domenica 9 AGOSTO 2020
blank
 
chi siamo 
contatti

Cosa mi volevi dire?!

RENATO dELiberamente tratto da i testi "Dialogo" e "La Parrucca" di Natalia Ginzburg, Renato De Simone è in scena nell'ambito della rassegna Wunderkammer.

Con questo testo quanto mai quotidiano Renato De Simone tenta di parlare della Verità, quella che non si insegna. Quella che è difficile da dirsi, quella che talvolta per convenienza, paura, debolezza, viene celata eppure è urgente: "Allora, che cosa mi volevi dire?"

“Per farlo ho preso a prestito una coppia di coniugi – racconta il drammaturgo, attore e regista - con un marito frustrato nelle proprie ambizioni, una moglie succube e una parrucca, a rendere grottesco il gioco teatrale che diventa metafora della difficoltà che può essere enorme di calcare la strada più complicata, rendendo volutamente lampante e semplice la distanza tra apparenza e sostanza. Un dialogo tra un marito e una moglie "piuttosto borghesi" dove lei, Marta, cerca per tutto il tempo di confidare al marito Francesco una verità così spiazzante e che potrebbe cambiare le sorti del loro matrimonio... O forse no. I due si rifugiano in un quasi morboso "chiacchiericcio comico, ironico, leggero" all'apparenza nascondendo una drammatica verità di fondo che lei non avrà il coraggio di confidare al marito che a sua volta non troverà il coraggio di accettarla... forse. Assisterete a :"parole, parole, parole" si... mi sa che Mina ci stia benissimo....”

Renato De Simone, uno dei migliori interpreti della nuova generazione, ultimamente alla Biennale di Venezia con la regia di Pino Carbone, ritorna a Wunderkammer dopo aver vinto, con “Lo Sportello”, di Tardieu, il premio Wunderkammer - FringeHart, è in scena con Carmen Annibale attrice che ha calcato le scene con la compagnia di Luca De Filippo e lavorato con registi come Armando Pugliese, Marco Tullio Giordana e Alessandro D'Alatri. Con il patrocinio morale del Comune di Napoli, del FAI - Fondo Ambiente Italiano, dell'Accademia di belle arti di Napoli e dell'Ordine Architetti PPC di Napoli e Provincia.

Cosa: Cosa mi volevi dire?!

Quando: venerdì 17 gennaio, alle 21.

Dove: Succorpo della Basilica della Santissima Annunziata Maggiore, via Annunziata, 34

Costo: 12 €. Per i possessori della WunderKarte, gli iscritti al FAI, i docenti e gli studenti dell'Accademia di Belle Arti e gli iscritti all'Ordine degli Architetti (dietro presentazione del tesserino) il costo è di 10 €.

Info e prenotazioni obbligatorie: mail all'indirizzo Wunderkammer@fastwebnet.it, oppure collegandosi al nostro sito all'indirizzo https://wunderkammernapoli.wordpress.com/scrivici/ da cui è possibile inviare un messaggio per prenotare.

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
teschioSanta Luciella: storia d’arte e...4 amici al bar: vi ricordate dalle canzone di Gino Paoli?
Giovanni Allevi 12Paestum, Giovanni Allevi apre...#Giffoni50 riparte dal mondo classico e dalle radici del...
amore oltreL’amore oltre il tempo, i premi e le...“L’amore oltre il tempo” diretto da Emanuele Pellecchia...
Al Premio Charlot si ride con Peppe...Continua all’Arena del Mare di Salerno  la XXXII...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
WCT banner
il poggio
napolicittasolidale
Amicar banner 500