giovedì 25 APRILE 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Bonus anche per balconi e verande!

166Udite, udite… notizia importante per tutti: un balcone può diventare una veranda e sfruttare la detrazione al 50% prevista dal Bonus ristrutturazione!

Spesso si sceglie di realizzare una veranda nella propria casa, sfruttando la superficie di un balcone o un terrazzino, per ottenere uno spazio vivibile e “ampliare” i metri quadri calpestabili.

All’interno del Bonus governativo per la ristrutturazioni, che consente di ottenere detrazioni al 50% per ogni tipo di intervento effettuato quest’anno, possono rientrare anche le trasformazioni di balconi in verande.

Gli interventi ammessi alla detrazione Irpef del 50% sono i seguenti:

- intervento di innovazione rispetto alla situazione precedente;

- intervento di nuova costruzione con demolizione del muro che dà sul balcone ed aumento di superficie lorda di pavimento;

- intervento di trasformazione di balcone in veranda;

- intervento di rifacimento completo di un terrazzo;

- intervento di realizzazione di un balcone;

intervento di rifacimento (materiali, finiture e colori) o nuova costruzione del balcone.

Ovviamente è necessario che tale trasformazione sia rispondente alle norme edilizie locali e in nessun caso abusiva! La trasformazione di un balcone in una veranda comporta la creazione di un nuovo volume e di conseguenza è necessario chiedere un titolo abilitativo; in molti casi, un Permesso di costruire. Inoltre è da verificare che l’immobile abbia volumetria residua, che rispetti i rapporti di superficie aereo-illuminante, le verifiche statiche e antisismiche, il regolamento comunale e quello condominiale.

Per tutti questi requisiti rivolgetevi ad un professionista abilitato (per il progetto) ed a una ditta referenziata (per i lavori)! Non improvvisate in edilizia: ne va della vostra sicurezza.

Hai quesiti da porre? Vuoi un consiglio su come ristrutturare il tuo appartamento?

www.formatoa3.it, info@formatoa3.it 

L'Autore
formatoa3
Author: formatoa3
Formatoa3 nasce a Londra la notte di San Patrizio del 2011 da un’idea di 3 amici architetti. l’intento del gruppo, con base a Napoli, è di costituire un laboratorio di progettualità attiva che si confronti con il contesto attraverso un’attenzione triplice alla scala ambientale | architettonica | d’arredamento.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
PREMIO DE FELICEPremio Nazionale Ezio De Felice 2019...C'è tempo fino al 26 luglio per partecipare al bando di...
MAGGIO DEI MONUMENTI 2019Maggio dei Monumenti 2019: una...Con un omaggio ad uno dei più grandi intellettuali...
La montagna ci invita escursioni sul VesuvioLa montagna ci invita, escursioni...Torna ad Ottaviano l’evento “La montagna ci invita”,...
SHAKESPEARETutti il mondo è Palcoscenico. al...“Tutta Napoli è un palcoscenico”, verrebbe da esclamare...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...

Tete a tete con l'architet(to)

La rubrica è dedicata a chi è in cerca di consigli e suggerimenti su come arredare casa, ristrutturarla, ma anche a coloro che hanno bisogno di indicazioni su come risolvere piccoli grandi problemi domestici, come la manutenzione degli impianti, le autorizzazioni da chiedere, i tecnici specializzati a cui rivolgersi, i negozi e i mercati dove trovare prodotti unici.
fa3 2015 banner
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500