domenica 18 AGOSTO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Antò fa caldo: ecco i rimedi per l’AFAcalisse

tenorVi ricordate a Maggio tutti incavolati per la pioggia, tutti che invocavano l’estate, tutti che insultavano il tempo?

Bene, il signor Meteo si è offeso e ora ce la sta facendo pagare.

L’estate è arrivata più rovente che mai e il Ministero della Salute ha diramato l’allerta caldo a livello massimo per venerdì 28 giugno (sono previsti più di 40 gradi).

L’allarme caldo non riguarderà solo Napoli, ma pure le nordiche Bolzano, Brescia e Milano (da qui si vede il Signor Meteo non vota Lega).

Quindi nei prossimi giorni aspettatevi caldo, sudore ovunque, afa, zanzare, vampate, ansia, stanchezza, sete, ascelle pezzate, traffico per Pozzuoli, gente che si lamenta in ascensore, gente che si lamenta ovunque, depressione generale, aria condizionata a meno 3 gradi, cervicale, jeans attaccati addosso, blatte nel centro, uomini in infradito e camicie a maniche corte, tedeschi con calzini di spugna.

In una parola: l’Apocalisse, o meglio l’AFAcalisse.

Studio Aperto già sta a 456 servizi sul caldo con il turista che si sciacqua la testa sotto la Fontana di Trevi e sul sito ufficiale del Ministero della Salute ci sono tutti i consigli per combattere le ondate di “calimma” (come direbbe Eduardo de Filippo).


Devo dire che la lista è interessante (la faccia mia sotto i piedi del Ministero) ma alcuni consigli, devo dire, sono abbastanza ovvi.

Cioè mica ve lo deve dire il Ministero che quando fanno 40 gradi all’ombra è meglio evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde e che è meglio che ve ne state a casa abbracciati al condizionatore piuttosto che fare attività fisica all’aria aperta?

E ancora, mica serve ribadire sempre che bisogna indossare indumenti chiari e leggeri (ricordatevi però l’infradito con alluce giallognolo è vietato in 45 paesi nel mondo) o che bisogna mangiare cibi freschi e leggeri (Dio benedica la Fresella)?

Scorrendo la lista si arriva pure a consigli che non sono così scontati, anzi che è sempre meglio sempre ribadire.

Primo fra tutti quello di non lasciare persone non autosufficienti, bambini e anziani, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole (qui il video di Gigi e Ross, presentato il 26 giugno proprio sulla problematica dell'abbandono dei bambini in auto).

Senza dimenticare poi di offrire assistenza a persone a maggiore rischio (ad esempio anziani che vivono da soli) e segnalare ai servizi socio-sanitari eventuali situazioni che necessitano di un intervento.

Ma mi preme aggiungere tre punti alla lista anti AFAcalisse, cose che non troverete in nessuna lista e nessun servizio al telegiornale (Studio Aperto prendi appunti)

Lavatevi

L’igiene è importante tutto l’anno ma d’estate lo è ancora di più. Fatelo per noi, fatelo per la comunità, fatelo per i pendolari, fatelo e basta. Non abbiate paura dell’acqua, la doccia va fatta anche più volte al giorno. Credetemi in certi pullman pare di stare alla Solfatara o in “che ne sai tu di un campo di cipolle”.

Andate a Bellaria

Cercate posti freschi in città o anche fuori (l’Irpina è perfetta in questo periodo). La sera è super consigliato ( e molto famoso) Bellaria. È un tratto di strada tra Capodimonte e Miano dove si sta freschi assai.

È inutile dirvi che oltre all’aria fresca potrete gustare i super classici della tradizione napolenana del cibo da strada: lo “spighetto” (bollito o arrostito), il cocco fresco e i taralli con la birra, ghiacciata chiaramente.

Non vi lamentate

Già fa caldo poi vi lamentate pure e qui si deve scendere da casa con gli ansiolitici in borsa (oltre che con un ventaglio, una bottiglia d’acqua fresca e una camicia di ricambio)

Quindi sopportate in silenzio anche perchè ricordatevi che il Signor Meteo ci ascolta e poi quest’inverno ci manda la neve, la pioggia e pure la nebbia.

E credetemi meglio Napoli con il caldo, che Napoli con la nebbia.

(quella lasciamola a Torino e a Sarri, senza offesa per Torino)

Qui i consigli del Ministero della Salute

SUDO

L'Autore
Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
123cozzeUNO, DUE, TRE… COZZECari amici, è arrivato finalmente il momento del...
sancarkoIl San Carlo Dentro e FuoriDopo il grande successo dello scorso anno, torna...
Enzo Gragnanirello"Lo chiamano vient' 'e terra" il...Fresco della vittoria della Targa Tenco 2019, la quarta...
MigrationsAl Pan le "Migrations" di Francesca...Migrations è un’esperienza artistica che analizza i...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
Agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500