domenica 18 AGOSTO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Esame di maturità: il grande BOH spiegato dagli studenti napoletani

maturutà 2019Vi ricordate il vostro esame di maturità?

La cartucciera, i sessanta sessantesimi, la terza prova?

Dimenticatevi ogni cosa perchè tutto è cambiato: i maturandi di quest’anno si trovano alle prese con un esame nuovo di zecca (e chiaramente sono nel pallone!).

Saranno solo due le prove scritte (abolita la terza): il tema di italiano mercoledì 19 giugno e il giorno seguente la seconda prova,come sempre diversificata in base agli indirizzi scolastici.

Ma il grande dubbio è sull’orale: un punto interrogativo sulla prova che preoccupa maggiormente gli studenti.

L’orale sembra un Gratta e Vinci” ci dice Emanuele, uno studente del ITC Galiani di Napoli.

Infatti per il colloquio orale, a partire da quest'anno, è stata abolita la celebre tesina, che viene sostituita da domande contenute in 3 buste chiuse: ogni maturando si troverà davanti 3 opzioni tra cui scegliere per cominciare l’orale e provare a fare collegamenti tra le varie materie (una cosa che ci manca solo Mike Buongiorno ai tempi dei quiz in televisione).

Cosa ci sarà all’interno delle buste?

Questo non si può sapere, ma per tutto il resto il MIUR ha organizzato una diretta social il 14 giugno alle ore 16, dove si potrà assistere ad una simulazione di quello che sarà il nuovo esame di maturità.

In redazione abbiamo incontrato dei giovani maturandi che ci hanno parlato dell’esame, delle prove e dell’ansia.

Tutto pare cambiato, diverso.

L’esame spiegato su Facebook, l’alternanza scuola lavoro (che negli anni ‘90 al massimo facevi il garzone del bar quando finivi la scuola) e i temi copiati da Google (addio Bignami, ti ho voluto bene).

Non c’è Venditti con la sua “Notte prima degli esami” ma un sacco di trap con nomi di cantanti impronunciabili.

Tutto sembra diverso, ma non lo è.

Guardo questi ragazzi e ci vedo la stessa paura che avevo io.

Che avevamo noi.

Quell’ansia che non si spiega, quell’esame che sembrava la prova più dura da superare nella vita.

Quella roba che ha dentro tutti i tuoi 18 anni.

A loro, alle loro paure e al loro futuro vanno i miei “In Bocca al Lupo”.

E il mio grazie, un enorme grazie,  per tutta quell’emozione, quell’aria fresca  che stamattina mi hanno regalato mentre mi urlavano “Giovà c’abbiamo l’ansia!”.

Ecco l'esame di maturità spiegato dai ragazzi del ITC Galiani di Napoli

L'Autore
Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
123cozzeUNO, DUE, TRE… COZZECari amici, è arrivato finalmente il momento del...
sancarkoIl San Carlo Dentro e FuoriDopo il grande successo dello scorso anno, torna...
Enzo Gragnanirello"Lo chiamano vient' 'e terra" il...Fresco della vittoria della Targa Tenco 2019, la quarta...
MigrationsAl Pan le "Migrations" di Francesca...Migrations è un’esperienza artistica che analizza i...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500