lunedì 17 DICEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Stazioni d'Emergenza e Aperitivi d'emergenza - Atto X

NNIn apertura della stagione 2018-2019 ritorna l'appuntamento di Galleria Toledo con il nuovo teatro di ricerca italiano: cinque compagnie selezionate andranno a costituire il cartellone dell'Atto X di Stazioni d'Emergenza per nuove creatività. Ad affiancare la rassegna di teatro anche la rassegna musicale Aperitivi d'emergenza- atto X.

Tra le numerose e interessanti proposte ricevute in questa edizione di Stazioni d'Emergenza per nuove creatività Atto X sono state selezionate cinque compagnie:  

 L'apertura della rassegna è affidata a Cabaret Sacco e Vanzetti del Teatro dei Borgia, nei giorni 8 e 9 ottobre, per la regia di Giampiero Borgia, con Raffaele Braia e Nicola Tambone nel ruolo dei due anarchici italiani giustiziati negli Stati Uniti nel 1927. "Legato ad un’intesa di coproduzione con il Teatro Nazionale di Croazia Ivan de Zaic/Dramma Italiano di Fiume, il filone drammaturgico-produttivo dei Cabaret Storici propone una lettura teatrale contemporanea delle vite di alcune personalità della nostra storia che, pur producendo un accostamento dissonante, riflette la poliedricità dei volti degli italiani nella storia.  Le produzioni trovano spazio progettuale tra tre direttrici concettuali: poetica intrisa dei linguaggi misti, affascinanti e immediati dello spettacolo popolare degli anni ‘20, che uniscono biopic e avanspettacolo; l’ingombro storico dei protagonisti (a volte positivo, a volte “meno”) nella storia italiana; la naturale declinazione drammaturgica delle loro vite. Il progetto artistico ha già visto la produzione di “Cabaret D'Annunzio” e “Cabaret Sacco & Vanzetti”, e porterà nei successivi anni alla creazione di altri spettacoli, come “Cabaret Mussolini” e “Cabaret Fermi”.

Seguono, l'11 e il 12 ottobre, le costruzioni performative  e visuali di N.N. Finale di Partita/Griglia elaborate da Scenica Frammenti-In Compagnia dei Fragili di Loris Seghizzi e Cesare Inzerillo, con testi e azioni di Eros Carpita, a partire da un dialogo immaginario tra Maometto e Gesù. "N.N. Finale di Partita", prende le mosse da una scultura di Cesare Inzerillo in cui i protagonisti sono le mummie di Maometto e Gesù. Si tratta di un confronto immaginario, una riflessione sulle religioni, sulla figura del santo, sui simboli. Una grande partita di scacchi tra cristiani e musulmani, in cui lo stallo è inevitabile; l'altra opera, “Griglia”, è composta da decine di fotografie di persone ritenute disabili mentali (matti), ricoverate nei manicomi di Trapani e di Palermo dagli anni '50. Una griglia di immagini proiettate. Le sculture. Un filo teso a unire follia e religione attraverso una indagine artistica su due materie”.

Il 13 e 14 ottobre, la compagnia Damato-Paolocà, con Vita oscena di Brenda Wendell Paes, propone un testo drammatico ispirato dalla vera storia della transessuale brasiliana assassinata a Roma nel 2009. "Il 20 novembre 2009, in un appartamento della periferia romana, viene ritrovato il cadavere di una transessuale. Il suo nome è Brenda e la sua identità è già nota ai media nazionali per il suo coinvolgimento nel caso Marrazzo: una vicenda di sesso, droga e ricatto conclusasi con l'arresto di quattro carabinieri, le dimissioni dell'allora presidente della regione Lazio e la morte di due persone, decedute in circostanza mai chiarite. Una di queste è la protagonista della nostra storia...".

Dal 15 al 16 ottobre, con un registro ironico e brillante, Andrea Ramosi interpreta Bianca come finocchi in insalata, pièce sulle contraddizioni individuali che rendono simile il singolo al resto dell'umanità, prodotto da La Compagnia del Calzino su testo e regia di Silvia Marchetti. “Spettacolo divertente, semplice, a tratti grottesco, ma profondamente tragico, in quello che, con il sorriso sulle labbra, viene detto, vissuto, attraversato. Un testo che a tratti denuncia l’abuso perpetrato dalla società e, in maniera ancora più pressante e sadica, da noi stessi sulla nostra stessa natura, e rappresentato da rinunce, compromessi, inappagamenti che siamo bravissimi a infliggerci. L’amato che non ci corrisponde, la coinquilina che non ci vede, gli allievi cui non riusciamo a trasmettere ciò che vorremmo non sono che manifestazioni delle mutilazioni cui ci sottoponiamo quotidianamente. Bianca è la contraddizione dell’essere umano: strampalata e banale, confusa e dispotica, sottomessa e intransigente, materna e spietata”

Infine il 25 e 26 ottobre è di scena il minimalismo teatrale e visionario di Stalker Teatro, con Drama Sound City, progetto di Gabriele Boccacini e musiche originali dal vivo di Simone Bosco e OzMotic, in cui la compagnia torinese attua una riflessione prossemica sull'urbanistica degli spazi urbani. "Un progetto a cavallo tra performance art e electro music. Uno spettacolo dal forte impatto visivo e musicale, adatto a tutto il pubblico. La performance, in cui si intrecciano arte visiva e performativa, musica elettronica e pop sperimentale, conduce lo spettatore attraverso sei scene/quadri visionari, scanditi da luci, azioni e suoni che compongono e scompongono geometrie della periferia cittadina come in un ‘time lapse’ che ne cattura le rapide trasformazioni, cogliendone i caratteri più solitari, notturni, enigmatici."

bianca come finocchi in insalata

Ritorna inoltre, per la seconda edizione, la rassegna musicale Aperitivi d'emergenza- atto X - quest'anno in collaborazione con l'associazione BeQuiet- con intimi concerti in acustico nel foyer del teatro che, a partire dalle 19.30, andranno ad introdurre la prima di ciascuno spettacolo teatrale.

A dare il via alle performance, che ascolteremo sorseggiando un bicchiere di vino, la musica newfolk del gruppo Greta & The Wheels, lunedì 8 ottobre.

Proseguiranno la rassegna Alessio Arena l'11 ottobre e il 13 ottobre il duo Fede 'n' Marlen, con linguaggi e radici che affondano nel Sud del mondo contaminandosi tra loro.

Il 15 ottobre sarà la volta di Momo, originale cantautrice, tra le più grandi del panorama nazionale e il 25 ottobre, il gruppo emergente Letts presenterà il suo primo lavoro discografico.

Gli "Aperitivi d'emergenza" saranno solo un assaggio degli artisti che nei mesi successivi, in date ancora da definirsi, torneranno a Galleria Toledo questa volta sul palco, per un vero e proprio concerto.

Cosa: Stazioni d'Emergenza e Aperitivi d'emergenza - Atto X

Dove: Galleria Toledo teatro stabile d’innovazione, via Concezione a Montecalvario, 34 - 80134 – Napoli.

Quando: Dall’8 al 25 ottobre, sabato 20.30, domenica 18.00

Costo: intero unico € 10.  

Contatti: t.+39 081425037 -  t.+39 08142582; http://galleriatoledo.info/ facebook/ Teatro Stabile d'Innovazione Galleria Toledo.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Sanita Ensamble ph FSquegliaNatale in musica al San Carlo con la...Natale in musica al Teatro San Carlo di Napoli. Sabato...
villa campolietoNatale in Villa 2018: concerti e...La diciottesima edizione di “Natale in Villa”, promossa...
premio napoli 2018 finalePremio Napoli Gran finale della...Si chiude con una cerimonia aperta alla città la 64esima...
ViniliciVINILICI (perché il vinile ama la...È un viaggio attraverso la storia della musica, come...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500