giovedì 9 LUGLIO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Il Matrimonio post Covid: una conquista per l’umanità!

Coraggiosi di tutti il mondo, sposatevi.

Dall’8 giugno in Campania ci si può sposare.

Quindi se nemmeno una pandemia ha sedato il vostro bisogno di chiesa e confetti, se non avete colto l’opportunità “divina” delle mancate nozze causa Covid (e quando vi ricapita più una seconda occasione?) potete farlo.

In sicurezza chiaramente, ma il matrimonio si può fare.

Potrete finalmente coronare il vostro coraggioso sogno d’amore.

In Campania lo stabilisce un’ordinanza regionale: oltre a dare il via libera al matrimonio (libertà e matrimonio in una frase, perdonatemi l’ossimoro), stabilisce una serie di regole per evitare il contagio.

Ve lo dico subito, se da un lato la brutta notizia è che vi sposate, dall’altro la buona è che il ricevimento è l’unica cosa che dal post Covid ne è uscita migliorata (perché noi esseri umani, no, dalla quarantena non ne siamo usciti per niente migliorati. Anzi).

E se proprio devo dirla tutta, lo sposalizio post pandemico è una conquista per l’umanità.

Sia per gli sposi che per i parenti (tanto la busta la devono fare lo stesso, con o senza virus).

Ed ecco alcuni punti dell’ordinanza dello scorso 5 giugno che ha messo fine ad una serie di “fatti matrimoniali” che solo a risentirli viene voglia di scappare in Paupasia il giorno delle nozze.

Mascherine obbligatorie in chiesa

In chiesa finalmente potete stare zitti senza fingere di conoscere le preghiere e rischiare le occhiatacce della vecchia zia, che no, non lo può accettare che voi non conosciate a memoria le parole della Bibbia.

Ecco risolto, ci mettiamo la mascherina e mai più figure da blasfemo.

Addio buffet

Avete presente quel momento in cui si apre il buffet e ti devi prende a paccheri con almeno sei cugini e un paio di testimoni per aggiudicarti il cuoppo di pesce fritto?

L’ordinanza è chiara, niente più buffet.

Mai più mani nel piattino delle mozzarelline.

Mai più sessione di lotta libera per scipparti l’ultima tartina.

L’unico servizio consentito è o a braccio o al massimo già in piatto.

Quindi atleti del buffet selvaggi statevi quieti e rilassati.

Operazione distanziamento

La regola è chiara: tra tavolo e tavolo la distanza minima deve essere di un metro.

Praticamente potete inciuciare con i vostri congiunti su tutti gli invitati, sul vestito della sposa e sull’orribile pettinatura della commara senza rischiare che i tavoli vicini possano sentirvi.

Non è bellissimo?

E poi diciamoci la verità, il distanziamento tra parenti è proprio una bella notizia.

Balli sì, ma con moderazione

Ai matrimonio si potrà ballare, ma non assai.

Praticamente anche per dimenarvi sulla pista da ballo dovete stare a un metro di distanza.

Potete evitarvi quindi il trenino con Zazuela e lo zio con l’alitosi da vino bianco che vi invita a ballare su Acqua e Sale, il  più classico delle canzoni da pianobar.

Caro De Luca se si potesse fare qualcosa pure per evitare macarene e balli di gruppo le sarei grato.

Assai grato.

Per il resto il matrimonio al tempi del Coronavirus è tutto uguale: bomboniere, buste (qui per calcolare l’importo perfetto) parenti , ansia, fiori e un sacco di altre robe.

Quindi rispettando l’ordinanza della Regione Campania fino al 31 luglio 2020, il matrimonio subisce qualche modifica (qui l’ordinanza completa!)  e per riassumere:

Nessun buffet.

Parenti Distanziati.

Mai più trenino con Zazuela.

Le nozze Post Covid sono decisamente una conquista per l’umanità.

L'Autore
Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Da Commesse a le Ragazze di Piazza...Dalle famiglie difficili ai drammi adolescenziali, dagli...
settimo sensoSettimo senso di Nadia Baldi a...Chi non è riuscito a garantirsi un posto dal vivo, potrà...
Galleria borbonicaRiapre la Galleria BorbonicaLa Galleria Borbonica dopo 4 mesi di chiusura a causa...
napoli 5337054 960 720Street art al centro storico: tutti...Ogni venerdì di luglio un tour diverso sulla street art...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500