martedì 26 MARZO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Un grande Massimo Ranieri ammalia il Diana

massimo ranieri 2Indifferentemente in versione jazz, i grandi successi di Renato Carosone, da Tu vo fa l’americano a O’ Sarracino mirabilmente reinterpretati e un’incursione negli anni più vicini a noi con Tutta n’ata storia di Pino Daniele.

Scintilla, balla, interpreta e soprattutto canta Massimo Ranieri, animale da palcoscenico che non perde nulla del suo fascino con il progredire degli anni, non sbaglia una nota, entra in simbiosi con il pubblico che al Teatro Diana di Napoli lo ammira e lo esalta, chiedendogli il bis dopo un’ora e mezza di grande spettacolo. Insieme con lui una squadra di jazzisti di prim’ordine: Stefano Di Battista al sax alto e sax soprano, Enrico Rava alla tromba e al flicorno, Riccardo Fioravanti al contrabbasso, Stefano Bagnoli alla batteria e al pianoforte Rita Marcotulli, la nota pianista e compositrice romana, più volte collaboratrice di Pino Daniele.

È la Napoli che esce dalla guerra e vuole rifarsi il trucco, tornare a ridere e a vivere quella portata in scena con Malia, un’incursione jazz nella canzone napoletana degli anni ’50 e ’60, con improvvisazioni che ricordano i night club dell’epoca, l’incontro delle nostre melodie con i ritmi delle canzoni americane. Una contaminazione che Carosone seppe cogliere spontaneamente e in maniera magistrale, e che Massimo Ranieri ci riporta alla memoria e all’orecchio nel suo concerto spettacolo, con tutta la magia di quegli anni affascinanti e incantati, tra la spensieratezza di Ue’ Ue’ che femmina di Ugo Calise e la tenerezza di Te voglio bene tanto tanto di Rascel, napoletano d’adozione come il Modugno di Resta cu ‘mme.

Anni, melodie e interpreti che Ranieri ricorda e racconta al pubblico, tra un abbozzo di tip tap e uno di danza classica, leggero sul palco come se avesse vent’anni, divertendosi e divertendo senza risparmiarsi. Fino al  regalo inaspettato per gli spettatori che lo reclamavano a gran voce, telefonini accesi e pronti a riprendere, lui solo sul palco accompagnato al pianoforte e infine al sax, con i successi personali, da “Rose rosse” fino a “Perdere l’amore”.

Insomma ancora una volta uno spettacolo imperdibile, al Teatro Diana fino a lunedì 13 novembre.

Teatro Diana

Teatro Diana - Via Luca Giordano, 64  Napoli Info e vendita on line sul sito www.teatrodiana.it

 

Malìa napoletana

Napoli 1950-1960

Concerto spettacolo di Massimo Ranieri

Con

Enrico Rava tromba e filicorno

Stefano Di Battista sax alto e sax soprano

pianoforte Rita Marcotulli

Riccardo Fioravanti contrabbasso

Stefano Bagnoli batteria

Light designer Maurizio Fabretti

Organizzazione generale Marco De Antoniis

Calendario spettacoli

Martedì 31 OTTOBRE Turno A Ore 21.00
Mercoledì 1 NOVEMBRE Turno C1 Ore 17.30
Giovedì 2 NOVEMBRE Turno GS1 Ore 21.00
Venerdì 3 NOVEMBRE Turno V1 Ore 21.00
Sabato 4 NOVEMBRE Turno S1 Ore 21.00
Domenica 5 NOVEMBRE Turno D1 Ore 18.00
Martedì 7 NOVEMBRE Turno M Ore 21.00

Per informazioni e il calendario spettacoli: www.teatrodiana.it

L'Autore
Ida Palisi
Author: Ida Palisi
Giornalista professionista, esperta di comunicazione sociale, dirige l’Ufficio Comunicazione Gesco. Collabora con il quotidiano Il Mattino per le pagine della Cultura.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
CHEF PER UNA SERA DANEDGELOIl Poggio supporta le attività...Dopo il successo della cena di Sergio D’Angelo, chef per...
ologrammaOlogramma, sette vite per non morire...Alla Biblioteca Nazionale di Napoli sarà presentato il...
torreggaeDal Tramonto all’alba con i TorreggaeI bei tempi sono alle porte ed il freddo invernale...
funamboliVite da funamboliLa magia un tempo era "conoscenza”, sapienza iniziatica...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500