giovedì 23 NOVEMBRE 2017
blank
 
chi siamo 
contatti

Viaggi

Dalla Russia a Napoli e ritorno

MoscaNapoli festeggia il centenario della Rivoluzione d’Ottobre, con la mostra “Dalle avanguardie alla Perestrojka”, mentre l’associazione "Massimo Gorki" invita a conoscere la cultura dell’ex URSS con tanti eventi e a volare a Mosca e San Pietroburgo.

La rivoluzione d'ottobre è la fase finale e decisiva della rivoluzione russa iniziata in Russia nel febbraio 1917  con l'insurrezione degli operai e dei soldati che segnò dapprima il crollo dell'Impero russo e poi l'instaurazione della Repubblica Socialista Sovietica.

La mostra “Dalle avanguardie alla Perestrojka” ospitata al Museo del Novecento al Castel Sant’Elmo fino al 10 dicembre celebra non solo i 100 anni dalla Rivoluzione di Ottobre ma anche i 240 anni esatti, trascorsi dal primo accordo di scambi diplomatici e culturali tra Russia e Regno delle Due Sicilie, firmato dall’imperatrice Caterina II e Ferdinando di Borbone. Il percorso espositivo, tra dipinti a olio e acquerelli, descrive in 128 opere provenienti dala Pinacoteca civica di San Pietroburgo, la produzione artistica russa contemporanea e le sue evoluzioni, tra Novecento e Duemila.

associazione Gorki

Tanti gli appuntamenti dedicati all’importantissimo anniversario dall’associazione culturale "Massimo Gorki" di Napoli, situata in via Nardones 17 – Napoli, figlia della sezione napoletana dell'associazione Italiana per i rapporti culturali con l' Unione Sovietica (ex Italia-URSS) che vive grazie all'apporto volontario dei soci attivisti, i quali con sacrificio personale ed a titolo assolutamente gratuito tengono in vita il centro culturale. Sin dal 1946 con l'adesione di cittadini di diverso orientamento politico e religioso, ha costituito un centro permanente di diffusione della cultura e di informazione sulle reciproche realizzazioni nel campo scientifico, artistico, letterario, economico e sociale al fine di una migliore conoscenza delle rispettive realtà ed in particolare di Napoli e della Campania nelle ex Repubbliche dell'URSS. Per molti anni sino alla sua scomparsa ha avuto come presidente onorario Eduardo De Filippo.  La finalità principale dell'associazione, parte integrante di un coordinamento nazionale delle ex associazioni Italia-Urss, è la diffusione della lingua e della cultura russa e slava in Italia e nella Regione Campania attraverso articolati rapporti di collaborazione culturale, di scambio e soprattutto di amicizia tra l'Italia e le Repubbliche dell'ex URSS. L'associazione inoltre promuove e realizza, nella Regione e nella città di Napoli, mostre e settimane della cultura, dibattiti, spettacoli, concerti, convegni, proiezioni di film.

Per imparare il russo fin da bambini. Tra le prossime interessanti iniziative dell’associazione Massimo Gorki (tutti gli eventi sul sito) domenica 19 novembre alle 11.30 la presentazione di un laboratorio in lingua russa per bambini. L’iniziativa vuole essere un occasione di incontro, due volte al mese, per bambini dai 2 agli 8 anni per giocare, dialogare, leggere fiabe e cantare in lingua russa. L’iniziativa nasce dalla volontà di genitori di far in modo che i figli possano imparare la lingua russa giocando. La partecipazione è volontaria e gratuita e richiede la collaborazione dei genitori. Info: dalle 16.30 alle 19.30 al 339.1237902 ( Antonio ) e al 331 8927407 ( Ksenia ) o scrivere a info@associazionegorki.it

In viaggio a Mosca-San Pietroburgo. L'associazione Gorki, dotata di una biblioteca di oltre 5000 titoli in lingua russa, nonché di una collezione riviste edite in Russia, che rientrano nel catalogo dei periodici delle biblioteche della Regione Campania organizza inoltre seminari di studio a Mosca e viaggi di turismo in Russia. E proprio a proposito di viaggi abbiamo chiesto ad Antonio Vladimir Marino, traduttore dal russo, sceneggiatore e produttore cinematografico (oltre che avvocato) dell’associazione Massimo Gorki, appassionato da sempre della Russia alcuni suggerimenti speciali chiari e incisivi per visitare le due città cuore del Paese: Mosca e San Pietroburgo con volo diretto da Napoli (solo per fare qualche esempio: per Mosca con Meridiana e S7 e per San Pietroburgo con Lufthansa).

Mosca

“Mosca si espande a cerchi concentrici e con una buona cartina della metro di massima ci si può orientare” spiega Antonio. Ed ecco le cose da non perdere:

  • Piazza Rossa (cambio della guardia la sera ),  un rapido  giro ai grandi magazzini GUM ( non c’è nulla da comprare , ma vanno visti perché in periodo sovietico erano un must) , poi  passeggiata sulla via Tverskaia (il cuore di Mosca )
  • Strada pedonale vecchia Arbat: ora turistica, ma percorrerla tutta a piedi è un punto fermo per chi visita Mosca – si parte dalla fine dove c’è il Ministero degli Esteri e si arriva fino alla Biblioteca Lenin.
  • Università di Mosca (l’edificio è uno dei grattacieli Staliniani ), vicino c’è il panorama della città più suggestivo della città, le colline dei passeri (in epoca sovietica le colline di Lenin).
  • Monastero Novodevici (delle novizie ), nei pressi c’è un buon ristorante georgiano: Pirosmani.
  • Kolomenskoe, la residenza estiva dello Zar, si trova sulla riva del fiume di Mosca (la Moscova)
  • Stazioni della metropolitana di Mosca da vedere :  Komsomolskaia – ( linea marrone circolare / linea rossa  ) Kомсомольская.  Ploscad Revoliuzii – ( linea blu scuro ) площадь революции. Kievskaia -  ( linea marrone circolare ) Kиевская метро. Maiakovskaia   (linea verde)  Mаяковскaя. Per avere meno gente intorno è preferibile visitarle dopo le 20. Ma con il gruppo le visiterete nel pomeriggio.
  • VDNX Mostra della realizzazione dell’URSS
  • Parco Gorki è uno dei vari parchi di Mosca, è in zona centrale
  • Pinacoteca Tretiakovskaia (arte russa).
  • Bagno Russo pubblico (Sandunovskie , vicino al Teatro Bolscuoi), i bagni sono divisi per sessi. Seguite tutto l’iter: nella sauna si usa farsi massaggiare con ramoscelli di betulla che si vendono in loco per poi tuffarsi nella piscina di acqua fredda è una cosa da fare.

San Pietroburgo

  • Fortezza San Pietro e Paolo
  • Colonne rostrate
  • Museo Ermitage
  • Prospettiva Nevskii , una lunga passeggiata a piedi che consente di entrare nel cuore della città. Partite dalla piazza del Palazzo (dove c’è il Museo Ermitage ) e attraverso l’arco arrivate sulla prospettiva
  • Il ponte Anickov: tra le tante cose da vedere sul ponte, i 4 cavalli in bronzo “ il domatore dei cavalli” di Klodt. Una curiosità: due cavalli di Klodt furono donati dallo zar al Re Borbone e sono sul lato del palazzo reale che da sul Maschio Angioino.
  • Casa Museo di Dostoevskij: molto tetra, ma si trova in una zona interessante della città, a pochi passi un tipico mercato alimentare.
  • I ponti della città la notte: intorno alle 2 di notte si aprono per consentire il passaggio della navi mercantili, in particolare è bello vedere l’apertura dal Museo Ermitage (ponte del palazzo) , occorre solo accertarsi che l’albergo sia dalla parte giusta, altrimenti occorre aspettare varie ore che vengano richiusi.
  • La gita in battello sui canali: dura un’ora e si vede la città da un punto di vista suggestivo.
  • A 30 km dalla città Petrodvorec (Peterhof): la residenza estiva degli zar voluta da Pietro il Grande, una Versailles russa, tra gli architetti c’è anche Rastrelli. Il palazzo è stato ricostruito dopo la guerra, molto bello il parco.
  • Il Museo Russo dove troverete anche il quadro del pittore russo Briulov “Gli ultimi giorni di Pompei” che è conosciuto da tutti i russi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Giornalista, fotografa, sociologa, attrice, cuoca, artigiana. Fa parte della redazione di Napoli Città Solidale e collabora con il Corriere del Mezzogiorno. Ama le storie e le inchieste: proverbiali i suoi scritti XL. L'eclettica Alessandra talvolta dimentica in quale iperspazio ha lasciato la testa, incorrendo in tragicomiche gaffe. Alice, per gli amici, appena può parte per qualche paese lontano, ma torna sempre nella sua città preferita: Napoli.

agendo 2018 banner 2
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
lo faccio io

La presentazione di agendO2018 al MANN

il poggio

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
YombeYombe all’HartUn nuovo disco che è fresco di pubblicazione dopo...
anime nudeDonne: un reading contro la violenzaNella Giornata Mondiale sulla violenza contro le donne...
le intolleranze alimentari"Le intolleranze elementari"E’ un romanzo sul cuore il  libro di Serena Venditto"Le...
Le BaccantiLe Baccanti rockFino al 3 dicembre al Teatro Mercadante la versione...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
amicar 500
mamacoca