giovedì 23 NOVEMBRE 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Viaggi

Vedi Amsterdam e poi ridi

amsterdamPer dare un senso ad uno dei mesi più inutili dell'anno, almeno nel nostro emisfero invernale, vi consigliamo un viaggio ad Amsterdam per la 27a edizione della Cannabis Cup dal 23 al 27 novembre.

I canali, le biciclette, i mattoncini rossi e le facciate colorate che si specchiano nell'acqua, i mulini a vento, i fiori, i quadri psichedelici di Van Gogh, Amsterdam è una sorta di parco dei divertimenti per adulti, andarci è ritornare un po' bambini alla ricerca del bian coniglio.
Ma diciamocelo, subito e senza ipocrisia, questa città è conosciuta nel mondo intero per altro. Altro da ciò che è vietato nella maggior parte dei paesi europei: le droghe leggere.
Infatti se la marijuana è illegale in Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Irlanda, Grecia e Finlandia, l'Olanda è l'unico Paese che ha tolto la pena sul possesso, la vendita, il trasporto e la coltivazione della cannabis che può essere venduta in luoghi autorizzati, come i coffee shop. 
In Italia la marjuana si può utilizzare a scopo terapeutico e come dice l'oncologo Umberto Veronesi: "La marijuana è un ottimo farmaco. Siccome è anche uno stupefacente, si ha sempre paura ad usarlo. Invece è ottimo contro il dolore, contro i malesseri, contro il vomito, è un sedativo. E' la stessa cosa che è successa con la morfina, che per anni non sono riuscito a far avere a questi poveri diavoli che soffrivano. E' giustissimo usarla e coltivarla. Io sono anche per la liberalizzazione, ma questo è un altro discorso".
Ma siamo in Italia dove è illegale, pertanto, come paladini della legalità e del benessere vi invitiamo a non coltivare, consumare o peggio vendere droghe sia perché il loro uso continuativo potrebbe compromettere la vostra salute, sia perché ci teniamo a continuare ad avervi tra i nostri lettori e non dietro le sbarre (il 90% dei comunicati stampa che ci arrivano dalla Questura denunciano l'arresto di spacciatori o coltivatori di canapa indiana).
Ma visto che ci sono cose che almeno una volta nella vita adrebbero provate ed è meglio viverle al meglio senza correre rischi. Ecco dunque che vi proponiamo di visitare Amsterdam nel week end della 27° High Times Cannabis Cup che per 5 giorni dal 23 al 27 novembre sconvolgerà gli ospiti con tutte le proposte delle varie aziende olandesi produttrici di cannabis, con tanto di giudici esperti che decreteranno la top ten della foglia a cinque dita, concerti, eventi, seminari e feste. Info: www.cannabiscup.com/amsterdam
In linea generale, la cannabis intensifica le percezioni e ha un effetto positivo sull'umore, determinando rilassamento, serenità, tendenza al ridere. La facilità al ridere, riferita spesso dai consumatori iniziali, meno da quelli abituali, altro motivo in più per visitare Amsterdam non così spesso. Vi ricordiamo che negli ultimi anni i governi olandesi hanno attuato una serie di limitazioni regolamentari ai coffee-shop il cui numero in città fluttua tra i 200 e i 250. La quantità massima di droghe che può essere venduta è di 5 grammi a persona per giorno ed ogni fruitore comunque non potrebbe rivolgersi a più di 6 coffeeshop al giorno per un totale di 30 gr/die procapite ammessi, mentre i funghi allucinogeni, in passato nei menu dei locali, sono ora vietati dalla legge.Ma se è vero che molti sono attirati da Amsterdam proprio per le droghe leggere, è vero anche che salutano la città dei tulipani rapiti da tutte le sue bellezze (la città è nella lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco),che si prestano particolarmente ad una visione extra-ordinaria.
Alcune cose da fare assolutamente ad Amsterdam sono:

-Fermarsi nelle piazze affollate ed i caffè di Amsterdam, da Piazza Dam e il Palazzo Reale, a Leidseplein e i suoi ristoranti, da Rembrandtplein e le sue discoteche, non dimenticando Waterlooplein e il mercatino delle pulci che l’anima.-Visitare il Museo Van Gogh, che guarda caso della canapa indiana sapeva apprezzare l'uso tecnologico, avendo dipinto molte sue opere su tele di canapa, mentre fumava assenzio come Degas, Manet, Picasso, e Gauguin. -Noleggiare una bici per visitare la città su due ruote.

-Ascoltare un concerto gratis nel Vondelpark,  parco all'inglese definito il "Bois de Boulogne" di Amsterdam,  è utilizzato per jogging, picnic, ma anche per concerti ed altre manifestazioni.

-Oppure se avete più tempo recarvi all' Amsterdamse Bos, un bosco artificiale nella periferia sud, ad Amstelveen, ideato sotto il livello del mare realizzato durante gli anni ’30, vista la sua estensione, vi consigliamo di visitarlo in bicicletta e di acquistare la mappa al museo/cafè all’entrata di Amstelveenseweg dove c’è anche il noleggio biciclette.

-Visitare il villaggio di Zaanse Schans dove si trova la maggior concentrazione di mulini a vento delle vicinanze, le casette in legno verdi o nere, ponticelli, stradine, ruscelli, sembra il paese delle favole.

-Comprare i fiori nel Bloemenmarkt, piccolo e grazioso mercato fluttuante su un canale e fare shopping a Cuypmarket . 

-Visitare la casa di Anne Frank, un luogo carico di storia e di emozione.

- Scoprire il giardino segreto di Begijnhof, nascosto dietro una grande porta sulla piazza di Spui sentendosi un po' Alice nel paese delle Meraviglie (a proposito, Lewis Caroll pare facesse uso di LSD).

-Visitare la Openbare Bibliotheek, la più grande biblioteca d’Europa.

-Per gli amanti dei gatti e delle cose curiose recatevi al Cat Cabinet, un museo sul gatto con statue quadri , manifesti compresi due gatti veri ( e ad Amsterdam  c'è anche il battello del gatto, una barca rifugio per gatti dove vengono nutriti e curati dal padrone). 

-Scoprire Delft a 50 km da Amsterdam con le sue case risalenti al 17mo secolo.-Infiltrarsi in una festa privata dietro un vecchio garage, in un parrucchiere oppure in un fast food.

Su quanto l'amore per questa città sia legato ad una visione vivida e colorata delle sue bellezze e dal carattere particolarmente allegro dei suoi abitanti, lasciamo scoprirlo a voi lettori. Come arrivare: da Napoli c'è il volo diretto low cost di Transavia, inaugurato da pochi mesi. Altrimenti potete verificare le offerte delle compagnie classiche come Alitalia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

Articoli correlati

agendo 2018 banner 2
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
lo faccio io

La presentazione di agendO2018 al MANN

il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
YombeYombe all’HartUn nuovo disco che è fresco di pubblicazione dopo...
anime nudeDonne: un reading contro la violenzaNella Giornata Mondiale sulla violenza contro le donne...
le intolleranze alimentari"Le intolleranze elementari"E’ un romanzo sul cuore il  libro di Serena Venditto"Le...
Le BaccantiLe Baccanti rockFino al 3 dicembre al Teatro Mercadante la versione...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca