mercoledì 1 APRILE 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

l’Italia delle persone perbene

persone perbeneC’è chi si mette in “malattia falsa” per approfittare della situazione e poi ci sono migliaia di infermieri, OSS e medici che lavorano incessantemente in condizioni di grande disagio.

C’è chi vende l’Amuchina a dieci euro e chi come Pino che con il suo supermercato ad Afragola consegna gratis la spesa per evitare che i vecchietti escano per strada.

C’è chi scappa dal Nord per tornare da mammà e poi c’è Alessia che se ne sta bellina bellina a Milano mentre tutti i suoi affetti sono a Torre del Greco.

C’è lo sciacallo che aumenta i prezzi del pollo e poi c’è la signora Maria dei Quartieri che ha detto alla giovane coppia a cui ha affittato la sua casa: “Il pigione questo mese non lo voglio”.

C’è chi se ne va in giro fregandosene degli altri e c’è Alessio del Vomero che ha imparato a fare il pane pur di restare a casa.

C’è chi se ne sta sul divano a guardare la televisione e poi ci sono le sarte che da Portici a Posillipo e in tutta Italia si sono messe a cucire senza mai fermarsi, per confezionare mascherine protettive da dare a chi deve per forza uscire, come gli operatori sociali.

C’è chi potrebbe solo godersi i figli e preparare dolcetti e poi c’è Michela che non smette un attimo di pensare ai bambini e alle maestre della sua scuola di Casoria.

C’è chi si mette in fila al supermercato per comprare solo mezzo litro di latte e c’è Serena di Fuorigrotta che è scesa di casa solo per andare a donare il sangue.

C’è chi fa le scampagnate nei parchi a Castelvolturno e poi c’è chi non vede i genitori da settimane pur vivendo nello stesso palazzo.

Ed è solo qualche esempio dal Sud, casa mia.

C’è un’Italia che ci fa vergognare, ma c’è  anche un Italia che ci rende orgogliosi, fieri.

Ma i giornali non ne parlano, nessuno dice nulla.

L’Italia onesta non fa notizia, non fa rumore.

A noi piacciono l’esercito, il cretino che sputa sulla frutta, la gente che se ne va in giro per la città.

C’è un’Italia che va raccontata ed è quella delle persone perbene.

Persone semplici, oneste.

Il fruttivendolo, la maestra, l’imprenditore, la studentessa fuorisede.

Un’Italia bella fatta di gente che canta dai balconi, di artisti che regalano concerti sui social, di persone che donano soldi agli ospedali.

Ed è l’unica Italia che potrà salvarci da questo virus bastardo.

Non sarà il vaccino e nemmeno l’esercito.

Sarà l’Italia delle persone perbene a prenderci in braccio e a portarci fuori da quest’incubo.

A voi tutti il mio, il nostro applauso.

L'Autore
Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
alanisDa Pearl Jam a de Andrè, le novità...Alanis Morissette, Dua Lipa, Pearl Jam e un concerto...
fusilliCarciofi e funghi più salsiccia e...Siamo arrivati al giro di boa di questa difficile...
Pillole d'arteUn'opera in un minuto, le pillole...Si tratta di vere e proprie pillole d'arte quelle...
peppa pigPeppa Pig, in arrivo le nuove...Un mese con la simpatica maialina rosa più amata dai...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500