione Sanità, il più famoso di Napoli - amava ricordare Antonio de Curtis - Quel rione ha nome, in verità, Stella, e sta intorno alla Stazione, ma per le buone arie lo chiamano tutti Sanità. La domenica pomeriggio le famiglie napoletane usavano riunirsi nelle case dell'una o dell'altra, e là chi suonava la chitarra, chi diceva la poesia, e chi cantava. Erano riunioni per bene, niente pomiciamenti. I giovanotti guardavano le ragazze, gli tenevano la mano, si innamoravano. Niente schifezze. E così si passava il tempo divagandosi. Io facevo scenette comiche, per gioco. Fu così che cominciai. Finchè mi presi la cotta per la sciantosa e mi buttai».

Molti i concerti che si svolgeranno all’interno di cornici suggestive come basiliche e altri tesori d’arte del quartiere; e ancora, visite guidate alla scoperta del suo enorme patrimonio storico, gastronomico e culturale. Preziosa anche la collaborazione con Sky Arte che nel rione Sanità ha deciso di organizzare diverse iniziative nell’ambito del “Festival dell’Arte” e che porterà nell’antico quartiere napoletano artisti del calibro di Vinicio Capossela, Erri De Luca e Mimmo Borrelli.

La terza edizione di Benvenuti al Rione Sanità è promossa insieme alla Regione Campania e Fondazione Campania dei Festival e con il patrocinio morale  del Comune di Napoli e della terza Municipalità.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Passegiata liminiLa costiera amalfitana a piedi tra...Una vera e propria esperienza che stimola i cinque...
tramonto pratoVoglia di raccontarsi a 85 anni:...Martino Passannanti all’età di 85 anni avverte un...
Gue peguegnoGuè Pequeno all'Arenile di BagnoliPunto di rifermento assoluto del rap italiano, primo...
napoli salsaNapoli capitale della salsaPer un’intera domenica la città  si trasformerà nella...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500