mercoledì 17 LUGLIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Sirene, Signore e Signorine, le donne di Napoli si raccontano

sireneLo spettacolo dove si racconta, attraverso il vissuto di ciascuna, la storia di donne che hanno avuto a che fare con la città di Napoli: figure leggendarie, mitologiche e figure reali. Artiste, sante, regine, donne colte o del popolo, studiate e incarnate a seconda della “corrispondenza” con se stesse.

E così si incontrano, tra le tante: Diana De Rosa, Adriana Basile, Giovanna I d'Angiò, Maria D'Avalos, la Sirena Partenope, Bernardina Pisa, Santa Restituta, la Madonna delle scarpette e quella bruna del Carmine, Maria Lorenza Longo, Maria Paris... Figure femminili spesso dimenticate, non tutte napoletane di nascita, ma che hanno fatto della città la loro patria di elezione, immaginate di passaggio a Palazzo Fondi a  raccontarci di loro, del tempo vissuto, di un pezzo di storia che spesso non si conosce. Una performance in assenza: due/tre donne a turno a “guardia” delle stanze allestite nei giorni 18, 19 e 20 raccontano, a chi vorrà ascoltarle, il progetto LA SCENA DELLE DONNE che va avanti a Forcella dal 2007. Accompagneranno le istallazioni gli sguardi delle fotografe che hanno seguito negli anni il progetto: Angela Maione, Irene De Caprio, Anna Radetich, Miriam Altomonte, Sara Petrachi insieme a quello di Mario Laporta che ha ritratto tutte. Una performance sia in presenza (3 giorni di repliche) che in assenza (con alcune stanze attrezzate e allestite, aperte al pubblico nei giorni precedenti alle repliche).

Lo spettacolo

«Continuiamo a credere che la bellezza sia la strada da percorrere, - afferma Marina Rippa nelle note di messinscena - soprattutto nei territori dove si perde in un quotidiano che parla di sopravvivenza, prevaricazione, violenza e sofferenza sociale. Il nostro progetto resiste “nonostante”: nonostante lo spazio da conquistare anno dopo anno, nonostante il tempo rubato ai doveri familiari e di lavoro che c’è e non c’è, nonostante l’indifferenza generale, nonostante la vita che corre troppo in fretta, nonostante qualcuno che ci dice, ogni tanto: “ma chi vo’ ffa fa’?”…».

Sirene, signore e signorine un progetto speciale de LA SCENA DELLE DONNE – percorsi teatrali con le donne a Forcella in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ideazione e cura: Marina Rippa per f.pl. femminile plurale, messinscena collettiva: Marina Rippa, Monica Costigliola, Fiorella Orazzo collaborazioni: Lucia Borriello, Desideria Angeloni, Massimo Staich. foto Mario Laporta, Sara Petrachi

Il cast

 Amelia Patierno, Anna Liguori, Anna Manzo, Anna Marigliano, Anna Patierno, Antonella Esposito, Flora Faliti, Flora Quarto, Gianna Mosca, Ida Pollice, Melina De Luca, Nunzia Patierno, Patrizia Iorio, Rosa Lima, Rosa Tarantino, Rosalba Fiorentino, Rossella Cascone, Susy Cerasuolo, Susy Martino, Tina Esposito

Cosa: Sirene, Signore e Signorine

Quando:21 al 23 giugno

Dove: Palazzo Fondi, Via Medina 24, 80133 Napoli

Info: www.napoliteatrofestival.it

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
estate valenziEstate a Napoli, la mostra che...“Qualsiasi discussione sulla cultura a Napoli, sulla sua...
Premio Napoli 2019Premio Napoli c’è, la premiazioneEdizione straordinaria per il Premio Napoli c’è 2019,...
fontanelleCovMusica alle Fontanelle, un viaggio...L’associazione Mousike e Nomea Srl presentano ‘Musica...
IlPopolodel bosco fotoPinoMiragliaI luoghi delle fiabeFino al 27 luglio, tutti i giorni, escluso sabato e...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500