mercoledì 23 OTTOBRE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Scostumatezze da VIP e kit di cortesia

Kit di cortesiaRicchi, famosi ma scostumati assai: Hotelscan, il famoso motore di ricerca e comparazione prezzi per hotel e altri tipi di alloggi, ha raccontato quello che le star combinano negli alberghi.

Per esempio il cantante pop, idolo dei ragazzini Justin Bibier (una sorta di Simon Le Bon formato millenials) dopo una cannetta in aereo si è fatto cacciare dal leggendario Hotel Le Meurice di Parigi per schiamazzi notturni.

Roba che noi alla gita di 5 giorni dell’ultimo anni di liceo in confronto eravamo dei frati benedettini.

Una delle risse più famose, registrata anche dalle telecamere di sicurezza dell’albergo, è quella scoppiata nell’ascensore dell’hotel Standard di New York tra la sorella di Beyoncé, Solange, e il marito della cantante Jay-Z.

Praticamente qualche anno fa Solange ha pigliato a “paccheri”  il cognato: tutto diffuso in video che chiaramente è diventato virale in pochissimo tempo (clicca qui per vedere il video)

Miley Cyrus, invece, è passata da idolo dei bambini (ha esordito come Hannah Montana su Disney Channel) a incubo dei receptionist in pochi anni.

“Era come se fosse entrato un tornado nella stanza. Miley Cyrus e il suo gruppo hanno creato così tanto caos, gridando e mettendo tutto in disordine, che la direzione dell’hotel ha ricevuto una serie di denunce. Con il consenso della star, i suoi amici hanno fumato marijuana, urlato bestemmie e parolacce e hanno vomitato sui costosi mobili dell’hotel”, ha raccontato, sconvolto, un dipendente dell’Hotel Greenwich di New York.

Avete presente poi gli One Direction?

Per i nati dopo il 2000, sono una boy band britannica: praticamente la reincarnazione dei Take That.

Bene, una volta sono stati cacciati da un hotel solo per essersi rifiutati di salutare la figlia del proprietario.

Indovinate chi era il proprietario?

Era nientepocodimenoche Donald Trump, il presidente degli Usa.

Sì, proprio lui, il parrucchino rosso ruggine più famoso d’America.

Ci sono i vip e poi ci siamo noi, gente normale, cresciuta a pane e bed and breakfast, che ci sentiamo trasgressivi e indemoniati solo perché ci beviamo le bottigliette del frigobar e poi le riempiamo con l’acqua del rubinetto.

Tanto non ci vuole la zingara “p’andiviná Cuncè”, perchè sono due le cose cha facciamo tutti, proprio tutti (compresi i miei amici su Twitter), quando siamo in albergo:

-       Rubare il Kit di cortesia

Che poi non sarebbe proprio tecnicamente rubare ma più “portarsi a casa una serie di cose inutili che non utilizzeremo mai”.

Ma come si fa a resistere ai mini flaconcini di shampoo, ai set taglio e cucito e pure alle pantofoline di carta?

Al di là dei kit che noi “per cortesia” portiamo a casa chi non hai mai rubato posacenere, tappetini per doccia e cavatappi?

  - Attenzione alla colazione inclusa

Colazione inclusa in realtà per noi “gente non vip” significherebbe strafogarsi qualsiasi cosa commestibile al buffet per poi aprire la borsa e buttarci dentro per lo spuntino, il pranzo e pure la cena (o caso mai ci viene fame) marmellate, pane, frutta, salumi, tovaglioli, yogurt fino a uscire dall’albergo che ci manca solo la cassiera della Coop che ci chiede “ Busta?”.

A parte la mia incapacità nella gestione dei buffet (ma per quello c’è mia moglie che mi ha fatto le migliori “marenne” con la colazione degli hotel) anche io faccio parte dell’87% degli europei che hanno fatto qualcosa di proibito negli alberghi (secondo il sondaggio condotto da Hotelscan tra i turisti europei che sono stati in vacanza almeno una volta negli ultimi due anni).

Sarà pure che noi gente normale “un poco” rubiamo, ma come dice Francesco Sala, Direttore Commerciale di HotelscanLe buone maniere valgono per tutti, ancora di più per i personaggi famosi, che vivendo soprattutto grazie al riscontro del pubblico, dovrebbero tenerne conto in maniera doppia”.

Ps: Io con quelli che non “rubano” il kit di cortesia non voglio nemmeno averci a che fare

L'Autore
Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
I fazzoletti di tutti gli addiiL’Amore nel nuovo spettacolo di...Debutta a Napoli lo spettacolo I fazzoletti di tutti gli...
B izzoBiagio Izzo apre la stagione del LendiSarà il comico napoletano Biagio Izzo e il suo...
Gli ultimi giorni del comandante PlinioGli ultimi giorni del comandante...Sarà presentato a Napoli il romanzo storico “Gli ultimi...
still lifeApre a Gesco uno sportello gratuito...Uno sportello gratuito di ascolto e sostegno genitoriale...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500