domenica 19 GENNAIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

La violoncellista Catherine Lee e il chitarrista Francesco Scelzo per il Teatro cerca Casa

Il Teatro cerca Casa presenta in anteprima la nuova proposta discografica della violoncellista coreana Catherine Lee, coadiuvata dal chitarrista campano Francesco Scelzo.

Reflexoes è il titolo dell'album, che verrà pubblicato ufficialmente il 18 gennaio su etichetta NoVoices, da cui prende il nome anche lo spettacolo, ospitato a Casa Bonadies a Portici venerdì 17 gennaio ore 20.30.

Reflexoex rappresenta il compimento di un lavoro durato alcuni anni, nel quale il duo ha potuto collaudare con una intensa attività concertistica, un repertorio non sempre pensato per i due strumenti. Un' opera straordinaria oltre che per il valore delle esecuzioni, anche per la scelta di musiche che, pur guardando alla tradizione classica, in non poche occasioni è orientata a forme più popolari e contemporanee

L’evento è realizzato in collaborazione con BLab e per partecipare è necessaria la prenotazione   ( telefono 3343347090 - 3470963808 - 081 5782460, oppure attraverso il sito www.ilteatrocercacasa.it

 Reflexoes

«Reflexoes nasce nel 2012 — spiega Francesco Scelzo —, in quel periodo mi trovavo a Londra per motivi di studio ed ero alla ricerca di nuove opportunità per suonare. Ricordo che risposi ad una email di un annuncio in cui una violoncellista cercava un chitarrista per formare un duo e suonare un repertorio sudamericano. Dopo pochi giorni, cominciammo le prove ed il primo brano che Catherine mi propose fu proprio la suite Reflexoes di Jaime Mirtenbaum Zenamon. Il brano mi colpì subito, oltre che per la bellezza, anche perché era stato scritto proprio per l’organico violoncello-chitarra (il che non è del tutto scontato). Ricercammo un po’ di materiale e ben presto ci accorgemmo di voler osare un po’ di più. Cominciammo ad adattare alcuni dei brani più cari del nostro repertorio personale — vedi Albeniz, Granados, VillaLobos —, a questa nuova formazione in duo. Lavorammo un bel po’, costruimmo un repertorio e da allora iniziammo a girare a Londra per concerti. Suonammo davvero dappertutto. Nel 2014 poi, una volta rientrato in Italia, facemmo il nostro debutto a Napoli nella meravigliosa Villa D’Oria D’Angri, a Posillipo. In quell’occasione ci venne ad ascoltare Fabrizio Alessandrini, che ebbe chiara fin da subito la nascita di questo disco.

Il nostro concerto è il frutto di un lavoro di studio, di ricerca e di concerti, spalmato in 6 anni circa, con brani che vi porteranno dalla Spagna al Sud America.

Quello che invece potrete ascoltare nel cd, per chi lo vorrà, è il frutto di 3 giorni di registrazione di un freddo gennaio».

Francesco Scelzo

Francesco Scelzo è nato a Trujillo (Perù) nel 1990 e ha intrapreso molto presto gli studi di chitarra classica. Ha conseguito presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, sotto la guida del M° Maurizio Villa il Diploma in Chitarra Classica e il diploma Accademico di Secondo Livello, entrambi con il massimo dei voti e lode. Nel 2012 ha conseguito il Master of Performance presso la Guildhall School of Music and Drama di Londra con il M° Robert Brightmore. Numerosi sono stati i successi conseguiti in diversi concorsi internazionali. Nel 2010 è risultato vincitore del il Premio Nazionale delle Arti per la categoria Chitarra (concorso aperto a tutti i chitarristi dei conservatori italiani). Tiene regolarmente concerti, sia in Italia che all’estero, invitato da importanti istituzioni quali il Ravello Festival, l’Associazione Rodolfo Lipizer il Festival Andres Segovia di Madrid, La fondazione William Walton di Forio d’Ischia, solo per citarne alcune. Nel febbraio 2014 ha debuttato presso la Wigmore Hall di Londra, una delle sale da concerto più prestigiose del Mondo. Nel 2013 ha ultimato il suo primo lavoro discografico Welcome per l’etichetta discografica NoVoices. Nell’aprile 2017 è uscito il suo nuovo lavoro discografico Mood Swings (Sound Live Records), un disco dedicato alla musica Jazz.

Catherine Lee

Catherine è nata a Busan in Sud Corea e ha trascorso la sua infanzia in Arabia Saudita e Nuova Zelanda. Ha dapprima cominciato a studiare pianoforte a 5 anni e ha poi intrapreso lo studio del violoncello 5 anni più tardi. Ha frequentato con una borsa di studio completa la Purcell School per poi intraprendere gli studi di musica in Germania. Ha ottenuto il diploma di Bachelor of Music presso l’Accademia musicale di Basilea in Svizzera, ancora grazie al supporto economico di una borsa di studio offerta dal St. Albanstift Trust. Ha poi ottenuto un Master in esecuzione violoncellistica presso l’Università di Musica di Stoccarda. Si è diplomata presso entrambe le scuole con il massimo dei voti. Il suo stile esecutivo è stato forgiato dall’insegnamento di eminenti violoncellisti quali Gustav Rivinius, Ivan Monighetti, Elena Cheah, Leonid Gorokhov e Ulrich Voss. Un ulteriore sviluppo artistico le è stato offerto dalla partecipazione a masterclass tenute da artisti dello stampo di David Geringas, Thomas Demenga, Ralph Kirshbaum, Eduard Brunner, Frans Helmerson, Matias de Oliveira Pinto, Walter Grimmer, Trols Svane, Maria Kliegel, Stefan Litwin e Zvi Carmeli.

È risultata vincitrice in vari concorsi internazionali quali il Concorso Europeo di Musica di Moncalieri (TO) e il Young International Janigro Competition (Croazia); le sono stati assegnate borse di studio da parte di associazioni quali la Richard Wagner Foundation (Germania), la Yehudi Menuhin Live Music Now Stiftung (Germania), la Hanggi Foundation (Svizzera) la Meindl Society (Germania). È stata inoltre di recente selezionata dal Making Music Concert Promoters’ Group per i concerti in programma nel 2016.

 

 

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
La resa dei conti al Piccolo Bellini uno spettacolo sulla fiducia verso gli altri coverLa resa dei conti: al Piccolo...Al Piccolo Bellini sarà in scena da martedì 21 a...
Ricordi dormientiRicordi dormienti, il progetto...Ricordi Dormienti è un progetto espositivo, a cura di...
De Angelis 1La Tosca di De Angelis al Teatro di...E’ Tosca di Giacomo Puccini ad aprire il 2020 operistico...
Le rose di ArbenLe rose di Arben: il concerto al...Il Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano,...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500