lunedì 21 GENNAIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

Primi freddi e riscaldamento

186Iniziano le piogge e i primi freddi: come riscaldate le vostre case? Ci sono tanti modi e alcuni più economici ed ecologici di altri!

Il primo tipo di riscaldamento di cui vi parliamo è anche quello ormai più diffuso nelle nostre case: i termosifoni e la caldaia. Se il vostro impianto è di questa tipologia, potete risparmiare fortemente acquistando e facendo installare una caldaia di ultima generazione. Lo sappiamo, sembra un paradosso dire che si può risparmiare acquistando! Ma di fatto le moderne caldaie sono di tipo “a condensazione” e, grazie ad una perfetta tenuta stagna, non disperdono il calore prodotto, con un notevole risparmio energetico che si ripercuote direttamente sulla vostra bolletta.

I termosifoni sono molto diffusi e hanno i loro vantaggi nei bassi costi di manutenzione, ma anche qualche contro: il moto convettivo dell’aria, fa smuovere acari che possono provocare allergie; i vari elementi possono essere un problema per la disposizione dell’arredo; etc. Una buona alternativa è il riscaldamento a pavimento: esteticamente molto gradevole, dona un calore molto omogeneo, ma ovviamente il costo di installazione è molto elevato e consigliabile solo nei casi di ristrutturazione completa dell’appartamento, visto che comporta lo svellimento dell’intero pacchetto pavimento/massetto esistente.

I condizionatori e split invece sono da sconsigliare perché più costosi in bolletta e sicuramente meno ecologici visto che nel nostro paese utilizzano un’energia elettrica che proviene solitamente da fonti non rinnovabili.

E il caro vecchio camino o le stufe della nonna? Sono ancora ammesse, soprattutto se affiancate a dei sistemi che ne canalizzino il calore (come nel caso del termocamino) per alimentare un impianto di distribuzione in più punti.

Scegliere di scaldarsi con legna o con combustibile pellet ha vantaggi per il risparmio energetico e per le ridotte emissioni inquinanti, ma sicuramente richiede un po’ più di manutenzione e cura… anche per decidere dove stoccare quest’ingombro!

Hai quesiti da porre? Vuoi un consiglio su come ristrutturare il tuo appartamento?

www.formatoa3.it, info@formatoa3.it 

L'Autore
formatoa3
Author: formatoa3
Formatoa3 nasce a Londra la notte di San Patrizio del 2011 da un’idea di 3 amici architetti. l’intento del gruppo, con base a Napoli, è di costituire un laboratorio di progettualità attiva che si confronti con il contesto attraverso un’attenzione triplice alla scala ambientale | architettonica | d’arredamento.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
testa sott acqua“La testa sott’acqua”, a Portici in...L’intolleranza collettiva, l'esclusione sociale, i...
BARTLEBYBartleby, lo scrivano misterioso al...Chi è davvero questo enigmatico scrivano, che nella New...
Il vuoto come metaforaIl vuoto come metafora a Palazzo...In occasione della Giornata Internazionale della Memoria...
bucarestBucarest, una città che sta...Cavi, cavi ovunque. Se c’è una cosa che mi è rimasta...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...

Tete a tete con l'architet(to)

La rubrica è dedicata a chi è in cerca di consigli e suggerimenti su come arredare casa, ristrutturarla, ma anche a coloro che hanno bisogno di indicazioni su come risolvere piccoli grandi problemi domestici, come la manutenzione degli impianti, le autorizzazioni da chiedere, i tecnici specializzati a cui rivolgersi, i negozi e i mercati dove trovare prodotti unici.
fa3 2015 banner
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500