martedì 17 LUGLIO 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Le “Mujeres Creando” al Museo Archeologico Nazionale

Mujeres CreandoDal nouveau tango al gipsy jazz, alla contemporanea world music, fra le note delle “Mujeres Creando” si sente la dolcezza della morna di Cesaria Évora, ma anche la raffinatezza di Caetano Veloso o l’intensità di Susana Baca. La band tutta al femminile, composta da 5 musiciste napoletane, giovedì 12 luglio dalle 21 sarà al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, eccezionalmente aperto di sera, per presentare il nuovo album.

Il nuovo album “Le stelle sono rare”

Le Mujeres Creando firmano Le stelle sono rare, un album dedicato al sentimento e al tema più musicale del mondo, l’amore. L’amore visto in tutte le sue sfaccettature, nelle pieghe delle sue gioie e in quelle dei suoi dolori, omofobia compresa. Dieci tracce, di cui nove inedite, in cui questa band composta da cinque musiciste tutte donne e tutte napoletane mescola il suono dei loro strumenti (violino, fisarmonica, chitarra cross-over, percussioni, loop station) e della voce in un amalgama etno pop raffinato e ricco di suggestioni e storie dal sapor mediterraneo. Il disco si avvale della direzione artistica e degli arrangiamenti del compositore e chitarrista Ernesto Nobili che ha anche registrato le tracce di basso.

Fra le collaborazioni anche quella della pianista jazz di fama internazionale Elisabetta Serio. Non mancano i riferimenti della grande canzone d’autore italiana, prima di tutti di Fabrizio De André con le sue Anime salve. Ma anche, perchè no, di Vinicio Capossela, Avion Travel e Pino Daniele. E di certa tradizione mediterranea. Mentre gli arrangiamenti risentono dei profondi ascolti della tradizione francese e della musica dell’Est europeo, Kletzmer e Balcanica. Una componente fondamentale, che identifica questo disco, è quella ritmica: spesso l’ascoltatore viene guidato, all’interno dello stesso brano, attraverso inaspettati quanto coerenti cambi di ritmo tra tempi binari e ternari o talvolta tempi dispari. 

Mujeres Creando 1

La band Mujeres Creando

La band Mujeres Creando è un ensemble tutto al femminile composto da musiciste napoletane. La sua cifra stilistica è la sperimentazione di sonorità il cui fil rouge è costituito dall’originale set strumentale utilizzato: violino, fisarmonica, chitarra cross-over, percussioni e loop station.

Nasce nel 2010 in formazione di trio quando tre donne amanti della musica, Anna Claudia Postiglione, chitarrista, Igea Montemurro, violinista e Giordana Curati, fisarmonicista, si incontrano e si divertono a suonare insieme. Solo dopo cominciano a dedicarsi a delle proprie composizioni musicali. L’esperimento sembra funzionare, i primi brani riscuotono interesse e qualcuno di essi viene utilizzato come colonna sonora di documentari e spettacoli teatrali. La motivazione cresce e arriva a coinvolgere l’interesse di una delle giovani voci più interessanti del panorama partenopeo, Assia Fiorillo che ben presto sale a bordo. È il 2011 e le quattro decidono di dar vita ad un vero e proprio gruppo: le Mujeres Creando.

Il nome è mutuato dal collettivo femminista sudamericano e in italiano significa “Donne che creano”: il riferimento è ovviamente alla creatività e al grande potenziale delle donne quando si uniscono per un obiettivo comune. Due elementi che, insieme al carattere mediterraneo della lingua spagnola, sembrano cogliere in pieno l’impronta artistica e concettuale che si vuole dare al progetto. Con voce, chitarra, fisarmonica e violino, il gruppo lavora a delle cover di canzoni care a ciascuna, ma soprattutto realizza dei suoi inediti. I brani che nascono, Tangorà, Once more, L’idea, Ex Valzer, Le stelle sono rare vengono inseriti in uno spettacolo che il gruppo porta sul territorio regionale. La visibilità crescente, i consensi, le critiche, stimolano e definiscono sempre di più il progetto. Nel 2014 le Mujeres Creando vengono ingaggiate dal comune di Marsala (TP) per un’esibizione in teatro in occasione dell’8 Marzo.

A quella giornata e alla storia dell’autodeterminazione delle donne viene dedicata la scrittura di un altro inedito: A woman’s day. Per l’occasione del tour siciliano si unisce al gruppo Marisa Cataldo, eclettica musicista e specialista in percussioni e batteria il cui entusiasmo per il progetto la rende immediatamente una nuova componente del gruppo. Da quel momento, la band consolida la presenza in numerosi eventi culturali e artistici, si esibisce in concerti in giro per l’Italia e, naturalmente continua il lavoro di creazione ed arrangiamento di suoi brani inediti.

Cosa: Concerto “Mujeres Creando”

Dove: MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli)

Quando: Giovedì 12 luglio dalle 19 ingresso al Museo; esibizione alle 21

Costi: L'ingresso al museo + concerto avrà un costo di 2€

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
eclissiL'eclisse di Luna più lunga del...A Capodimonte una serata ricca di emozioni senza...
Ellis Island"NIÑO": una storia vera su una...Terzo appuntamento con "Teatri in Blu", la seconda...
books“I Quattro elementi” al Caffè...Reading erotici, incontri speciali con gli autori,...
jazz in vigna“Jazz in Vigna” ai Campi FlegreiPenultimo appuntamento della rassegna “Jazz in Vigna”,...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500