martedì 19 OTTOBRE 2021
blank
 
chi siamo 
contatti

Al Nuovo Teatro Sanità debutta La vacca, vincitore del Premio Dante Cappelletti 2019

La vaccaLa necessità di un'adolescente di negarsi la purezza, la ricerca di un corpo nuovo che sia macchina da usare, terra da saccheggiare e servo per amore. È il racconto di “La vacca”,  lo spettacolo che debutta al Nuovo Teatro Sanità giovedì 14 ottobre alle 21.

Il lavoro teatrale di Elvira Buonocore, con Vincenzo Antonucci, Anna De Stefano e Gennaro Maresca è coprodotto da  B.E.A.T. teatro e Nuovo Teatro Sanità, ed è vincitore di numerosi premi, tra cui il prestigioso Dante Cappelletti 2019. 

In replica fino al 17 ottobre, lo spettacolo si avvale dell'aiuto regia di Roberta De Pasquale; dei costumi di Rachele Nuzzo e della scenografia di Michele Lubrano Lavadera.

La vacca va in scena nell’ambito di R-Evolution festival (paesaggi pubblici, paesaggi interiori), realizzato dal Nuovo Teatro Sanità in partenariato con Scena Nuda, Centro Mobilità delle Arti, Le Scimmie, con il sostegno di SCENA UNITA-per i lavoratori della Musica e dello Spettacolo, un fondo privato gestito da Fondazione Cesvi – organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente, fondata a Bergamo nel 1985 – in collaborazione con La Musica Che Gira e Music Innovation Hub.

 

“La vacca”, una favola neorealista

Il testo è ambientato in un’imprecisata periferia napoletana, dove due fratelli giovanissimi, Mimmo e Donata, vivono un’esistenza trascurata, ignota agli adulti, schiacciata dall’indifferenza. I corpi sono spenti, non arde nessuna passione. Fino a quando Donata s’innamora di un uomo, Elia, un adulto, un vile che ai suoi occhi appare come un dio. L’amore è radicale, mette il corpo al centro di tutto. Donata si accorge di se stessa, si vede per la prima volta e non si piace. Vorrebbe nuove forme, seni enormi, sproporzionati: un eccesso da mostrare. Cova il desiderio di essere altro. Una favola neorealista. Una storia in cui, per eccesso di realtà, la fiaba esplode inevitabilmente.

 La vacca è vincitore del Premio Dante Cappelletti 2019 con la seguente motivazione: «Per l’originalità e la potenza espressiva che presenta il lavoro, per i contenuti universali e attuali di forte valenza sociale e politica, come i temi dell’espropriazione del corpo e della terra, per la grande cura attoriale e l’organicità di tutti gli elementi scenici». Nel 2021 ha continuato a riscuotere successi, vincendo il premio “Per fare il teatro che ho sognato” - Presente Futuro al Teatro Libero di Palermo e il premio della critica alla XIX edizione del festival Voci dell’Anima.

 

Lo spettacolo

Costo del biglietto unico 12 euro

Info e prenotazioni:

3396666426

info@nuovoteatrosanita.it

www.nuovoteatrosanita.it

 

La programmazione

14, 15 e 16 ottobre ore 21.00

17 ottobre ore 18.00

 Nuovo Teatro Sanità - Piazzetta San Vincenzo 1, Rione Sanità

 Costo del biglietto 12 euro. Info e prenotazioni al numero 3396666426 oppure a info@nuovoteatrosanita.it

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Sviluppo sostenibileDal guardaroba perfetto alle...Università, start up e mondo scientifico insieme per...
el blues 2 minEl Blues di Loi al teatro SannazaroAl teatro Sannazaro di Napoli Milva Marigliano e Igor...
Cella San Tommaso dAquinoTorna a splendere la Cella di San...Nuovo splendore per la Cella di San Tommaso d’Aquino che...
peppino di capriPremio Bianca D’Aponte: ecco l’unico...Chiara Civello, Peppino di Capri, Mannarino, Cristina...
Quale cuore metto Quale cuore metto?Noi essere umani abbiamo la capacità di complicarci la...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
io speriamo che me la cavoIo speriamo che me la cavo: ecco i...È stato uno dei film simbolo degli anni Novanta. Tanti...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
logo 30 anni
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500