domenica 22 OTTOBRE 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Viaggi

Viaggio breve in Autunno

mongolfiereOttobre, tempo di funghi e castagne, un’ottima occasione per scoprire le bellezze nascoste della Campania, magari su una coloratissima mongolfiera.

Ottobre è il mese indiscusso della SAGRA DELLA CASTAGNA E DEL FUNGO PORCINO DI ROCCAMONFINA che per tutti i week-end del mese delizia e intrattiene come ogni anno tantissimi visitatori. Gli orari di apertura al pubblico degli stand sono: dalle 10.00 alle 24.00 di sabato e dalle 09.30 alle 24.00 di domenica. Oltre che per gli stand enogastronomici, vale il viaggio alla sagra una visita nel Parco Regionale Roccamonfina - Foce Garigliano, situato nel cuore della Regione Campania, si estende per circa 9.000 ettari, tra i territori del basso Lazio, del Molise e dell’area urbana di Caserta. Comprende i comuni di Sessa Aurunca, Teano e cinque centri della Comunità Montana “Monte Santa Croce”: Roccamonfina, Galluccio, Conca della Campania, Marzano Appio e Tora e Piccilli. I boschi del vulcano di Roccamonfina costituiscono un rifugio ideale per gli animali: qui, infatti, la volpe, il cinghiale, il tasso, la faina, la lepre e molteplici altre specie di piccoli mammiferi vivono isolati e al sicuro. Lontano dall’uomo, ovunque domina la tranquillità e soprattutto la natura. Camminando lungo i sentieri, gli unici suoni che si sentono sono il cinguettare dei tanti uccelli, il vento che smuove le fronde degli alberi e lo scrosciare in lontananza di acqua fresca e veloce che scende dalle sorgenti. L’intero territorio è ricco d’acqua, che ne ha plasmato la morfologia. Il Fiume Garigliano, ad esempio, attraversa il Parco, e scava il suo letto tra i terreni vulcanici del Roccamonfina ed i terreni calcarei dei Monti Aurunci. Ad amplificare la bellezza di questi luoghi, lungo il corso dei fiumi, concorrono ruderi d’antichi mulini e frantoi che, dallo scorrere veloce ed inarrestabile dell’acqua, traevano l’energia per azionare le pesanti macine di pietra lavica. Tracce d’archeologia industriale sono visibili, poi, nelle vicinanze delle sponde del Savone, con i resti delle “ferriere”, piccole fabbriche che hanno lavorato il ferro sino all’epoca borbonica, testimoniando come l’acqua abbia da sempre contribuito alla vita delle popolazioni del Parco. Con sguardo rilassato, si possono visitare i molti borghi presenti nell’area, luoghi caratteristici e carichi di sapori e tradizioni popolari, paesini in cui la vita scorre ancora serena ed in modo semplice, dove una stretta di mano ha ancora un significato profondo. Piccole comunità che si riuniscono per festeggiare nelle strade e nelle piazze in occasione delle numerose sagre o feste religiose che animano con fermento e passione molti appuntamenti del calendario, come la suggestiva Settimana Santa di Sessa Aurunca. In queste occasioni, le tavole imbandite raccontano con estrema autenticità la vita semplice e genuina delle diverse comunità presenti nel territorio. È possibile assaporare cibi e prodotti tipici dai sapori autentici, come la castagna “tempestiva”, le numerose specie di funghi e i piatti della tradizione locale, quali il Dolce Castagnaccio. Il tutto sempre accompagnato e suggellato da vini pregiati e da straordinari oli extravergine. Un Parco, dunque, che custodisce e svela la storia e le tradizioni di persone che conducono la propria vita ancora a stretto contatto con una natura incontaminata e rigogliosa, gustandone appieno la vera essenza.

roccamonfina

Per visitare questi luoghi insieme ad uno sguardo esperto segnaliamo la proposta della guida ambientale escursionistica Giovanni Simone: "Radici - Passeggiate in Natura per conoscere le nostre tradizioni, alla ricerca di uno stile di vita sempre più vicino al vivere in Natura". Un intero week end, quello del 14 e del 15 ottobre per vivere in gruppo la scoperta del parco "Regionale di Roccamonfina - Foce Garigliano" in occasione della Sagra delle Castagne e del Fungo Porcino.

Questo è Programma in dettaglio: Sabato 14 ottobre: partenza in Auto dalla Stazione della Metro A - Anagnina, appuntamento alle 8.30; escursione alle cascate di Conca della Campania; pranzo al sacco. Pomeriggio: facile escursione tra i castagneti, per scoprire insieme, l'arte della raccolta e lavorazione delle Castagne (Lunghezza 5 km - Dislivello 100 m - Difficoltà: T); Sagra delle Castagne e del fungo porcino di Roccamonfina, cena ai vari stand della manifestazione. Pernottamento: Hotel Bellavista - Roccamonfina (camera doppia o tripla con prima colazione). Domenica 15 ottobre: il Santuario dei Lattani; facile escursione tra i castagneti per raggiungere l'orto della regina (Lunghezza 5 km - Dislivello 100 m - Difficoltà: T); pranzo al sacco. Pomeriggio: Sagra delle Castagne e del fungo porcino di Roccamonfina; Rientro. Info: Giovanni Simone - giovanni_simone@hotmail.com 349.809.78.89 (Socio Libera Associazione Guide Ambientali-escursionistiche Professionisti n. tessera 084).

Dal 13 al 15 ottobre torna lo storico appuntamento con il Raduno Internazionale di Mongolfiere a Fragneto Monforte, in provincia di Benevento, giunto quest’anno alla sua 31esima edizione. Si tratta dell’appuntamento con le mongolfiere il più longevo, pittoresco ed entusiasmante d’Italia, organizzato dall' A.S. CLUB AEROSTATICO "WIND & FIRE" di Fragneto Monforte, e reso possibile dalla partecipazione attiva dell’intera cittadinanza e dalla collaborazione di tutti gli sponsor. Scopo degli organizzatori è quello di offrire una rassegna di eventi e di spettacoli che, dato il carattere internazionale della manifestazione, costituiscano una occasione di sviluppo del territorio. Si vuole anche offrire alla vasta platea di visitatori, un soggiorno gradevole e suggestivo, grazie alla innata ospitalità della popolazione locale. Saranno allestiti stand gastronomici con prodotti tipici locali e ci saranno molte iniziative collaterali come musica, incontri, convegni, concorsi, tornei ma anche visite guidate alle aziende enogastronomiche in un Programma ricchissimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

Tete a tete con l'architet(to)

La rubrica è dedicata a chi è in cerca di consigli e suggerimenti su come arredare casa, ristrutturarla, ma anche a coloro che hanno bisogno di indicazioni su come risolvere piccoli grandi problemi domestici, come la manutenzione degli impianti, le autorizzazioni da chiedere, i tecnici specializzati a cui rivolgersi, i negozi e i mercati dove trovare prodotti unici.
fa3 2015 banner
agendo 2018 banner 2
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
lo faccio io
il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Callejon goalIl Napolista che sfida la squadra...«Siamo noi sempre solo noi quelli che, quelli che non...
marketMarkett: grande successo per il...La night life partenopea si impreziosisce grazie a...
Martin Rua nel Museo Cappella SanseveroCappella Sansevero: un percorso...La Cappella Sansevero è uno dei monumenti più suggestivi...
il w 2 1Le 10 cose da non perdere a Napoli...Selezionati per voi, 10 eventi, tra concerti,...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca