martedì 13 NOVEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Il ventre di Napoli

Chiara BaffiIl ventre di Napoli – prima parte, dall’omonimo romanzo di Matilde Serao per la regia di Fausto Nicolini con Chiara Baffi nel ruolo della scrittrice andrà in scena da giovedì 15 a domenica 25 febbraio al Ridotto del Mercadante.

Dopo lo spettacolo Serao che ha inaugurato il ciclo dei tre allestimenti dedicati a Matilde Serao e al suo romanzo va in scena Il ventre di Napoli – prima parte. Nell’autunno del 1884, Matilde Serao aveva appena 28 anni. Scrive una serie di articoli, indirizzati all’allora presidente del Consiglio Agostino Depretis, sotto l’influsso dei recenti romanzi di Zola, ma tenendo ben a mente la denuncia della “Miseria in Napoli” della White Mario, e le drammatiche realtà espresse da Villari nelle “Lettere meridionali”. “Il ventre di Napoli”, quindi, è un’inchiesta giornalistica sul degrado dei nostri miserabili che vivono da anni nello stato più indecente, esposti a frequenti epidemie di colera e di tifo. Spesso considerato semplicemente “un reportage”, il romanzo della Serao ha la forza della verità che si fa letteratura, del rifiuto per quella oleografia fatta di golfo e mandolini che piace a quella parte di pubblico che non vuole guardare in faccia a una realtà fatta di miserie e nefandezze. La sua denuncia resta, a un secolo di distanza, di straordinaria attualità: “Questo ventre di Napoli, se non lo conosce il governo, chi lo deve conoscere? A che sono buoni tutti questi impiegati alti e bassi, questo immenso ingranaggio burocratico che ci costa tanto?”

“La Serao – annota il regista – fiuto e impeto di una veterana di redazione, con stile declamatorio, anche imperfetto, espone qui la sua invettiva in pubblico ai clienti di un Caffè, dialogando con le note musicali di un posteggiatore dell’epoca, che ne sottolinea carezze e sciabolate, ricami e picconate.”

Le musiche dal vivo sono di Federico Odling; le scene e i costumi sono a cura degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Cattedra di Scenografia del Prof. Luigi Ferrigno e Cattedra di Costume per lo spettacolo della Prof.ssa Zaira de Vincentiis.

Orario rappresentazioni: 15, 18, 20, 22, 23 feb. ore 21.00 | 16, 17, 21 feb. ore 17.00. Il 24 feb. ore 19.00 | 25 feb. ore 18.00.  

Info: www. teatrostabilenapoli.it Biglietteria tel. 081.5513396 | biglietteria@ teatrostabilenapoli.it

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Saa IchosTeatro e musica tutto l'anno per i...Sala Ichòs festeggia i suoi 20 anni di teatro con...
squalificatiSqualificati di Luciano MelchionnaNel Teatro Sannazaro va in scena, per la prima volta a...
cortileFuori dalla plastica, percorso da...Fuori dalla plastica, percorso da costruire e riscoperta...
oculista visita"Occhio ai bambini": prevenzione e..."Occhio ai bambini", a Napoli, al Vision Center di...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500