lunedì 18 MARZO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Il materassino e la fella di mellone

melloneSiamo ad agosto e volevo parlarvi di una delle piaghe sociali (anzi social) di quest’estate.

No, non è la prova costume e nemmeno le zanzare che quando mi vedono apparecchiano la tavola per il cenone di Capodanno.

Mi riferisco alle foto sui social di unicorni, fenicotteri e animali gonfiabili vari che se potessero parlare vi manderebbero in Alaska a vendere la grattachecca agli eschimesi.

Io questa cosa che i “ciovani” hanno mandato in pensione i materassini blu di “velluto” degli anni ‘80 proprio non la capisco.

In spiaggia ormai ci sono più unicorni e fenicotteri che Calippo (quello a Coca Cola creava dipendenza) e ormai il ruolo del bagnino è scattare le foto a provette istagrammer da spiaggia.

calippo

Nessuno più nuota o fa il tuffo a cufaniello, nessuno.

Tutti a farsi i selfie su unicorni colorati e a bere dai drink che galleggiano (sì, pure le birre c’hanno il salvagente).

L’estate ai tempi di Instagram ci rimanda quindi a “tipi da spiaggia” che fanno due cose sui social: si “spaparanzano” su un animale gonfiabile e si cibano di “fitvia” (calmi, tra poco vi dico cos’è).

Sì, perché è cambiata pure l’alimentazione da spiaggia.

Un tempo vi erano due grandi categorie: quelli della frittata di maccheroni e quelli “fitness” della “fella di mellone rosso” (per essere tecnici: anguria, che si può chiamare anche melone con una l, ma a Napoli si raddoppia tutto, si sa…).

Oggi invece gli influencer si “abboffano” di  fitvia.1WrDBBSLFW vRNIM3alqkmw

Praticamente abbiamo sostituito la  classica “marenna” con questa azienda (molto, ma molto social) che offre tutta una serie di prodotti ideati per stare in forma e che aiutano a seguire uno stile di vita più sano ed equilibrato.

I profli di vip o di influencer sono pieni di foto con la famosa bevanda che in pose plastiche e mezzi  nudi ci mostrano la loro “prova di costume”; superata chiaramente con lode, bacio accademico e pure applauso dei passanti.

Quindi se quest’anno non tenete almeno un mezzo unicorno e un profilo Instagram siete “out”.

O meglio “non vi portate più”.

Allora due sono le cose da fare:  o correte ai ripari con l’acquisto massiccio di fenicotteri rosa  o fate come me: vi “schiattate” sul lettino, vi abbuffate di melone rosso e evviva l’estate, quella normale però.

Con il traffico sulla Salerno - Reggio Calabria incluso.

Ps: Nessun fenicottero è stato maltrattato per la stesura di quest' articolo

L'Autore
Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
TIZIANO AI RAGGI XTiziano ai raggi X: a Capodimonte un...Se pensate che le tecniche di restauro e i metodi...
eraL’archetipo Era: e vissero per...Ci sono donne che non prendono pace finché non si...
MENAGE A TROISI pupazzi di lana di Enanas de lanas...Il teatro di figura con l’utilizzo della tradizionale...
spiaDiosLa Spia de Dios, il libro sui...Un investigatore che ricorda il suo passato, una Napoli...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500