venerdì 22 GIUGNO 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Detrazioni e acquisto casa

162In presenza di una legittima intermediazione immobiliare, è possibile usufruire di detrazioni fiscali collegate all’acquisto della prima casa.

Le detrazioni fiscali sono importanti per chi si trova a ristrutturare casa, perché consentono di effettuare i lavori con un po’ più di tranquillità economica, certi che una parte di ciò che spendiamo ci tornerà indietro.

Nelle scorse settimane abbiamo riepilogato tutte le detrazioni che è possibile ottenere quando facciamo i lavori di casa, ma c’è un punto che non abbiamo ancora affrontato.

Prima ancora dei lavori di ristrutturazione, infatti, una grande spesa può riguardare l’acquisto di una nuova casa. Su questa spesa c’è o no possibilità di qualche sconto?

Fortunatamente, dall’Irpef lorda è possibile detrarre anche il 19% dei compensi, comunque denominati, pagati a soggetti di intermediazione immobiliare (le agenzie immobiliari regolari, quindi). L’importo della detrazione non può essere superiore a 1.000 euro per ciascuna annualità

Ci sono solo alcuni requisiti che vanno rispettati:

  • il primo riguarda l’unità immobiliare da acquistare che deve essere quella adibita ad abitazione principale, non quindi una seconda casa;
  • inoltre la detrazione immobiliare va collegata all’acquisto, quindi, il beneficio viene meno qualora l’acquisto dell’immobile non si concluda. Ci riferiamo al caso di una mancata stipula del contratto definitivo di compravendita, anche se è stato ad esempio regolarmente effettuato il compromesso. In quel caso, dunque, i soldi versati non sarebbero comunque soggetti alla detrazione.

Per saperne di più, rivolgetevi al vostro commercialista o fatevi consigliare da un buon agente immobiliare referenziato. Non fidatevi di chi svolge intermediazioni immobiliari senza alcuna qualifica!

Hai quesiti da porre? Vuoi un consiglio su come ristrutturare il tuo appartamento?

www.formatoa3.it, info@formatoa3.it 

L'Autore
formatoa3
Author: formatoa3
Formatoa3 nasce a Londra la notte di San Patrizio del 2011 da un’idea di 3 amici architetti. l’intento del gruppo, con base a Napoli, è di costituire un laboratorio di progettualità attiva che si confronti con il contesto attraverso un’attenzione triplice alla scala ambientale | architettonica | d’arredamento.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
selfiemaniaEcco che ti APPlico un selfieIn principio era l’otto Marzo (giornata internazionale...
gerla“Sei personaggi in cerca di Totore”:...Una commedia esilarante, una lettura spassosa, di quelle...
SpinacoronaPasseggiate musicali nel cuore di Napoli22 concerti in soli 4 giorni in un itinerario insolito...
musicianBlues al Museo del mareIl colore blu accomuna il mare alla musica Blues....
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...

Tete a tete con l'architet(to)

La rubrica è dedicata a chi è in cerca di consigli e suggerimenti su come arredare casa, ristrutturarla, ma anche a coloro che hanno bisogno di indicazioni su come risolvere piccoli grandi problemi domestici, come la manutenzione degli impianti, le autorizzazioni da chiedere, i tecnici specializzati a cui rivolgersi, i negozi e i mercati dove trovare prodotti unici.
fa3 2015 banner
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500