domenica 16 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti
scambio-di-visioni-cover

SCAMBI DI VISIONI: Enrico Merlini

enrico-merliniConosciamo meglio i protagonisti del progetto per fotografi –professionisti e non- chiamati a raccontare il tema delle arti e dei beni culturali.

D. Raccontati

R. Mi chiamo Enrico, ho 29 anni, nasco e cresco a Cremona, piccola città nebbiosa situata nella pianura Padana. Lavoro per una multinazionale del settore logistico, sono fidanzato con Federica, che vedete ritratta con me nella foto allegata. Mi appassiono alla fotografia al tempo dell’analogico grazie a mio padre, fotografo incallito. Inizio a seguire qualche corso di fotografia fino a comprare una reflex digitale tutta mia. Divento fotografo ufficiale di scena del gruppo musicale “Coming Moon”, giovane band jazz-funk cremonese che ammiro molto e nella quale milita Mattia, un amico appassionato - oltre che di musica - di cinema e cinematografia. Con lui ed altri amici (Michele, Michela, Giacomo, Gaia, Annalisa, Laura) fondiamo una sorta di gruppo di lavoro, presentando cortometraggi da noi ideati, girati e montati a diversi concorsi. Lavoriamo, inoltre, per SkyUno, Rai 5, e compariamo come figuranti in film come “La Febbre” di D’Alatri, “La Signora delle Camelie” di Gasparini e “La Vita che Vorrei” di Piccioni. Qui potete vedere uno dei nostri prodotti per Rai 5: http://www.youtube.com/watch?v=eXgF0sR1sqw

D. Cosa rappresenta per te ‘Scambio di Visioni’ ?

R. “Scambio di visioni” rappresenta un momento: mi riporta alla mente la mia breve ma intensa vacanza Napoletana, durante la quale ho avuto modo di scattare centinaia di foto grazie ai tanti scorci che la città offre.

D. E’la prima volta che partecipi a una mostra fotografica?

R. Ho partecipato a diversi concorsi fotografici, ma mai nessuna mia foto era stata esposta ad una mostra così importante.

D. Descrivici ci la foto che hai scelto di presentare al concorso, raccontaci quando l’hai scattata

R. La foto “L’oro di Procida” è stata scattata in un pomeriggio del settembre 2012, durante la mia vacanza napoletana. E’ un bianco e nero e rappresenta l’ingresso di un negozio di antichità e cianfrusaglie Napoletano che si trova incastonato in una delle viuzze più caratteristiche del centro di Napoli. Oltre all’aria antica che si respirava in questo negozio, ciò che tanto mi ha colpito è stata anche l‘aura del titolare, un signore anziano con i capelli arruffati che sostava sulla porta fumando una sigaretta. Ricordo che mi sgridò poiché non chiesi il permesso di fotografare il suo negozio, mi raccontò che quello era uno dei pochi negozi “storici” rimasti integri della città.

D. Perché hai scelto di presentarla al concorso

R. Ho scelto di presentare questo mio scatto in quanto penso che rappresenti appieno il tema da voi proposto quest’anno. Ho presentato questa foto insieme ad altre 4, sempre scattate a Napoli ma mai avrei pensato di vederne almeno una esposta a Castel Dell’Ovo.

D. Un personaggio -famoso o meno- che vorresti fotografare e perché

R. Mi piacerebbe fare uno shooting in stile vintage alla mia fidanzata Federica, perché si è sempre rifiutata di farsi fotografare da me, anche se – ogni tanto – mi accusa di non averle mai fatto uno scatto! Ho qualche progetto fotografico in testa ma tutto, per il momento, deve restare top secret ;)

D. Un fotografo da cui vorresti essere ritratto

R. Anche se è impossibile, in quanto ormai già deceduto, mi piacerebbe essere ritratto dal francese Robert Doisneau, per il potere che aveva di cogliere e trasmettere all’osservatore – oltre alla mera immagine – l’anima delle persone. Era il fotografo del bianco e nero e delle emozioni, due caratteristiche che ritengo inscindibili nel fotografare.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Orioli 2018 otto turni al timone tra Melita Walley e Birsa BankNoi di qua, voi di làConfini, frontiere e identità: le barriere fra i popoli...
pino daniele 10“Mal di te”, lo spettacolo-ricordo...“Mal di te”  è il nuovo spettacolo dei Lazzari Felici,...
Gran finale Premio Napoli 2018Premio Napoli: gran finale al MercadanteIl sipario del Teatro Mercadante si alzerà martedì 18...
libro 1Il pomeriggio dei piccoli con il...Mamme e papà, con i loro bimbi, sono attesi a Napoli per...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500